Windows 8 e Hyper-V, la virtualizzazione è di serie

da

Condividilo sui Social Network…
Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Pin on Pinterest0Email this to someone

Tra le numerose novità introdotte con Windows 8 pochi ricordano l’innovazione tecnica più rivoluzionaria, ovvero l’integrazione del software di virtualizzazione Hyper-V già disponibile nelle ultime due versioni della distribuzione server di Windows. Per creare ed utilizzare macchine virtuali i possessori di Windows 8 possono fare a meno di installare applicativi di terze parti che portano spesso al rallentamento delle macchine.

Il virtualizzatore Microsoft Hyper-V disponibil anche per Windows 8

Il virtualizzatore Microsoft Hyper-V disponibil anche per Windows 8

POTENZA E VELOCITA’Hyper-V è un potente programma di virtualizzazione caratterizzato da prestazioni addirittura superiori rispetto a prodotti simili quali Vmware e VirtualBox. L’hypervisor di tipo 1, definito anche bare-metal è alla base del virtualizzatore Hyper-V e le sue caratteristiche consentono a quest’ultimo di assumere il controllo diretto dell’hardware sovrapponendosi di fatto al sistema operativo che ospita il programma contrariamente a quanto avviene con i prodotti concorrenti.

MACCHINE VIRTUALI   Hyper-V consente di creare macchine virtuali con procedure piuttosto semplici. Tramite la completa interfaccia grafica è possibile monitorare, modificare e gestire tutte le Vm (virtual machine) in esecuzione o meno. L’ultima versione del software ha fatto notevoli passi in avanti rispetto al passato, specie per quel che riguarda la virtualizzazione in ambienti LAN, implementando la possibilità di migrazione delle Vm anche accese e funzionanti su storage differenti ed anche in contemporaneità.

Interfaccia grafica e gestione delle Virtual Machine con Hyper-V.

Interfaccia grafica e gestione delle Virtual Machine con Hyper-V.

[box style=”4″]
Il formato delle macchine virtuali realizzate con Hyper-V è “VHDX” ed i dischi virtuali possono essere ottimizzati al meglio e creati in modalità ad espansione dinamica, lo spazio occupato è quello effettivamente utilizzato dalla macchina virtuale.

[/box]

INSTALLAZIONE E COMPATIBILITA’ – Hyper-V è presente nei sistemi operativi Microsoft Windows 8 versioni Pro, Enterprise a 64 bit e Windows Server 2008 e 2012. La compatibilità con l’hardware è garantita sulla maggior parte dei computer recenti, tutta la linea di processori Intel Core dalla i3 in avanti e su quasi tutti gli AMD di ultima generazione. Potrete verificare sul sito dei rispettivi produttori dettagli sulla compatibilità del vostro PC con il virtualizzatore Hyper-V. Prima di utilizzare Hyper-V su Windows 8 occorre abilitarlo accedendo alle funzionalità di Windows ed attivando il pacchetto software “Strumenti gestione Hyper-V” (tutto il ramo).

[box style=”2″]
Curiosità XP Mode

Se avete esigenze di utilizzare il software XP Mode, disponibile in Windows 7 ma non per Windows 8, potrete utilizzare Hyper-V per farlo girare anche sulla nuova versione di Windows, scaricando il pacchetto dal sito Microsoft, estraendolo e dandolo in pasto al virtualizzatore. Procedete in questo modo:

  1. Estrarre l’immagine denominata “WindowsXPMode_it-it.exe” dal sito Microsoft premendo il bottone [btn link=”http://www.microsoft.com/it-it/download/details.aspx?id=8002″ color=”skyBlue” size=”size-m” target=”_blank”]Scarica XP Mode[/btn]
  2. Scompattare il File utilizzando il comando estrai di Windows oppure qualche software di decompressione come 7-Zip;
  3. Accedere alla cartella compressa “sources”, cercare il file “xpm” al suo interno ed estrarlo utilizzando i metodi del punto 2;
  4. Tra i numerosi file estratti da “xpm” cercare quello denominato “VirtualXPVHD“, con dimensioni superiori ad un Gbyte e rinominarlo come “VirtualXP.VHD“;
  5. Aprire la console di Hyper-V, creare una nuova Vm selezionando la voce “usa un disco rigido virtuale esistente” e selezionando dal percorso il nostro file “VirtualXP.VHD“;
  6. Ultimata la creazione della nuova macchina virtuale avremo il nostro XPMode anche su Windows 8.

ATTENZIONE: XP Mode in questa modalità necessita di un codice di licenza per l’attivazione di Windows XP e dei driver base per la macchina utilizzata (LAN, VIDEO, ECC..). Se non siete in possesso di questi elementi evitate di utilizzarlo. 

[/box]

RIPRODUZIONE RISERVATA ©

Condividilo sui Social Network…
Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Pin on Pinterest0Email this to someone

Protetto da Copyscape