Emergenza energia, da oggi arriva la svolta sul gas: per gli italiani una boccata di aria fresca

Con il rincaro dei prezzi non sai più come ridurre i consumi? Grazie a questa valvola potrai risparmiare i abbassare il prezzo delle bollette.

Il rincaro dei prezzi mette a dura prova gli italiani, che si trovano a pagare prezzi esorbitanti sulle proprie bollette. Nei prossimi mesi ci si aspetta un ulteriore rialzo dei costi dell’energia.

Salvadanaio a forma di porcellino sopra le banconote e termosifone

Molti italiani si ingegnano a trovare soluzioni per ridurre i propri consumi energetici. Oggi noi vi consigliamo un accortezza che potete usare per risparmiare e ridurre i prezzi delle bollette.

Per favorire il risparmio energetico, dal 1 Luglio 2017 il Decreto Milleproroghe ha reso obbligatoria l’installazione di termo valvole e contabilizzatori di calore negli edifici di impianto di riscaldamento centralizzato.  Prima di capire come usare le valvole termostatiche per risparmiare energia, è importante sapere che cosa sono, come funzionano e a che cosa servono.

Valvole termostatiche, che cosa sono e a cosa servono?

Le valvole termostatiche sono valvole automatiche che regolano in modo autonomo il flusso dell’acqua dei caloriferi per consentirgli di mantenere la temperatura desiderata. Si tratta di un modo semplice e conveniente per controllare la potenza termica di un radiatore e la temperatura di una stanza, rendendo ogni ambiente più confortevole.

Collocate normalmente sul lato dei radiatori, esse vengono installate al fine di contabilizzare i consumi individuali nei singoli appartamenti di un condominio. Danno la possibilità ai singoli condòmini di impostarne a piacimento la temperatura e risparmiare sui consumi.

mano regola valvola termostaticha

La valvola termostatica funziona come regolatore della temperatura dell’ambiente di tipo proporzionale, agendo sulla portata d’acqua che circola nel radiatore per ridurne potenza e temperatura. Il suo scopo è quello di mantenere una temperatura ambiente pari a quella impostata sulla testa termostatica per bilanciare automaticamente l’impianto e controllare la diffusione del calore in ogni singola stanza.

Oltre a rendere efficiente il sistema di coibentazione termica dell’ambiente. Le valvole termostatiche permettono di controllare in modo indiretto la temperatura di ritorno, garantendo l’erogazione del calore solo dove e quando serve, nelle giuste quantità.

Per capire in che modo riescono a raggiungere questo scopo è necessario aprire una piccola parentesi sul modo in cui esse lavorano, ecco come funzionano le valvole termostatiche.

Come funzionano

Le valvole termostatiche funzionano attraverso un dispositivo adibito a regolare in modo proporzionale la temperatura per mezzo di un liquido detto termostatico contenuto al suo interno. Quando la temperatura all’interno di una stanza aumenta, il liquido aumenta di volume facendo espandere anche la capsula che lo contiene e riducendo il flusso d’acqua immesso nel termosifone.

Se la temperatura all’interno dell’ambiente diminuisce, la valvola termostatica tenderà ad aprirsi e dunque a far circolare l’acqua calda nel radiatore aumentando la temperatura. Per effetto della contrazione della capsula e della diminuzione del volume del liquido.

Se la temperatura dell’ambiente è proporzionale a quella desiderata, si verificherà una distribuzione equa di acqua nel termosifone. Con una concentrazione più calda nella parte superiore e fredda in quella inferiore.

Questo è il motivo per cui le valvole termostatiche si possono considerare un regolatore di temperatura di tipo proporzionale. La potenza erogata dal radiatore sarà dunque direttamente proporzionale alla differenza tra il livello di temperatura impostato tramite la valvola e il valore reale percepito sulla testina.

