Sauna e bagno turco: una storia lunga secoli, che oggi abbraccia l’elettronica

da

Con “sauna” si intende un luogo di benessere molto apprezzato e frequentato, ai giorni nostri diffuso ormai in pressoché ogni angolo del globo. La sua origine, di matrice nord-europea e in particolare finlandese, risale ad un’epoca antica e non bene definita, così come l’etimologia, che pare rimandare ad un generico riferimento ad una dimora invernale.

Sauna

La sauna ieri: un’antica tradizione ad elevate latitudini

Inizialmente era considerata una soluzione di riscaldamento a basso costo, incentrata sull’uso del vapore generato dall’acqua versata su pietre arroventate, ed erano diffuse anche diverse credenze magico-religiose su un piccolo gnomo, chiamato Saunatonttu, che andava tenuto in massima considerazione per scongiurare piccoli, fastidiosi scherzetti all’interno di quel particolare ambiente.

La nascita della sauna, come si diceva, si perde nella memoria dei popoli scandinavi. Quel che è certo è che ci sono testimonianze scritte dell’effettiva separazione di questo tipo di stanza dagli altri vani della casa che risalgono al XII secolo, segno di un riconoscimento speciale che già gli era stato conferito, di un grado di dignità che aveva acquisito nella concezione socio-comunitaria dell’epoca.

Sauna

Il bagno turco nel passato, dal Mediterraneo all’Oriente

Questa occasione di benessere viene spesso associata in molte aree SPA e Welleness alla sauna finlandese, ma certo non va con essa confusa a livello di concetto, pratica effettiva e risultati.

Si tratta infatti di un ambiente di natura assai diversa: la temperatura si aggira in media intorno ai 50°, quindi ben al di sotto di quella della sauna, mentre l’umidità ottimale si attesta su soglie estremamente elevate, fino al 100%, contro un 10%-20% della controparte nordeuropea.

L’origine, anche in questo caso, si perde davvero indietro nei secoli, ma si sa che già le antiche civiltà egizia, greca e romana facevano largo uso di questo ambiente, a fini salutistici ma anche di ritrovo e coesione sociale. Dopo la caduta dell’Impero Romano furono gli arabi a portare avanti questa fiaccola virtuosa, costituendo dei bagni denominati hammam, ovvero “scaldare”.

La sauna oggi: l’innovazione passa per SATU

Ora la realtà è radicalmente cambiata, non solo perché l’uso della sauna è squisitamente legato a ragioni salutistiche e non a necessità di combattere il rigido clima esterno, ma anche perché, come in quasi ogni ambito del nostro vivere quotidiano, la tecnologia e l’elettronica sono entrate in maniera rilevante all’interno del settore Wellness e SPA.

Come nel caso di SATU, il controllo elettronico sviluppato da Astrel Group con firma  Mododepot , punto di riferimento in questo mercato a livello nazionale e non solo. Questa centralina è progettata e realizzata con tutti gli accorgimenti per rendere al meglio in contesti notevolmente stressanti per le componenti. Basti pensare che la classificazione corrente distingue:

SITOTEMPERATURAUMIDITÀ’
Sauna finlandese90 °10% – 20%
Sanarium60°40% – 50%
Bagno turco50°100%

Adatto sia nelle saune professionali che in quelle realizzate in casa, questo kit di controllo può contare su un’interfaccia utente in vetro touch screen con display grafico, una stufa fino a 9.0kW, un sistema con architettura modulare governabile direttamente dal congegno e una funzione attivazione luce/cromoterapia. Elegante, di facile installazione e intuibile nell’uso, è l’ideale nelle situazioni in cui si riscontrano temperature molto elevate e tassi di umidità contenuti.

E per il bagno turco? Via libera alla modernità con BATU PRO KIT

Viceversa, appositamente disegnato per la gestione del bagno turco, è il BATU PRO KIT, anch’esso firmato Mododepot.

L’alimentazione trifase, il generatore di vapore con potenza fino a 5.6kW per quegli ambienti che superano i 6m³, l’interfaccia di immediata comprensione in vetro touch screen, la gestione audio / luce bianca e la testa di vapore in acciaio inox con relativa sonda temperatura, sono punti di forza che permettono di ottenere il massimo da un luogo che può regalare intensi momenti di benessere e godimento.

Insomma, se un tempo per godere degli effetti positivi di queste stanze votate alla salute e al relax bisognava ingraziarsi il suscettibile Saunatonttu, cercando di fargli i regali giusti per non incorrere nella sua antipatia, ai nostri giorni è sufficiente informarsi in maniera corretta sulla strumentazione più adatta e poi allungare il dito verso il pulsante corrispondente alla funzione desiderata: molto più comodo, no?

RIPRODUZIONE RISERVATA ©