Forno a microonde, non scaldare mai questi alimenti: se lo fai aspettati un disastro clamoroso

Il forno a microonde è un elettrodomestico molto impiegato in cucina da tutte le famiglie per riscaldare e cuocere il cibo.

Questo metodo di riscaldamento e cottura dei cibi è del tutto diverso rispetto a quello di un forno convenzionale. Infatti, in un normale forno, il calore si trasmette per irraggiamento e per conduzione, dagli strati più esterni a quelli più interni.

Con l’irraggiamento a microonde, invece, può accadere che, nel caso di cibi il cui interno sia molto ricco di acqua, questo si riscalderà in modo più veloce rispetto allo strato esterno più secco e asciutto, che, per questo motivo, assorbe meno radiazioni a microonde.

Il forno a microonde è uno strumento immancabile in cucina perché molto versatile e permette sia di cucinare che riscaldare il cibo. È ottimo per la preparazione di succulenti piatti, di dolci o per scongelare cibi quando ci si dimentica di toglierli per tempo dal freezer.

E poi è un elettrodomestico piccolo e pratico. La sua funzione cardine è quella di riscaldare i cibi freddi o cuocerli rapidamente in caso di alimenti precotti. È importante però avere una buona manutenzione e pulirlo in modo ricorrente. Molte persone restano a bocca aperta per la sua rapidità di esecuzione. E poi consuma anche meno del normale forno elettrico!

Bisogna stare attenti perché non tutti i cibi vanno bene al microonde. Se si riscaldano questi 3 alimenti è un grave errore: ecco quali sono.

E’ tutto vero. Ci sono tre cibi che non dovrebbero mai essere scaldati nel piccolo strumento. Questo perché la loro cottura potrebbe generare degli effetti nocivi. Mai preparare le uova sode. La velocità del riscaldamento delle molecole dell’acqua non è idonea per cuocere le uova.

Meglio farle in maniera tradizionale, altrimenti le uova esploderebbero nel microonde. Così, oltre a non avere il pasto, si rischierebbe di danneggiare anche l’elettrodomestico. Il secondo cibo da non inserire in microonde è il sugo. Attenzione, però. Non è che non può essere riscaldato per motivi di salute.

Chi vuole riscaldarlo in questo elettrodomestico, deve provvedere a coprirlo. Altrimenti, data la velocità di riscaldamento dei liquidi, questi tenderebbero a schizzare e il forno si rovinerebbe.

L’ultimo cibo che consigliamo di non inserire nel microonde è il peperoncino, poiché gli effetti potrebbero essere rivolti non solo all’elettrodomestico. La buccia di questo alimento è molto resistente e, quindi, non si presta a una cottura del genere. Infine, il peperoncino, a causa di una reazione chimica, potrebbe essere nocivo una volta ingerito. Meglio cuocerlo in maniera tradizionale. Ne va della propria salute!