Lavatrice, falla in questo preciso orario: il risparmio energetico è assicurato

Come ormai ben saprete, ci troveremo ad affrontare una stagione autunnale e invernale con un rincaro considerevole delle bollette dell’energia, sia per quanto riguarda il gas che la luce.

Vediamo quindi insieme alcuni accorgimenti e trucchi per fronteggiare al meglio questo rincaro dell’energia, risparmiando sul consumo energetico e, come diretta conseguenza, sulle bollette che andremo a pagare. Partiamo innanzitutto dalla lavatrice, uno degli elettrodomestici che sicuramente ricopre il maggior consumo energetico all’interno dell’ambiente domestico.

lavatrice 1 rews

Uno degli aspetti che si può eventualmente tenere in considerazione è l’utilizzo di una tariffa multi-oraria, che consente di avere un prezzo minore dell’energia elettrica in corrispondenza di determinate fasce orarie: fare quindi la lavatrice nel corso di queste ore sarà economicamente vantaggioso per l’utente finale. Scopriamo assieme nel dettaglio queste offerte multi-orarie.

Il consiglio innanzitutto è quello di fare la lavatrice nel corso delle ore notturne o durante i weekend, preferibilmente, dal momento che queste tariffe multi-orarie presentano dei prezzi sensibilmente inferiori nel corso di queste fasce orarie.

Parlando nella fattispecie di fasce orarie, esse sono divise fondamentalmente in 3 macrocategorie, ovvero:

  • F1: comprese tra il lunedì e il venerdì, dalle 8 alle 19
  • F2: comprese tra il lunedì al venerdì, nel periodo che va dalle 7 alle 8 e dalle 19 alle 23, il sabato, dalle 7 alle 23
  • F3: comprese tra il lunedì e il sabato, nel periodo che va dalle 23 alle 7, la domenica e nei giorni di festività nazionale

Secondo questa divisione in più fasce, il periodo maggiormente idoneo ed economicamente vantaggioso per avviare la lavatrice è quello a cavallo tra la fascia F2 e la fascia F3, al contrario della prima fascia oraria che ha costi sensibilmente più alti, dato che rappresenta i momenti di picco delle richieste energetiche a livello nazionale.

Altri consigli utili

Oltre a questo, come sempre vi consigliamo di prediligere, al momento dell’acquisto di un nuovo elettrodomestico, di un dispositivo alla più alta classe d’efficienza energetica: un elettrodomestico di classe A+++, infatti, consumerà sensibilmente di meno rispetto ad elettrodomestici di classe energetica inferiore, garantendo così minori consumi dell’energia elettrica e, ovviamente, un risparmio considerevole a lungo termine sulle bollette dell’energia.

Un altro accorgimento è quello di evitare temperature troppo elevate per il lavaggio: sarà infatti sufficiente anche una temperatura di 40 gradi centigradi per lavare in maniera efficace e completa i vostri capi, risparmiando sensibilmente sui consumi dati dalle temperature di lavaggio più alte.

lavatrice 2 mondo elettrodomestici

Infine, è sempre bene utilizzare le modalità “Eco” di cui sono contraddistinti gli elettrodomestici di ultima generazione, che comportano un minor consumo energetico.