Recensione di Wiko View 2, lo smartphone Android 19:9 per tutti

da

Wiko, azienda francese entrata da pochi anni nel mondo della telefonia mobile, ha presentato quest’anno il View 2, prodotto entry-level, che promette caratteristiche tecniche presenti in prodotti di fascia più alta. Riuscirà Wiko a mantenere le sue attese? Scopriamolo insieme nella nostra recensione di Wiko View 2.

Recensione di Wiko View 2

Confezione e contenuti

Il Wiko View 2 è venduto in una scatola di cartone molto vivace, contenente una spilla per l’estrazione del carrello della SIM dati, un alimentatore 5V/1.55A con relativo cavo USB-microUSB, della manualistica varia, e un paio di cuffie stereo in-ear economiche, difficilmente fornite in prodotti di questa fascia di prezzo.

PASSIONETECNOLOGICA.IT consiglia (sono le offerte del giorno):

Apple iPhone Xs 64GBPenta Band - 3G - 4G - Wi-Fi Doppia Fotocamera posteriore da 12 Megapixel - Video 4K Display Super Retina HD 5.8” – Memoria 64 GB Sistema Operativo iOS12 Processore A12 Bionic - 3D Touch - Ricarica wireless Riconoscimento del volto tramite la fotocamera TrueDepth Distribuito da Apple Italia
Samsung Note 9Samsung Galaxy Note 9 È Uno Smartphone Android Con Caratteristiche All'Avanguardia Che Lo Rendono Una Scelta Eccellente Per Ogni Tipo Di Utilizzo. Dispone Di Un Grande Display Da 6.4 Pollici E Di Una Risoluzione Da 2960x1440 Pixel, Fra Le Più Elevate Attualmente In Circolazione. Le Funzionalità O
Nokia 8 SiroccoQuadri Band -3G - 4G-LTE - Wi-Fi - NFC Doppia fotocamera posteriore 12 MP/13 MP Android 8.0 One Oreo - Processore: 8-Core da 2,36 GHz Memoria interna: 128 GB - RAM: 6 GB - A-GPS Display 5,5" POLED qHD - Sensore di impronte digitali Distribuito da NOKIA Italia
Samsung Galaxy S9+Quadriband - 3G - 4G-LTE - Wi-Fi Fotocamera Dual Pixel da 12 Megapixel Processore Octa Core Exynos 9810(Quad Core 2.7GHz + Quad Core 1.7GHz) Android 8.0 Oreo - Memoria 64GB - GPS - Bluetooth 5.0 Scansione dell’iride - USB Type-C - RAM 6 GB Display 6.2” Dual Edge Quad HD+ SuperAMOLED Touchscreen Distribuito da
Huawei P20 ProQuadri Band - 4G-LTE - Wi-Fi - NFC Tripla Fotocamera Leica con lenti Summilux 40 MP/20 MP/8 MP Fotocamera frontale 24 MP Android 8.1 Oreo - Processore: 8-Core da 2,36 GHz Memoria interna: 128 GB - RAM: 6 GB Riconoscimento facciale 3D - Dual SIM Display 6,1'' AMOLED Full HD+ Sensore d’impronte digitali con
Lg G7Quadriband - 3G - 4G-LTE - Wi-Fi - GPS Doppia fotocamera da 16 Megapixel ultra-grandangolare Processore 8-Core fino a 2.8GHz Qualcomm® Snapdragon™ Android 8.0 Oreo - Memoria 64GB - RAM 4 GB - Bluetooth 5.0 Lettore impronte digitali - USB Type-C - Certificazione IP68 Display 6.1” LCD (W)QHD IPS Touchscreen

Recensione di Wiko View 2

Materiali ed ergonomia

Wiko View 2 è uno smartphone che al primo impatto dimostra di avere una sua personalità, distinguendosi dalla concorrenza. Il design è decisamente moderno, con un grande “Notch” rotondo, che ne impreziosisce lo stile e che probabilmente piacerà anche a coloro che non lo amano per nulla. In mano, la presa è buona e salda grazie anche ai lati curvi che ne aumentano il grip. Il frame in metallo garantisce una buona robustezza, mentre il retro è in policarbonato e purtroppo, complice una protezione olofobica non all’altezza, attira molto le impronte e la sporcizia.

