Bancomat, pagherai per prelevare: la stangata devastante

Novità in arrivo sui prelievi. Modifiche sulle commissioni che andranno addebitate agli utenti, con un tetto massimo di 1 euro e 50.  

L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha avviato un’istruttoria nei confronti di Bancomat Spa che si concluderà il prossimo 31 ottobre. Il procedimento riguarda il progetto relativo al servizio di prelievo di contante con la carta bancomat, presso gli sportelli bancari automatici (ATM) convenzionati.

uomo inserisce carte di credito al bancomat

Tra le novità più importanti si registrano l’abolizione della commissione interbancaria e il pagamento della commissione applicata al prelievo, da parte del consumatore, direttamente all’istituto di credito dove è collocato l’ATM. L’Antitrust dovrà valutare se le nuove regole di circuito possano configurare un’intesa suscettibile di restringere o falsare la concorrenza nel mercato comune.

Bancomat Spa ha modificato in maniera significativa il progetto. Introducendo previsioni che incidono positivamente sulla trasparenza del nuovo modello nei confronti dei clienti, sui costi sopportati dalle banche che emettono le carte. Le modifiche prevendono anche sulla quantificazione della nuova commissione che andrebbe addebitata agli utenti, prevedendo un tetto massimo di 1,50 euro per singolo prelievo.

Novità sui prelievi

Il nuovo scopo prefissato dall’Antitrust riguarda una proposta di Bancomat. Una spa partecipata da 120 gruppi bancari italiani che emettono le carte con cui ritiriamo gli sportelli atm. Il gruppo ha l’intento di creare un nuovo sistema di commissioni, in grado di ampliare gli sportelli automatici per il prelievo di denaro, il tutto con una maggiore trasparenza sui costi.

L’Antitrust ha il tempo limite di decidere il da farsi fino al 31 ottobre. Secondo quanto riportato dalla testata giornalista Il Giornale, la proposta prevede sia l’abolizione della commissione tra banche e sia la possibilità, da parte di chi offre il servizio di prelievo, di fissare in maniera autonoma il costo finale. Il tetto massimo stabilito sarebbe di 1,50 euro. Tutti gli altri prelievi continuerebbero comunque a rimanere gratuiti.

una persona ritira le banconote dal Bancomat

L’obbiettivo è quello di rendere finanziariamente sostenibile un servizio che oggi sta andando in perdita per la banca che lo propone. Perché il costo stimato di un atm è di un euro per ogni prelievo, ma la remunerazione raggiunge solo 0,49 euro di commissione interbancaria. Di conseguenza sta diventando sempre più difficile trovare uno sportello per prelevare. La trasparenza è alla base di questa nuova rivisitazione delle commissioni.

Il modello prevede che prima di procedere con il prelievo, al cliente venga mostrata l’entità esatta della commissione applicata, con la possibilità di annullare la transazione. Inoltre, Bancomat metterà a disposizione un’app gratuita che mostrerà la localizzazione di tutti gli atm con l’indicazione della commissione applicata da ciascuno… Il nuovo modello di commissioni prevede di estendere la possibilità di prelevare denaro anche dai pos di quei tipi di esercizi commerciali che raccolgono molti contanti”, ha dichiarato Alessandro Zollo, l’amministratore delegato di Bancomat.