Contatore, controlla subito la fascia oraria: a quest’ora non paghi nulla praticamente

Nonostante tutti gli aiuti emanati dal Governo grazie all’uscita dei decreti rivolti alle famiglie, agli enti pubblici e alle imprese, il periodo autunnale e invernale a cui stiamo andando incontro sarà particolarmente impegnativo e difficile per gran parte degli italiani, dato l’aumento vertiginoso delle bollette dovuto in particolar modo ai conflitti che sono insorti nei precedenti mesi in Ucraina.

Migliaia di famiglie italiane rischiano infatti di andare incontro alla soglia di povertà, non riuscendo più a sostenere il costo enorme delle bollette mensili dell’energia elettrica e del gas.

fascia oraria 1 vivienergia

Vediamo quindi insieme alcuni piccoli trucchi e accorgimenti per poter utilizzare in maniera efficiente ed intelligente i contatori dell’energia, in modo tale da pagare il meno possibile le bollette nel corso dei prossimi mesi, e risparmiare sensibilmente sui costi.

Uno degli aiuti principali in tal senso potrebbe arrivare dall’utilizzo sapiente delle nuove fasce orarie. Il governo ha infatti stanziato i bonus sulle bollette dell’energia per qualunque nucleo famigliare che abbia un ISEE inferiore ai 12’000 euro, e potranno continuare a percepirlo nel corso dei prossimi mesi.

A livello dei contratti della fornitura di energia da parte della propria azienda di riferimento, sono presenti e visibili determinate fasce orarie.

La situazione attuale

Fino al giorno d’oggi, era presente un contratto con un costo fisso per ogni tipo di fascia oraria, quindi non cambiava utilizzare l’energia elettrica in determinato momento piuttosto che un altro. Nel caso in cui invece si utilizzi un contratto a fasce orarie, è molto economico per tutti voi usare i carichi principali nell’arco di tempo a cavallo tra le 22 di sera e le 6 di mattino. Così facendo, il costo dell’energia elettrica impiegata e consumata sarà sensibilmente inferiore rispetto a prima, semplicemente grazie a dei piccoli accorgimenti ed espedienti che possono essere comodamente utilizzati da chiunque.

Bisogna quindi capire innanzitutto qual è la tipologia di contratto che si è stipulato effettivamente con l’azienda distributrice di energia. Solitamente gli orari sono quelli sopracitati, con la fascia più economica che consiste nella finestra a cavallo tra le 22 di sera e le 6 di mattina. Non è da escludere però che esistano contratti, soprattutto quelli di recente introduzione, che inseriscano nuove fasce d’orario più vantaggiose, proprio per attirare nuovi clienti, attuando una forte differenziazione tra una fascia oraria e l’altra, al contrario di quanto visto finora.

fascia 2 selectranet

In questo caso quindi, utilizzando i nostri elettrodomestici più importanti a cavallo delle fasce d’orario notturne, il risparmio potrebbe essere davvero importante e considerevole, soprattutto a lungo termine.