5 modi per avere una casa tecnologica, sempre connessa

da

Oggi parliamo di tecnologia applicata alla propria abitazione, con i consigli e le idee per ottenere una casa tecnologica. Il punto di partenza per avere una casa Smart è quello di sottoscrivere un’offerta di connessione a internet veloce, indispensabile per implementare le meraviglie di domotica, videosorveglianza wireless, home cinema e tanto altro.

La connessione internet veloce, magari in fibra ottica

La prima regola, per poter definire “tecnologica” la propria abitazione è quella di dotarla di connessione internet stabile e veloce, fruendo in questo modo di tutti i servizi connessi, che vedremo in seguito. Sul mercato, esistono molteplici operatori come Fastweb, con le offerte internet casa, che si differenziano tra di loro per alcuni parametri come la tecnologia di connessione e la velocità di navigazione. Il consiglio, è quello di acquistare una connessione in fibra ottica, per arrivare a navigare fino a 1 Gigabit/s in download (se la copertura lo consente), oppure, affidarsi a connessioni ADSL2+, con velocità di download che possono raggiungere e superare i 20 Mbit/s. Prima di procedere alla sottoscrizione dell’abbonamento internet, sarà opportuno verificare la copertura della propria abitazione, direttamente sul sito dell’operatore. In passato, abbiamo spiegato come scoprire la qualità della linea ADSL di casa, che può dipendere da diversi fattori come la lontananza dell’abitazione dalla centrale telefonica o la tipologia dei cavi interrati, soprattutto se non cablati di recente.

casa tecnologica

L’home cinema, con Smart TV e servizi in streaming

Quando l’abitazione sarà dotata di una connessione internet stabile e veloce, potremo allestire una sala cinematografica moderna e ricca di contenuti. Fino a poco tempo fa, il concetto di home cinema era strettamente legato al classico televisore, connesso a moduli multimediali come lettori DVD o Blu-ray e un piccolo impianto stereo per riprodurre i suoni. Si trattava di una tecnologia efficace, ma piuttosto rudimentale per i giorni moderni. Con la diffusione della banda larga, il concetto di cinema da salotto è radicalmente cambiato, grazie alla diffusione delle Smart TV e dello streaming. Le Smart TV, sono veri e propri contenitori di contenuti, che possono trasmettere film, documentari ed eventi sportivi grazie a internet e le app. Piattaforme come NetFlix o Infinity ci permettono di fruire di interi cataloghi cinematografici on-demand, da consultare e gustare quando lo vogliamo. Il concetto di streaming oggi ha raggiunto anche il mondo del calcio, con la trasmissione di alcune partite del campionato di Serie A sulla piattaforma DAZN, fruibile esclusivamente da dispositivi connessi a Internet. Le Smart TV non sono tutte uguali, si differenziano per tecnologia (LED, OLED), risoluzione (Full HD, 2K, 4K) e tipologia del sistema operativo installato (Android TV, Firefox OS, Tizen o WebOS). Il consiglio è quello di acquistare dispositivi compatibili con lo standard DVB-T2 (il futuro del digitale terrestre) e dotati di una risoluzione superiore al Full HD, per poter fruire al meglio dei contenuti in altissima risoluzione trasmessi delle varie piattaforme.

casa tecnologica

La domotica, con gli elettrodomestici intelligenti

Non tutti sanno che anche gli elettrodomestici più tradizionali, come forni e frigoriferi, si possono connettere a internet. Sul mercato esistono, per esempio, lavatrici che si connettono allo smartphone e possono essere gestite da remoto tramite app e connessione internet. I modelli più evoluti, permettono addirittura di individuare e risolvere i piccoli problemi tecnici della lavatrice, tramite un software dedicato. Anche in cucina, la domotica ha fatto passi da gigante con i frigoriferi intelligenti come i Samsung con tecnologia IoT, dotati di connessione Wireless e fotocamera interna, che suggeriscono come organizzare spesa e cibo (senza aprire lo sportello) e ci avvisano quando è l’ora di fare “rifornimento” e acquistare gli alimenti in esaurimento. Gli elettrodomestici intelligenti sono tantissimi e non risparmiano forni, cappe, aspirapolvere e tutti i componenti della propria abitazione. Ultimo esempio di domotica per la casa è rappresentato dal dispositivo Google Home, un piccolo dispositivo dotato di altoparlante e microfono, che grazie all’interfacciamento con Google Assistant permette di rispondere alle domande, riconoscere la propria voce e fornire informazioni utili come previsioni meteo, news e tanto altro. Inoltre, Google Home è in grado di controllare oltre 1000 dispositivi domestici intelligenti come l’illuminazione di casa, gli interruttori e le prese di corrente.

casa tecnologica

La videosorveglianza, con le IP camera wireless

La videosorveglianza domestica è uno degli aspetti più ricercati negli ultimi anni. Le videocamere IP sono piccoli dispositivi che possono essere comandati a distanza tramite il computer o lo smartphone. Queste videocamere possono essere da interno, esterno, con ottica grandangolare, panoramica, motorizzate, con o senza audio bidirezionale e con visore notturno. C’è solo l’imbarazzo della scelta. Tuttavia, esistono due principali tipologie di camera IP, quelle centralizzate, che richiedono una stazione di controllo per memorizzare le immagini e quelle decentralizzate, che racchiudono all’interno della camera tutto il necessario per monitorare, registrare e trasmettere. Il prezzo delle IP camera è piuttosto abbordabile (anche sotto i 100€) e se l’area da controllare non è particolarmente elevata sarà sufficiente acquistarne una decentralizzata, magari motorizzata, che potremo connettere alla connessione internet di casa e controllare dallo smartphone, anche fuori da casa. Una piccola accortezza: poiché per accedere alle telecamere IP è necessario inserire utenza e password, verificate che il modello da acquistare sia dotato di protocollo di sicurezza e magari preveda l’utilizzo dell’autenticazione a due fattori, rendendo più sicuro l’accesso alla stessa.

La musica wireless in multi-room

Non esiste casa tecnologica senza la possibilità di ascoltare musica in tutte le stanze, in stile moderno. Oggi è possibile utilizzare un sistema di impianto audio multi-room, ovvero la tecnologia che permette di diffondere musica in modalità wireless in tutti gli ambienti di casa, attraverso una o più casse acustiche, da posizionare in punti diversi e distanziati tra loro. Per fruire di questa tecnologia è sufficiente disporre di una sorgente con i contenuti audio (impianto hi-fi, televisore, pc, smartphone) e gestire il tutto attraverso una semplice applicazione. Esistono diversi sistemi audio multi-room come i dispositivi della linea “Wireless ALL Connected” di Panasonic, che consentono di ascoltare diversi brani o la stessa compilation su tutti i dispositivi, attraverso un unico speaker e l’applicazione dedicata. Anche lo stesso Google Home, citato in precedenza, può essere utilizzato come dispositivo per trasmettere musica wireless, in tutte le stanze.

RIPRODUZIONE RISERVATA ©