Caldaia a condensazione, finalmente puoi dire addio alle bollette stellari: ecco la funzione nascosta

Sta per arrivare l’inverno e non sai ancora se sostituire la tua caldaia? Scopri questo innovativo sistema di riscaldamento che ti farà risparmiare oltre il 20% sui consumi.

Anche se il freddo sta tardando ad arrivare, già per gli italiani il prezzo del gas è insostenibile e si chiedono come si farà quando si gelerà in casa. Molte famiglie prevedono un inverno difficile da sostenere economicamente.

uomo al telefono controlla i consumi della sua caldaia a condensazione

La scelta di spegnere i riscaldamenti prima per risparmiare non piace tutti, c’è chi provvede a utilizzare sistemi di riscaldamento alternativi ai tradizionali. Infatti ci sono dei sistemi alternativi che permettono di ridurre i consumi.

Tra questi vi sono le caldaie a condensazione che permettono un risparmio del 10-20% e possono arrivare anche al 40% se la caldaia viene utilizzata su impianti radianti, ossia a basse temperature. Queste caldaie di ultima generazione hanno alte performance grazie agli avanzamenti tecnologici degli ultimi anni. Vediamo meglio insieme come funzionano e quanto effettivamente ci fanno risparmiare.

Come funziona

le caldaie a condensazione permettono di risparmiare sui costi energetici, hanno due punti forti che sono importante rendimento energetico e basso consumo di materia prima. Queste caldaie a parità di calore generato, consuma meno gas di una caldaia standard perché usa anche i fumi di scarico della condensa per generare calore, motivo per cui risulta anche più efficiente.

Sono in grado di sfruttare interamente il calore, contenuto nei fumi di scarico, convertendolo in energia e sfruttando così una fonte energetica supplementare, che altrimenti si disperderebbe nell’ambiente esterno.

illustrazione funzionamento della caldaia a consedensazione

I fumi di scarico di una caldaia a condensazione escono ad una temperatura più bassa dall’abitazione, trattenendo la maggior parte del calore all’interno dell’impianto e il calore si converte in energia utile per il riscaldamento sia della casa e sia dell’acqua sanitaria.

Per installare una caldaia a condensazione di ultima generazione i costi da sostenere sono variabili:

  • 500 euro circa per caldaie con potenze basse sui 24 kW.
  • 2mila euro per potenze sui 32kW.
  • 5mila euro per modelli di caldaie più sofisticati.

Conviene

Decidere di installare nuove caldaie di ultima generazione a condensazione è vantaggioso rispetto alla tipica caldaia a gas tradizionale. Soprattutto se bisogna sostituire un vecchio impianto a radiatori di dimensioni minime, progettati per lavorare ad alte temperature o se l’edificio in cui deve essere installata la nuova caldaia è vecchio e con un cattivo isolamento termico.

Spesso, le vecchie caldaie, soprattutto se installate da molti anni, registrano malfunzionamenti e problemi tecnici da risolvere, il che implica delle spese non indifferenti, e non sono più efficienti in termini di calore emanato e consumi. Perciò procedere alla installazione di una caldaia a condensazione consente di ammodernare il sistema di riscaldamento in casa. Usufruendo anche dei bonus in vigore come l’ecobonus, per avere maggiore calore ed efficientamento energetico a fronte di costi ridotti.

Esempio di quanto una caldaia a condensazione permette di risparmiare. Possiamo dire in generale che rispetto ad una caldaia tradizionale, è in grado di assicurare un risparmio dei costi del 10-20%. Si tratta di risparmi che possono arrivare anche fino al 40% se la caldaia viene utilizzata su impianti radianti, ossia a basse temperature.