Forno a microonde, ecco come pulirlo in maniera naturale: i benefici saranno sorprendenti

Pulisci il forno a microonde ma rimane sempre sporco e maleodorante? Scopri come pulire correttamente questo elettrodomestico senza utilizzare prodotti chimici.

Una cucina è uno dei ambienti più frequentatati in casa. È importante tenerla pulita e igienizzata per evitare lo sviluppo di virus e batteri che possano minacciare la nostra salute.

donna pulisce il microonde prima e dopo

 

Spesso puliamo i ripiani, i fornelli e il lavandino, ma ci dimentichiamo di pulire un elettrodomestico piuttosto importante, Il microonde. Lo usiamo molto per preparare pasti veloci o per riscaldare alcune bevande.

Tenere un microonde pulito è importante quanto il resto della nostra cucina. Ma pulirlo non è facile, ecco perché oggi vi consigliamo come pulirlo e igienizzato correttamente.

Come pulire il microonde

Il forno a microonde è diventato un elettrodomestico molto utilizzato. E talvolta anche per usi alternativi rispetto a quello principale: riscaldare le pietanze. Ma questo elettrodomestico tende a sporcarsi, sia all’esterno sia all’interno, piuttosto facilmente.

Il forno a microonde si sporca frequentemente anche di macchie di caffè, latte e cibi scongelati. Per pulirlo invece di scegliere uno dei prodotti chimici venduti nei supermercati, si può optare per alcuni rimedi naturali. Semplici, efficaci, ecologici.

Donna mette nel microonde una cittola di acqua e limone

Vediamo insieme come pulire bene il microonde con metodi naturali, senza usare detersivi aggressivi che inquinano l’ambiente e possono essere dannosi per la salute:

  • Per pulire esternamente il forno a microonde, prendete un bicchiere d’acqua e aggiungetevi un cucchiaio di bicarbonato. Mescolate, poi immergete nella soluzione un panno morbido e con questo strofinate via, delicatamente, la macchia dall’elettrodomestico: lo pulirete perfettamente.
  • Per la pulizia interna, invece, prendete una ciotola e riempitela con acqua calda e 4 cucchiai di aceto bianco o succo di limone, poi mettetela dentro al microonde. Accendete quest’ultimo alla massima potenza per circa 5 minuti, trascorsi i quali, riaprite la porta del forno, estraete la ciotola e anche il piatto e poi procedete alla pulitura rimuovendo le incrostazioni, vecchie e nuove, con una spugnetta morbida. Alla fine, asciugate con uno straccio. Prima di riposizionarlo, lavate anche il piatto del microonde con una mistura composta da mezzo bicchiere di aceto e un cucchiaio di bicarbonato, oppure versandovi sopra aceto e succo di limone e tirando via lo sporco con una spugnetta. Il microonde consta anche di un supporto interno che regge il piatto e che come gli altri componenti va pulito. Lo si può fare passandovi sopra un panno intriso di acqua e aceto per detergerlo bene.
  • Anche il sale grosso si rivela un ottimo aiuto nella pulizia del microonde. Accendete il forno e fatelo intiepidire, poi miscelate 250 gr di sale in mezzo litro di acqua e applicate il composto che ne deriva sulle macchie da pulire, lasciando che agisca per circa 15 minuti. Il calore aiuterà a sciogliere meglio gli aloni. Dopodiché, strofinate via le macchie e avrete il pulito desiderato.
  • Se mischiate una tazza di sale ed una di bicarbonato, avrete una mistura eccellente per pulire il microonde. Basta stenderla su tutta la superficie del forno e lasciarla agire per un’oretta, per poi rimuovere chiazze e grasso con estrema facilità. Alla fine, sciacquate con un panno umido e asciugate.

Rimuovere le macchie di grasso

Contro le macchie di grasso il rimedio naturale più efficace è sicuramente il bicarbonato di sodio. In un ciotola basta versare mezzo litro d’acqua e due cucchiai di bicarbonato di sodio. Poi si lascia scaldare alla massima potenza nel microonde.

Riposando, il vapore scioglierà naturalmente le macchie di grasso, ed a quel punto basterà passare un panno umido. L’unica controindicazione di questo metodo riguarda i consumi elettrici che nel caso del microonde non sono bassi.

Eliminare le incrostazioni

Per eliminare le incrostazioni, quando si sono formate, bisogna procedere per gradi. Partite da una ciotola riempita di acqua, succo di limone e aceto (un cucchiaio a testa). Poi accendete il microonde alla massima potenza, per cinque minuti.

Infine, lasciatelo chiuso per altri 7-8. A quel punto le incrostazioni andranno via semplicemente con un panno umido. Se poi volete evitare le incrostazioni, non potete evitare di pulire il forno a microonde ogni sette-dieci giorni.