Caro bollette, prestate attenzione alle tariffe troppo basse: l’imbroglio è dietro l’angolo

Ricevi chiamate su offerte di tariffe molto basse per l’approvvigionamento energetico? Attenzione è una possibile truffa, non fornire nessun dato personale.

Il rincaro delle bollette ha messo in difficoltà molte famiglie italiane. Nei prossimi mesi si prevede un ulteriore alzamento dei prezzi dell’energia, dove risulterà più difficile risparmiare e abbattere i costi.

donna riceve chiamata per offerte luce e gas

 

 

Le tariffe alte dell’energia spinge molte persone a trovare dei rimedi a consumare di meno, ma c’è chi si guarda intorno cercando offerte più basse. Infatti alcuni soggetti offrono tariffe più basse per l’approvvigionamento energetico.

Dietro a queste offerte che sembrano cosi convenienti, in realtà si nascondo delle truffe pronti a imbrogliare le povere vittime in crisi per i prezzi dell’energia. Anap Confartigianato lancia l’allarme per le truffe in circolazione sull’approvvigionamento energetico e di non fornire alcun tipo di dato personale.

Attenzione alle truffe! Segnalate le chiamate.

È tristemente risaputo il significato di caro-energia, ovvero l’aumento indiscriminato di luce e gas a causa della guerra in Ucraina e del dilagare della speculazione. Arrivare a fine mese è particolarmente difficile e, molte famiglie, si trovano in difficoltà, proprio come le tante, tantissime, piccole e medie imprese e aziende artigiane e commerciali.

Proprio per questo, con l’aumento delle tariffe, i truffatori giocano sulle difficoltà e le debolezze delle loro possibili vittime, proponendo contratti con tariffe scontatissime. Con l’utilizzo sempre più crescente di internet, in molti sono caduti in truffe online, aumentate a dismisura.

contratto energia sospetto

Anap Confartigianato lancia l’allarme per le numerose segnalazioni ricevute, e raccomanda sempre di non dare alcun consenso ad alcuna proposta contrattuale e, soprattutto, non fornire alcun tipo di dato personale.

Nel caso in cui si venga contattati telefonicamente, è assolutamente necessario prestare particolarmente attenzione quando magari le richieste di rilasciare informazioni personali, risultino insistenti con toni forti. In questo caso, si hanno due possibilità. Riattaccare il telefono o farsi dare il numero dell’operatore e nome della società presunta. In quest’ultimo caso si potrà poi contattare gli addetti del Servizio Energia di Confartigianato Ravenna, per una verifica approfondita.

Grazie al Servizio Energia per gli associati a Confartigianato, Anap ed Ancos, è possibile verificare le opportunità di risparmio sui costi energetici, gratuitamente e senza impegno, sia per le utenze aziendali, che quelle domestiche.

Nel caso in cui invece si sia già caduti nella trappola del contratto fraudolento, si hanno 14 giorni di tempo per esercitare il diritto di ripensamento o recesso. Anche in questo caso, gli associati possono contattare immediatamente gli addetti del Servizio Energia di Confartigianato.