Fotovoltaico, arriva il bonus enorme: corri a prenderlo

Vuoi rendere la tua casa più green e autosufficiente? È in arrivo un nuovo bonus per i pannelli fotovoltaici, scopri subito come ottenerlo.

A seguito della crisi energetica gli italiani stanno cominciando a guardare con buon occhio le fonti rinnovabili, anche per l’ approvvigionamento personale. Infatti molti sono spinti di installare i pannelli fotovoltaici sui tetti delle loro case per essere più autonomi a livello energetico e anche a fronte del cambiamento climatico per ridurre l’impatto ambientale.

panneli solari sopra il tetto della casa

Purtroppo non è facile accedere a questi impianti sia per i loro costi che per l’alta richiesta che c’è nel mercato. Ma ci sono delle novità in arrivo a proposito, infatti il governo ha stanziato un bonus che favorisce i cittadini per l’installazione dei panelli.

La Legge di bilancio 2022 ha introdotto un’agevolazione per chi ha sostenuto o deve sostenere spese per installare le batterie che servono a immagazzinare l’energia  prodotta dagli impianti fotovoltaici. Si tratta di speciali accumulatori collegati all’impianto che consentono immagazzinare l’energia prodotta ma non utilizzata durante il giorno per renderla disponibile nelle ore serali in cui l’impianto non ne produce.

Bonus accumulatori, tutto quello che c’è da sapere

Questo bonus in pratica non sarebbe altro che un credito d’imposta destinato alle persone che dal 1° gennaio al 31 dicembre 2022 installano quelli che vengono definiti come “sistemi di accumulo integrati in impianti di produzione elettrica alimentati da fonti rinnovabili”. Anche se si tratta di impianti già esistenti e se si beneficia già degli incentivi previsti per la produzione di energia. Adesso L’agenzia delle entrate ha reso noto le regole per ottenere il credito di imposta con la dichiarazione dei redditi del prossimo anno (2023).

Per ottenere il credito d’imposta valgono come sistemi di accumulo prevalentemente quelli al litio, ma presenti anche con la vecchia tecnologia al piombo. Questi abbinati a un sistema di produzione rinnovabile come il fotovoltaico, vengono utilizzati per immagazzinare l’energia in eccesso prodotta dall’impianto e non immediatamente consumata.

pannelli solari di ultima generazione instalati sul prato

Il bonus è rivolto alle persone che nel corso del 2022 acquistano e installano i sistemi di accumulo per impianti fotovoltaici. Anche per impianti già esistenti e anche se beneficiari degli incentivi per lo scambio sul posto se l’impianto fotovoltaico è già operativo e beneficia della remunerazione dell’energia non consumata e immessa in rete.

Per fare domanda al bonus deve esser richiesto online direttamente dall’interessato o tramite intermediario (CAF, commercialista…) compilando il modulo che si trova nella sezione riservata del sito dell’Agenzia delle entrate, cui si accede tramite SPID o CIE. La domanda deve esser presentata dal 1° al 30 marzo 2023, per le spese effettuate nel corso del 2022.

Altri incentivi

Al momento non si conosce l’ammontare del credito d’imposta che viene riconosciuto a fronte della spesa sostenuta. Infatti, entro il 10 aprile 2023 l’Agenzia delle entrate, sulla base delle domande regolarmente pervenute, stabilirà l’importo spettante ad ognuna. In questo modo, il credito d’imposta potrà esser utilizzato nella dichiarazione dei redditi che si presenta nel 2023 relativamente al 2022.

Per l’installazione di un impianto fotovoltaico potete beneficiare del bonus casa al 50%, oppure se ad esempio sta già facendo il cappotto, potete addirittura beneficiare del superbonus 110% come lavoro. Ma se anche non si vuole optare subito per installare il fotovoltaico, le possibilità per risparmiare energia ci sono.

Il Governo ha infatti messo a disposizione dei cittadini vari bonus e incentivi sia per avere uno sconto direttamente in bolletta (come nel caso dei bonus sociali) e sia per rendere più efficiente la propria casa dal punto di vista energetico. Esempio, se hai ristrutturato casa da poco, puoi richiedere la detrazione del 50% sull’acquisto di mobili o elettrodomestici.