Lavatrice, se l’agganci a questa cosa hai svoltato: diventa a costo zero

Come ormai sappiamo da diverse settimane, il periodo a cui ci troviamo di fronte nel corso dei prossimi mesi autunnali e invernali sarà davvero ostico, complice un rialzo sempre continuo dei costi dell’energia (a causa soprattutto dei conflitti presenti in Ucraina), che porterà ad un aumento clamorosamente folle dei costi delle bollette mensili (sia dell’energia elettrica, ma anche del gas) prossimamente. 

A poco son serviti gli aiuti emanati dal governo attraverso il decreto Aiuti: nonostante questo, infatti, numerose famiglie rischiano di andare incontro alla soglia di povertà, non riuscendo più a fronteggiare ai continui rincari delle bollette dell’energia mensili.

lavatrice 1 pgcasa

Vediamo insieme alcuni accorgimenti che si possono attuare su alcuni elettrodomestici, in modo tale da avere un consumo energetico ridotto e risparmiare conseguentemente sulle bollette dell’energia dei prossimi mesi.

L’elettrodomestico su cui ci focalizzeremo oggi, in particolare, è la lavatrice: la vera svolta per il risparmio energetico consiste infatti nell’utilizzo delle lavatrici bitermiche, che consentono di risparmiare molto a lungo termine. Le lavatrici bitermiche sono infatti collegate ad un impianto solare termico, e presentano, tra le loro caratteristiche peculiari, quella di avere un doppio attacco, rispettivamente uno per l’acqua fredda e l’altro per l’acqua calda.

Le lavatrici bitermiche, secondo alcune recenti statistiche, garantiscono fino al 60% di risparmio sul consumo d’energia, in quanto l’acqua arriva già a temperatura calde grazie al riscaldamento offerto dai pannelli stessi, senza necessità di doverla quindi riscaldare. Basterà quindi selezionare il programma desiderato, con l’acqua calda ormai già pronta, e avviarlo per poter lavare i propri indumenti con comodità e velocità. Oltre a questo, le lavatrici bitermiche sono caratterizzate da una notevole riduzione dell’impatto ambientale rispetto alle lavatrici tradizionali e agli altri elettrodomestici.

Altri vantaggi della bitermica

Oltre a questo, si aggiunge anche una minor formazione del calcare, che rappresenta ad oggi una delle problematiche principali riscontrate dalle lavatrici classiche. Il motivo è presto detto: l’acqua non entra molto in contatto con la resistenza, che presenta un’alta temperatura, quindi si formeranno meno sali rispetto alla situazione di una lavatrice classica.

L’installazione di una lavatrice bitermica è quindi davvero conveniente, se state valutando l’acquisto di un nuovo elettrodomestico che vada a sostituire la vostra lavatrice tradizionale. Grazie al doppio ingresso dell’acqua, infatti, potrete sempre avere a disposizione acqua calda (con una temperatura compresa a cavallo tra i 40 e i 60 gradi centigradi), a dei costi pressoché nulli rispetto al passato, dal momento che viene sfruttata l’energia dei pannelli solari.

lavatrice 2 faidate

Oltre al lavaggio dei nostri indumenti, chiaramente la lavatrice bitermica può essere impiegata tranquillamente per altre attività, come possono essere la cucina (per pulire i nostri alimenti) o eventualmente nel bagno. Nel caso in cui richiedessimo invece una temperatura dell’acqua superiore ai 60 gradi centigradi, interviene a quel punto la resistenza.