Questi elettrodomestici dovresti usarli così: avrai la bolletta ridotta ai minimi storici

Riuscire a ridurre i consumi dei tuoi elettrodomestici è una missione impossibile? Scopri questi trucchetti che ti permetteranno di abbattere i costi delle tue bollette.

Il rincaro dei prezzi dell’energia preoccupa sempre più gli italiani che hanno difficoltà a pagare le bollette a fine mese. La parole d’ordine di molti è diventata risparmio.

elettrodomestici

Riuscire a risparmiare non è facile. Gli elettrodomestici che abbiamo in casa consumano molta corrente e a volte rinunciare al loro utilizzo risulta impossibile. Questo non vuol dire che non esistono delle accortezze che possiamo applicare ai nostri dispositivi in casa per abbattere i prezzi delle bollette.

Spesso quando utilizziamo i nostri elettrodomestici compiamo dei errori che ci costano caro sulle bollette. Questi errori che compiamo sono causati dalla nostra ignoranza sulle funzionalità di questi dispositivi. Oggi vi consigliamo dei metodi e trucchetti che potete utilizzare voi a casa per evitare qualsiasi spreco.

Come usare correttamente gli elettrodomestici

Il gas alle stelle e gli aumenti in bolletta si fanno sentire nelle tasche degli italiani. E la situazione per i prossimi mesi non è rosea. Tuttavia i metodi per risparmiare energia elettrica e gas (e abbassare la bolletta) ci sono. Se da un lato passare al mercato libero e scegliere l’offerta migliore può aiutare ad abbassare un po’ la bolletta, dall’altro diventa importante anche seguire alcuni consigli per tagliare i consumi tutti i giorni tra le mura domestiche.

Il primo passo per risparmiare sulla bolletta della luce è utilizzare gli elettrodomestici nel modo corretto. Ad esempio riempiendo e facendo lavorare a pieno carico i grandi elettrodomestici e quindi riducendo il numero di lavaggi si può risparmiare oltre 2 euro al mese per ogni apparecchio.

Solo tra lavatrice, asciugatrice e lavastoviglie si tratta di circa 85-95 euro di risparmio all’anno. Ecco una lista di quanto si può risparmiare usando bene i nostri apparecchi.

Lavatrice

La lavatrice usala sempre a pieno carico, prediligi temperature basse (30-40 °C) dato che i detersivi per il bucato sono efficaci e scegli il programma eco. Inoltre verifica i consumi reali della tua lavatrice perché spesso la classe energetica dichiarata non va di pari passo con il reale profilo di utilizzo. Risparmio annuo passando da 4 a 3 utilizzi settimanali, 29-31 euro.

Lavastoviglie

Anche la lavastoviglie in questo caso usala a pieno carico possibilmente utilizzando il lavaggio Eco anche se è più lungo. Se sei di fretta utilizza un programma normale, ma con temperature più basse e se il programma te lo pe

rmette escludi l’asciugatura che è una fase estremamente energivora. Risparmio annuo passando da 5 a 4 utilizzi settimanali, 26 euro. Risparmio annuo con lavaggio Eco invece di Auto considerando 4 utilizzi a settimana, ulteriori 26 euro.

Asciugatrice

Per diminuire il tempo di azione della asciugatrice, e quindi i consumi, inserisci in asciugatrice i capi già centrifugati in lavatrice (almeno 1000 giri di centrifuga per avere capi abbastanza asciutti). In questo modo eliminiamo più acqua possibile dai capi. Avvia l’asciugatrice solo a cestello pieno. Risparmio annuo passando da 4 a 3 utilizzi settimanali, 29-31 euro.

Frigo

Non inserire cibi caldi ed evita di stare con il frigo aperto (quando sistemi la spesa usa se disponibile funzione dedicata). In più tenere il frigo ordinato garantisce migliori prestazioni perché circola più aria. E se il tuo frigo non è un no frost, ricordati di sbrinare regolarmente il freezer. Scegli un modello efficiente e valutane la sostituzione se è troppo vecchio. Passare da un frigorifero di 15-20 anni fa a uno combinato attualmente sul mercato in classe C permette un risparmio stimato di 249 euro l’anno.

Forno

serie di elettrodomestici

Il forno consuma molto (quello a gas un po’ meno), ma se riesci a fare una cottura combinata con fornelli o microonde puoi risparmiare su tempi e bolletta. In alternativa valuta di acquistare un modello combinato. Evita i modelli più grossi, di larghezza 90, perché per scaldarli si usa il 150% di energia in più rispetto al modello da 60 cm. Ricorda di non metterlo accanto al frigo e di pulirlo periodicamente (non serve acquistarne uno pirolitico che si auto pulisce perché è costoso ed energivoro). Risparmio annuo 85 euro.