Termosifoni, la salute prima di tutto: tenerli così ti uccide

Le bollette dei prossimi mesi autunnali e invernali saranno salatissime. A causa dei recenti conflitti in Ucraina, infatti, si è verificato un rincaro dell’energia clamoroso che sta colpendo tutti quanti.

In base ad alcuni studi recenti, il costo delle bollette si sarebbe rialzato di una percentuale pari al 50% rispetto al prezzo delle corrispettive bollette dell’anno precedente.

termosifone 1 trevisotoday

Oggi vi consigliamo alcuni accorgimenti utili per pulire i vostri elettrodomestici, dal momento che una regolare manutenzione e pulizia di essi è importante per ridurre i consumi e conseguentemente risparmiare sulle prossime bollette mensili da pagare.

In particolare vi parliamo dei termosifoni, che vengono utilizzati per il riscaldamento dell’ambiente domestico soprattutto nel corso dei mesi autunnali e invernali, in cui fa più freddo. Innanzitutto esistono due diverse tipologie di termosifoni, quelli in ghisa e in alluminio, che necessitano di differenti metodi di pulizia.

La regola numero uno per quanto riguarda i termosifoni in ghisa, è quella di pulirli con precisione soprattutto nella loro parte posteriore, che spesso viene trascurata e nasconde della polvere insidiosa. Per questo vengono in aiuto quindi delle particolari spazzole, che riescono a raggiungere anche gli angoli apparentemente più nascosti, riuscendo a pulire in maniera efficace e veloce. In questo caso è raccomandato utilizzare una bacinella d’acqua calda, in cui verranno disciolti pochi millimetri di detersivo. Faremo quindi uso di una spugna intrisa di questa soluzione, per poi passarla su tutta la superficie del nostro termosifone in ghisa.

I termosifoni in alluminio

Discorso leggermente diverso invece per quanto riguarda i termosifoni in alluminio, che son decisamente più facili da pulire rispetto a quelli in ghisa. Basterà infatti eliminare la polvere con l’aspirapolvere, per poi usare un panno antistatico sulla superficie del termosifone, e infine utilizzare anche in questo caso una spugna con acqua e detergente. A quel punto, una volta pulito tutto il termosifone, sarà sufficiente asciugare il tutto con un panno di cotone, e il lavoro sarà finito.

In entrambi i casi, è possibile rimuovere la polvere anche con il phon. Sarà sufficiente porre dei panni bagnati in prossimità della parte posteriore del termosifone e sulla superficie del pavimento da esso occupato, per poi iniziare con il getto di aria fredda del phon, che trasferirà tutta la polvere accumulata sulla superficie dei panni inumiditi dall’acqua.

termosifone 2 tuttolucido

Un’ultima alternativa è rappresentata dal vapore, che oltre a pulire, permetterà di igienizzare in maniera efficiente il termosifone, rimuovendo macchie e fungendo anche da antimuffa. In questo caso sarà necessario disporre di un pulitore a vapore, dotato di beccuccio.