Internet e banda larga nei piccoli centri: le migliori soluzioni

da

Condividilo sui Social Network…
Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+1Share on LinkedIn0Pin on Pinterest0Email this to someone

Chi non abita in una grande metropoli spesso deve fare i conti con connessioni ADSL scadenti dal punto di vista della performance. In più, l’accesso alla fibra ottica è possibile solo quando istituzioni e operatori si uniscono per una cablatura capillare del territorio, e questo non sempre accade nelle città più decentrate.

adsl_lenta_italia

Ci sono però delle soluzioni alternative che permettono anche agli abitanti dei piccoli paesi o in zone “difficili” come centri montani o su isole di collegarsi a Internet con la banda larga.

Una tecnologia che garantisce il 100% di copertura è l’ADSL satellitare, offerta da operatori come Tooway (la versione da 10 GB, che garantisce 22 Mbps in download e 6 Mbps, costa 29 euro al mese).

Schema di funzionamento della connessione ADSL satellitare.

Schema di funzionamento della connessione ADSL satellitare.

Con l’ADSL satellitare si può dire di avere a disposizione una buona alternativa all’ADSL tradizionale: tutto quello che serve è un modem satellitare e un’antenna parabolica, solitamente forniti dal provider dietro pagamento di un corrispettivo oppure in comodato d’uso. Non si richiede alcun collegamento telefonico o via cavo e anche la zona più remota può essere raggiunta.

Bisogna però dire che la tecnologia mostra ancora qualche limitazione rispetto all’ADSL tradizionale e alla fibra ottica in termini di stabilità e velocità, e in più la limitazione dei gigabyte di traffico ogni settimana oppure ogni mese la rendono meno conveniente rispetto all’ADSL per chi vuole scaricare molti file. I progressi fanno comunque ben sperare, considerando che in pochi anni il canone medio per un’ADSL satellitare si è ridotto fino a un terzo.

Anche il Wimax (Internet wireless) non necessita della normale linea telefonica e può raggiungere piccole città e zone remote: qui tra le offerte ci sono da ricordare quelle di Linkem (come Linkem Senza Limiti, 24,90 euro al mese a 7 Mbps in download 1 Mbps in upload). Di norma qui non ci sono limiti giornalieri o mensili di traffico e la connessione è molto stabile anche in mobilità, pur non potendo godere della stessa capillare copertura del satellitare. Bisogna infatti trovarsi in una zona coperta dal segnale dall’operatore e non devono esserci ostacoli di alcun tipo tra le due antenne.

wimax_adsl-internet

Infine per quanto riguarda Internet mobile la tecnologia 4G sta diventando sempre più estesa lungo lo Stivale e garantisce eccellente copertura mobile, ideale per chi vuole connettersi spesso ma non richiede molti gigabyte di traffico dati. Tutti gli operatori mobili, ormai, offrono diverse tariffe per il 4G e stanziano risorse ingenti per il suo sviluppo, tanto che le ultime evoluzioni (come il LTE Advanced) offrono velocità anche superiori a quelle della fibra ottica in una grande metropoli.

Vodafone, ad esempio, propone come tariffa ricaricabile, nelle sue offerte Scegli, alcune opzioni per aumentare i gigabyte di traffico 4G a disposizione (Scegli Extra 1 GB 4G a 5 euro al mese, Scegli Extra 2 GB a 10 euro al mese, Scegli Extra 5 GB a 19 euro al mese). Con TIM tutte le nuove offerte prevedono Internet 4G, come TIM Start (600 minuti verso tutti, 600 SMS verso tutti, 1 GB di Internet 4G, attivazione e prime 4 settimane gratis, il tutto a 20 euro al mese) o TIM Unlimited (minuti ed SMS illimitati, 3 GB di Internet 4g, 3 mesi di TIMentertainment a 49 euro al mese).

4g_lte_adsl

L’offerta con il maggior numero di gigabyte di Wind attualmente è All Digital Mega (1000 minuti veri e SMS illimitati verso tutti, minuti illimitati verso Wind e 3 gigabyte di Internet a 19 euro al mese per chi ricarica dal sito Wind o dall’app dell’operatore), magari da arricchire le opzioni +500 Mega (3 euro al mese), +1 Giga (4 euro al mese) e +2 giga (6 euro al mese). Attenzione perché la copertura del 4G di Wind è minore di quella di Vodafone, ed è bene controllare di essere raggiunti dal segnale; discorso analogo per 3 Italia, con offerte come TOP Unlimited Plus che dà diritto, per un caone di 25 euro al mese, e chiamate illimitate in Italia e all’estero, SMS illimitati e Internet 4G fino a 7 GB al mese (illimitato invece il 3G).

Tuttavia per chi non vuole rinunciare alla possibilità di sottoscrivere un’offerta in banda ultra larga, magari grazie alla fibra ottica i grandi provider come Telecom, Vodafone e Infostrada negli ultimi anni hanno allargato molto la copertura anche verso i piccoli centri. L’ADSL e la fibra ottica con tecnologia FTTC o FTTH rimangono le più convenienti da un punto di vista del rapporto qualità/prezzo, soprattutto per chi scarica molti dati: invece di scegliere un operatore “alla cieca” e andare incontro ad amare sorprese, è meglio informarsi presso i vicini, cercare la copertura effettiva del proprio comune per ogni singolo operatore e, magari, i piani di sviluppo per il futuro. Il modo più semplice per verificare l’operatore più veloce nella propria zona rimane utilizzare lo speed test fornito da SosTariffe.it.

speed-test-tariffe-adsl

RIPRODUZIONE RISERVATA ©

Condividilo sui Social Network…
Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+1Share on LinkedIn0Pin on Pinterest0Email this to someone

Protetto da Copyscape