Ottimizzare o cancellare il paging file di Windows

Il paging file o swapfile e è un metodo utilizzato da Windows e altri sistemi operativi per coadiuvare la memoria RAM in caso di saturazione della stessa. Solitamente, le impostazioni di memoria virtuale del paging file sono gestite in modo automatico dal sistema operativo Microsoft Windows 10 e versioni precedenti. Tuttavia è possibile modificare manualmente queste impostazioni e addirittura cancellare il paging file.

Ottimizzare o cancellare il paging file di Windows
La personalizzazione della memoria virtuale di Windows è uno dei temi più discussi e controversi del panorama informatico.

Limiti del paging file

Prima di parlare dei limiti relativi al file di paging bisogna capire come funziona. Abbiamo già detto che il file di swap soccorre i limiti della memoria ram del computer, salvando una parte dei dati sull’hard disk in caso di saturazione della memoria fisica. Grazie a questo meccanismo, Windows avrà sempre memoria disponibile evitando di bloccarsi in caso di applicazioni dispendiose in fase di esecuzione. Ma veniamo agli svantaggi: la memorizzazione dei dati sul disco rigido, anche se di tipo SSD, richiede maggior tempo della stessa attività sulla memoria RAM. Inoltre, la configurazione iniziale di Windows prevede l’attivazione dinamica del paging file con la creazione di un file di archiviazione dalle dimensioni variabili, soggetto a frammentazione. Per quanto detto, sarà quindi utile ottimizzare la memoria virtuale di Windows, oppure avere un computer con tanta RAM a disposizione in modo da ridurre la necessità di accesso allo swap file.

Il paging file o swapfile è una memoria virtuale a supporto della RAM

Modificare il paging file

Premettiamo che il ridimensionamento del file di paging non può essere generalizzato e le dimensioni manuali dovranno essere valutate di caso in caso. Nonostante le impostazioni dello swap file di Windows siano gestite in modo automatico, sarà possibile modificare le impostazioni della memoria virtuale per rendere il sistema più stabile ed efficiente. Considerando che le impostazioni predefinite di Windows prevedono una impostazione del file di swap dinamica, l’alternativa potrebbe essere quella di modificare queste impostazioni rendendo fisse le dimensioni del file di paging. In questo modo potremmo ottimizzare le prestazioni di Windows evitando problemi di frammentazione del file.

Procedura per modificare le impostazioni di paging file:

  • Premere la combinazione di tasti WINDOWS  +S per eseguire una ricerca;
  • Digitare “Modifica l’aspetto e le prestazioni di Windows” e cliccare sulla relativa voce proposta;
  • Cliccare su “Avanzate“;
  • Cliccare su “Cambia” nella sessione “Memoria Virtuale“;
  • Togliere la spunta sull’opzione “Gestisci automaticamente dimensioni file di paging per tutte le unità“;
  • Cliccare su “Dimensioni personalizzate” e inserire i valori per dimensioni massime e iniziali.
Ottimizzare o cancellare il paging file di Windows
Clicca per visualizzare
SETTARE UN PAGING FILE FISSO

Per effettuare una configurazione del paging file di grandezza fissa, dovremmo impostare dimensioni iniziali e massime con lo stesso valore, con una dimensione in Megabyte che sia almeno pari a una volta e mezzo la dimensione della RAM fisica. Per esempio, su una macchina con 4 GB di RAM, la dimensione iniziale e massima del paging file dovrà essere di 6000 MB (4000MB x 1.5 = 6000 MB). 

Cancellare il paging file

Seppur sia tecnicamente possibile cancellare il paging file, si tratta di un’operazione altamente sconsigliata. Nonostante esista la tentazione di liberare spazio su disco, il rischio in questo caso sarà quello di subire un blocco del computer improvviso, oppure una instabilità generale del sistema. Difatti, anche se il proprio computer è dotato di molta RAM, può capitare che la memoria fisica sia totalmente occupata da uno o più applicativi dispendiosi (videogiochi, foto-ritocco, video editing….) che richiedono l’entrata in funzione di questo tecnologia. Sarà quindi meglio evitare problemi, lasciando attiva la memoria virtuale, servendosi delle impostazioni manuali solo su PC con scarsa memoria RAM in dotazione.

RIPRODUZIONE RISERVATA ©

Davide Caprotti
Fondatore di PASSIONEtecnologica.IT, grande appassionato di Informatica, Astronomia e Tecnologia in generale.