Recensione di Wiko View 2

Hardware

Dal punto di vista hardware ci troviamo di fronte ad una dotazione ormai standard per questa fascia di prezzo (Smartphone sotto i 200€). Il processore è il super collaudato Snapdragon 435 octa core da 1,4 GHz e GPU Adreno 505 a 450 MHz, supportato da 3 GB di RAM e 32 GB di storage, espandibili fino a 128 GB, grazie allo slot microSD. Il telefono è un dual SIM, ma essendo lo slot ibrido, dovrete rinunciare all’espansione di memoria nel caso vogliate usare una seconda linea telefonica. La batteria da 3000 mAh permette di arrivare a notte tranquillamente, grazie anche al sistema operativo quasi stock (senza troppe personalizzazioni del costruttore), che consuma decisamente poco. La connettività non è ai massimi livelli; il WI-Fi è monobanda ed il Bluetooth è solo in versione 4.2. E’ presente il modulo NFC, cosa non comune in smartphone di questa fascia di prezzo, mentre purtroppo il connettore di ricarica è il datato microUSB, al posto del più moderno ed efficace USB type-C. Il telefono può essere sbloccato attraverso il riconoscimento del volto, o il lettore di impronte digitali posto sul retro, che sebbene sia preciso, risulta lento. Per concludere la sezione hardware, parliamo dello schermo. Il grande schermo da 6 pollici in tecnologia IPS ha un fattore di forma 19:9, con una risoluzione in HD+, ovvero 720 x 1528. Non particolarmente alta, ma comunque nel complesso accettabile. Il display è nella media e si riesce comunque ad apprezzare; dispone di ambient display per la ricezione delle notifiche, ed è anche possibile regolare la temperatura del colore rendendolo più caldo o freddo, a secondo dei propri gusti. Altra voce interessante è la luminosità notturna, attivabile anche attraverso una pianificazione oraria. Nella parte alta dello schermo è presente anche un piccolo led di notifica RGB, peccato che sia veramente piccolo e molto flebile. Il notch in alto ha una forma di “occhio”, più o meno nello stile Essential Phone e contiene la fotocamera frontale. Le notifiche vengono visualizzate correttamente. Una piccola chicca: durante l’ascolto di contenuti musicali, questi ultimi verranno riprodotti nel notch, con tanto di controlli multimediali e un piacevole effetto “visivo”.

Fotocamera

Il comparto fotografico del Wiko View 2 è composto nella parte posteriore da una fotocamera grandangolare da 13 mega pixel, con apertura f/2.0 ed autofocus PDAF e flash led singolo. Questo smartphone permette di registrare video fino alla risoluzione in full HD a 30 fps. La fotocamera frontale è dotata di un modulo da 16 mega pixel con apertura f/2.0, ideale per l’utilizzo come selfie phone. Ma come vengono scattate le fotografie? Partendo dal fatto che ci troviamo di fronte ad uno smartphone di fascia medio bassa, nell’uso diurno e con tanta luce, si ottengono degli scatti più che soddisfacenti. Le foto risultano dettagliate, grazie anche all’utilizzo dell’HDR automatico che esegue appieno il suo lavoro. Purtroppo nell’uso notturno il Wiko View 2, complice la scarsa apertura del sensore, mostra tutti i suoi limiti; il rumore di fondo nelle foto è evidente come pure la conseguente perdita di dettagli e qualità. Per cercare di migliorare le cose, la fotocamera è dotata di una tecnologia chiamata Super Pixel, la quale sulla “carta” dovrebbe aiutare nella resa finale dell’immagine. Per farvi comprendere la qualità della fotocamera di Wiko View 2, vi mostriamo alcuni scatti realizzati da PASSIONEtecnologica.it

