Squalo, è emerso dal mare una specie mai vista: fa paura a dir poco

Siamo tutti rimasti impauriti dagli squali a seguito della visione di uno dei film più cult della storia del cinema: stiamo parlando di “Lo Squalo”, pellicola del 1975 diretta dal celebre regista Steven Spielberg. Potrebbero esserci delle interessanti novità a proposito degli squali. 

Nel corso degli ultimi giorni, infatti, sarebbe stato scoperto un particolare squalo con caratteristiche uniche nel suo genere. I denti di questo particolarissimo squalo presenterebbero infatti un aspetto molto simile a quelli della controparte umana.

squalo 1 Facebook

A far emergere (letteralmente) questa scoperta è stato un pescatore australiano, Trapana Bermagui, che ha condiviso con il mondo un’istantanea che ritrae questo particolare squalo, con un aspetto davvero anomalo e mai visto prima d’ora.

Il “sorriso” dello squalo (se così possiamo chiamarlo), richiama molto quello dell’essere umano, con una dentatura non troppo dissimile dalla nostra. Gli occhi, in particolare, presentano una colorazione molto intensa e dimensioni ragguardevoli, andando a ricalcare quasi l’aspetto di un personaggio di un cartone animato. L’incontro con questa particolarissima specie di squalo, nella fattispecie, è avvenuto nel Nuovo Galles del Sud, nello specifico nella città natia di Trapman Bermagui.

Il pescatore che ha ritrovato lo squalo è infatti solito andare alla ricerca di animali anche a profondità molto elevate, facendo uso di esche specifiche e particolari che gli permettono, come in questo caso, di catturare pesci fuori dall’ordinario.

I dettagli del rinvenimento

Lo squalo sarebbe stato rinvenuto infatti a circa 650 metri di profondità, un’altezza davvero estrema per alcuni. Non si conosce ancora bene a quale razza possa appartenere questo stranissimo squalo, anche se il web è già impazzito nella costruzione di continue teorie in merito. Secondo il parere di alcuni utenti su internet, infatti, si tratterebbe nello specifico di uno squalo sigaro, altresì noto come “squalo stampo da biscotti”.

In base ad altri utenti, invece, si potrebbe trattare di un Etmopterus, un genere di squali definiti anche “squali lanterna”. Idea ancor diversa per il pescatore, secondo cui si tratterebbe di un centroforo pinnapiccola, in grado di vivere tranquillamente fino a 1000 metri di profondità. Chiaramente queste sono supposizioni svolte da persone non strettamente competenti, perciò è bene attendere ulteriori studi più specifici a riguardo.

squalo 2 Facebook

Non ci resta a questo punto che attendere ulteriori ricerche e studi in merito a questa nuova specie di squalo recentemente scoperta, che siamo certi non tarderanno a venire nel corso delle prossime settimane o mesi, gettando ulteriore luce in merito a questi affascinanti (e a tratti inquietanti, se possiamo dirlo) animali.