Amazon, i dipendenti del colosso americano adesso tremano: arrivano i robot che li sostituiranno

L’abbiamo visto in tutti i film di fantascienza, come in “Io Robot” con Will Smith, e a quanto pare in un futuro (più o meno prossimo, questo al momento non ci è dato saperlo) i robot prevarranno sull’essere umano, soprattutto a livello lavorativo, come ad esempio sta succedendo nel settore industriale e manufatturiero, dove la manodopera sta venendo sempre più sostituita da loro.

Nella fattispecie oggi vi parliamo del caso di Amazon, la celebre compagnia e-commerce americana attiva ormai da più di una decina d’anni anche in Italia. Si parlerebbe in particolare di Sparrow, vale a dire il robot magazziniere di ultima generazione che è stato recentemente introdotto.

amazon 1 aboutamazon

Sparrow, per l’appunto, è dotato di alcuni sensori molto precisi, oltre a un’Intelligenza Artificiale proprietaria che gli consente di andare a distinguere tra milioni e milioni di prodotti diversi, presenti in questo caso all’interno dello stabilimento di Amazon. Così facendo, va in un certo senso a sostituire quello che è tutt’oggi il lavoro del magazziniere. Vediamo nel dettaglio come funziona questo curioso robot magazziniere.

Per essere precisi, Sparrow rappresenta il primo sistema robotizzato attualmente in uso all’interno dei magazzini e degli stabilimenti di Amazon.

Come dicevamo poco fa, questo robot è in grado di identificare (grazie al codice), scegliere e poi successivamente trasportare i prodotti che sono reperibili all’interno dell’inventario di Amazon, per poi prepararli successivamente per la spedizione.

Le caratteristiche di Sparrow

Non si tratta del classico robot dalle sembianze simili a quelle di un essere umano (come potremmo pensare immaginando il classico film fantascientifico holliwoodiano), ma si tratta più precisamente di un braccio robotico che esegue tutti questi ordini grazie ai sensori presenti direttamente sulla sua superficie e un’Intelligenza Artificiale che riesce ad interpretare gli oggetti a sé vicini con la maggior precisione possibile.

In base a quanto dichiarato dalla stessa Amazon, l’utilizzo di Sparrow all’interno dei suoi stabilimenti consentirà di attuare operazioni più sicure e precise, minimizzando il più possibile la percentuale di errori condotti dall’essere umano. Gli impiegati di Amazon, quindi, avranno maggior tempo ed energie per concentrarsi su altre mansioni, e l’utilizzo di questi robot consentirà anche di aumentare quella che è la sicurezza sul luogo di lavoro.

amazon 2 TechCrunch

Anche le consegne potranno beneficiare di questo aggiornamento, dal momento che diventeranno probabilmente più rapide rispetto a quanto visto fino ad ora, andando ad automatizzare una sezione che fino ad oggi era gestita da esseri umani, per completare gli ordini in maniera più semplice e veloce.