Nikon S6600 la fotocamera ideale per gli autoritratti

da

La Nikon Coolpix S6600, lanciata sul mercato la scorsa estate, è una compatta pensata per qualunque tipo di ripresa e di utilizzo. La particolarità che la caratterizza è la presenza dello schermo ad angolatura variabile con cui sarà possibile ottenere autoritratti, ovvero la “classica” foto che spesso vediamo fare in giro alle coppie di fidanzati.

Unboxing della Nikon S6600. Fotocamera ed accessori.

Unboxing della Nikon S6600. Fotocamera ed accessori.

CARATTERISTICHE – La Nikon Coolpix S6600 si distingue per un corpo macchina compatto e facile da trasportare anche nella tasca della giacca. Il display orientabile da 2,7” è caratterizzato da una funzione di controllo gestuale, con il semplice movimento della mano e senza toccare il display, sarà possibile scattare fotografie o effettuare riprese video. Il sensore da 16 megapixel CMOS retroilluminato da 1/2.3″, abbinato ad un’ottica 12x con stabilizzatore VR, che copre le focali equivalenti da 25-300mm e con un’apertura f/3.3-6.3. La fotocamera scatta fotografie fino a 3200 ISO nativi, espandibili a 6400 in modalità boost H1. Sono inoltre presenti una serie di filtri creativi per la personalizzazione delle proprie foto. Per quanto riguarda il comparto video, la Nikon registra in Full HD con risoluzione pari a 1920×1080 pixel fino a 30fps. Molto utile il WIFI integrato che permette di trasmettere le nostre foto direttamente sullo smartphone/tablet. Nikon ha inoltre sviluppato un’apposita app presente nei maggiori Market per facilitare tale procedura.

IMPRESSIONI D’USO – Se avete avuto altre esperienze con compatte di fascia alta o fotocamere reflex anche entry level, i risultati con questa S6600 tenderanno ad essere un po’ deludenti. Nonostante le immagini risultino nitide, si ha l’impressione che la qualità non sia all’altezza. Effettuate alcune prove sul campo, possiamo dire che se in esterni la Nikon si comporta in maniera più che buona, non appena si entra in situazioni di luce artificiale, si ha realmente bisogno del flash per ottenere scatti che non siano né troppo rumorosi né troppo scuri. La parte video invece ci è piaciuta, con risultati molto validi. La registrazione del suono, anche se leggermente basso, risulta pulita e naturale. Le riprese sono apparse sempre bene a fuoco e l’angolazione variabile dello schermo rende le operazioni stesse più comode e facili da effettuarsi.

I movimenti dello schermo ad angolatura variabile della Nikon S6600

I movimenti dello schermo ad angolatura variabile della Nikon S6600

UTILIZZO DEL WIFI – Come molte delle fotocamere uscite negli ultimi tempi sul mercato, anche la Nikon S6600 è dotata di un modulo WIFI integrato. Grazie al WIFI potremo trasferire le nostre foto sul nostro smartphone/tablet permettendoci così di effettuare condivisioni sui Social Network preferiti in maniera immediata e veloce. Nikon fornisce un’applicazione dedicata, chiamata Wireless Mobile Utility con la quale è possibile scaricare sul dispositivo mobile le immagini acquisite con la fotocamera oppure scattare foto utilizzando la funzione di comando a distanza con la periferica usata come display live view. Purtroppo le funzioni dell’applicazione risultano alquanto limitate e non è possibile fare altro se non trasferire ed effettuare foto.

L’idea ed il potenziale dell’applicazione sono ottime, probabilmente Nikon avrebbe dovuto e potuto fare di più.

CONCLUSIONI – Cosa dire di questa compatta Nikon? Sicuramente i punti di forza sono il wifi, e lo schermo ad angolatura variabile che pochi modelli della stessa fascia possono vantare. Il controllo gestuale a video non sempre risulta preciso, a volte non risponde come dovrebbe.  La presenza del GPS sarebbe stata gradita, in quanto avrebbe completato e reso più appetibile l’acquisto della fotocamera. Sebbene la qualità pura delle foto non sia il massimo, nel complesso la compatta è discreta e ci sentiamo di consigliarla tenendo conto dei difetti riscontrati.

RIPRODUZIONE RISERVATA ©