Guarda i nostri scatti con Wiko View 2

Il modulo frontale selfie offre degli scatti discreti da condividere sui vostri social preferiti, ovviamente sempre che le condizioni di luce siano ottimali, meglio ancora in presenza di luce naturale. Per concludere, i video risultano essere discreti, vengono registrati in Full HD a 30 fps, aiutati dalla stabilizzazione elettronica, su entrambe le fotocamere.     

Software e prestazioni

Wiko View 2 viene venduto con sistema operativo Android Oreo 8.0 in versione quasi completamente stock, impreziosito dal produttore con alcune personalizzazioni del launcher di sistema, che migliorano l’usabilità quotidiana. Interessante è l’implementazione del notch che permette di mostrare il brano musicale, ma anche il face unlock, per sbloccare il display con il volto, o le azioni rapide per accendere/spegnere lo schermo.

Android Oreo 8.0 riesce a far girare abbastanza bene il telefono, seppur con qualche impuntamento che non pregiudica l’esperienza d’uso, dovuto probabilmente alle basse prestazioni del processore Snapdragon 435.

A livello di programmi, troviamo l’ecosistema Google al completo a cui siamo normalmente abituati, privo di applicazioni aggiunte dal produttore, che spesso risultano invasive e in certi casi ridondanti. Un plauso a Wiko, perché anche questa scelta rende lo smartphone più leggero e reattivo. La GPU grafica non è quella di in un top di gamma, ma ci si può decisamente accontentare; abbiamo provato a giocare con il Wiko View 2 utilizzando titoli pesanti come Asphalt 9 e Modern Combat 4. Risultato? Sorprendentemente sono risultati fluidi e godibili, restituendo una buona esperienza di gioco complessiva.

Recensione di Wiko View 2

Autonomia

Wiko View 2 è dotato di una batteria da 3000 mAh, che grazie alla presenza del sistema operativo leggero, ci ha consentito di arrivare fino a tarda sera, con ancora un 20% di batteria residua. Nei nostri test abbiamo riscontrato circa 4 ore di utilizzo di display, con un utilizzo medio. Nel complesso bene, ma non benissimo, nonostante il processore da entry level dovrebbe garantire consumi decisamente minori. Il caricatore in dotazione impiega circa 2 ore e mezza per la carica completa del telefono e non è prevista la ricarica rapida.

Conclusioni

Wiko View 2 è un prodotto di fascia medio bassa, ma comunque dotato di alcune caratteristiche normalmente implementate su smartphone decisamente più costosi, come la connessione NFC, il display 19:9 e le features per lo sblocco del display. Nel complesso, ci troviamo di fronte a un dispositivo che riesce a svolgere tutti i suoi compiti, senza eccellere in nulla. Mi sento di consigliare Wiko View 2 a chi non vuole spendere troppo (nel momento in cui scriviamo lo street price e sui 170€), o a chi necessita di uno smartphone sostitutivo, senza troppe pretese, consapevole di alcuni limiti lato hardware. Questo telefono è ideale per l’utilizzo tradizionale, senza rinunciare a qualche timido abbozzo da vero top di gamma. 

Caratteristiche principali

  • Display 6″  HD+ 720 x 1528
  • Cpu Qualcomm Snapdragon 425
  • GPU Adreno 505
  • Ram  3GB
  • Rom 32GB espandibile
  • Fotocamera Dual 13 MP (26mm f/2.2 – 50mm f/2.6), camera frontale 16MP
  • Dual SIM
  • Gps A-GPS
  • OS Android 8.0 Oreo
  • Dimensioni 154.5 x 72 x 8.3 mm
  • Peso: 153 grammi
  • Batteria 3000 mAh

RIPRODUZIONE RISERVATA ©