Le capsule delle valvole termostatiche funzionano al meglio con una parte liquida al loro interno ma possono anche essere composte di cera. Quest’ultima soluzione non appare altrettanto vantaggiosa in quanto si tratta di un materiale che si espande e si contrae con maggiore difficoltà. Il contenuto liquido risulta, invece, più sensibile alle oscillazioni di temperatura, permettendo di modificare il flusso d’acqua all’interno del radiatore in modo molto più rapido.

Vantaggi

Le valvole termostatiche, se di buona qualità e impostate nel modo corretto, apportano innumerevoli vantaggi, sia in termini di comfort abitativo che di risparmio.

I principali vantaggi connessi ad un uso ottimale delle valvole termostatiche sono:

  • Temperatura confortevole in ogni ambiente, grazie ad una resa termica ottimale, ottenuta con una distribuzione uniforme del calore.
  • Controllo della temperatura di ritorno di un impianto a radiatori;
  • Risparmio di energia elettrica grazie ad una richiesta molto bassa di portata d’acqua. Il calore dell’acqua viene utilizzato solo quando necessario, ad un risparmio energetico ne consegue dunque anche un risparmio economico.
  • Uso intuitivo e semplice dell’impianto di riscaldamento grazie ad un suo bilanciamento continuo e costante.
  • Le valvole termostatiche consentono, infatti, di impostare rapidamente la temperatura appropriata per ogni ambiente, scegliendo il livello più consono ad esso, in funzione della posizione o della presenza di eventuali altre fonti di calore (ad esempio stufa, fornelli ecc…).

Per beneficiare al massimo di questi vantaggi è bene imparare ad impostare correttamente le valvole termostatiche. Facendo riferimento ai numeri o simboli che rappresentano la quantità di calore emessa dal radiatore, in un livello compreso tra 1 e 6.

Risparmio energetico

Il risparmio energetico stimato per l’uso ottimale delle valvole termostatiche per radiatori è pari al 40% ma può variare in funzione di diversi fattori. Tra cui l’efficienza del radiatore e l’ambiente in cui esso è installato.

Esistono degli studi sperimentali che documentano il livello di risparmio energetico secondo tre diverse opzioni di utilizzo. I dati analizzati su campo e a lungo termine sono stati raccolti da nove edifici residenziali organizzati in tre gruppi:

  • Il primo comprende gli edifici dotati di valvole termostatiche preimpostate senza bilanciamento idraulico.
  • Nel secondo gruppo si inseriscono gli edifici già dotati di valvole e bilanciamento idraulico.
  • Il terzo gruppo considera invece l’installazione simultanea di valvole termostatiche preimpostate e bilanciamento idraulico del sistema di riscaldamento.

I risultati rilevano una variazione di risparmio energetico compresa tra il 7,1% e il 23,3%. Le valvole termostatiche, se correttamente installate, assicurano dunque un reale risparmio di energia, permettendo di tagliare i costi di riscaldamento.

Ecco come usare le valvole termostatiche per risparmiare energia:

  • Non coprire i termosifoni con coperte o tendaggi: evitando di utilizzare alcun tipo di copertura o di posizionarli in prossimità di mobili si riduce qualsiasi dispersione di calore.
  • Chiudere le valvole (impostandole sul livello 1) quando si arieggiano le stanze: finestre aperte e caloriferi accesi in contemporanea generano un elevato spreco di energia.
  • Chiudere le finestre la notte per favorire un buon isolamento termico dell’ambiente.
  • Arieggiare le stanze anche d’inverno evitando di far raffreddare troppo le stanze.
  • Scegliere il numero adeguato sulla testina, prediligendo ad esempio il numero 5 (valore di massima apertura) nel periodo estivo per evitare la formazione di sedimenti e calcare nella valvola. Selezionare, invece, i numeri più bassi nelle stanze che si utilizzano meno o se ci si allontana da casa per diversi giorni.

Ad un uso ottimale delle valvole termostatiche è bene associare una corretta manutenzione ordinaria dell’impianto di riscaldamento. Più questo sarà efficiente, minore saranno l’inquinamento e gli sprechi di energia, maggiore sarà il risparmio in termini economici.