Pompa di calore, tutti stanno correndo ad acquistarla: il consumo di energia è dimezzato

Sarà una stagione autunnale e invernale particolarmente ostica, a causa dei continui rincari dell’energia che si sono verificati dopo gli ultimi eventi e la guerra che si è scatenata in Ucraina.

Le bollette dell’energia elettrica e del gas sono aumentate clamorosamente: secondo alcune statistiche recenti, i prezzi si sarebbero alzati del 50% rispetto alle bollette risalenti all’anno precedente.

pompa 1 daikin

Fortunatamente il governo ha attuato alcuni provvedimenti volti ad aiutare le famiglie più bisognose, gli enti pubblici e le imprese, con bonus sul pagamento delle bollette e agevolazioni fiscali per quanto riguarda l’acquisto di nuovi elettrodomestici di ultima generazione. Nonostante questo, sempre più famiglie italiane rischiano ormai di andare incontro alla soglia di povertà, dal momento che il costo delle bollette dell’energia elettrica e del gas sta diventando davvero insostenibile.

Ecco quindi che oggi vi forniamo una serie di consigli per consumare meno energia, e risparmiare conseguentemente sulle bollette mensili dei prossimi mesi.

Durante questo periodo, stiamo assistendo sempre più all’utilizzo e alla produzione delle pompe di calore, un ottimo sistema alternativo per risparmiare sulle bollette. Questa recente introduzione è stata favorite anche dall’accesso a dei finanziamenti agevolati, che ne hanno fortemente incentivato la produzione.

Statistiche in Italia

In base ai dati arrivati da alcuni studi di Assoclima, infatti, le pompe di calore (che fanno uso dell’acqua per il loro specifico funzionamento) hanno subito una crescita esponenziale: solo nel primo trimestre 2022, per quanto riguarda il territorio italiano, si è verificato un aumento delle pompe pari a 118.3%, in particolare con una crescita che si è verificata soprattutto per quello che riguarda le pompe con potenza inferiore ai 17 kW, utilizzate nel settore residenziale.

Ma come funziona esattamente una pompa di calore? Essa, in particolare, fa uso di una fonte di energia naturale che proviene dall’esterno (come possono essere benissimo la terra, l’aria o l’acqua), trasferendo il calore da loro ottenuto all’interno, facendo uso di uno scambiatore di calore adibito all’uso. Il funzionamento è infatti praticamente l’opposto di quello del frigorifero, dal momento che attraverso un compressore il gas viene compresso, e questa compressione porta conseguentemente alla produzione del calore, utilizzabile in ambiente domestico.

pompa 2 daikin

Non è finita qui: si pensa erroneamente che le pompe di calore possano essere utilizzate solo per il riscaldamento, ma in realtà possono benissimo essere utilizzate anche nel corso dei mesi estivi per raffreddare l’ambiente, evitando così di utilizzare il climatizzatore, che porta consumi ben più considerevoli a confronto, e rappresentando quindi un’ottima alternativa.