Addio termosifoni, da oggi scaldi casa così: ti costa molto meno

Risparmiare mentre ci riscaldiamo! Sembra infattibile per questo inverno, invece grazie ai camini elettrici potrai stare al caldo senza preoccuparti del costo delle bollette.

Per molti obbiettivo di questo inverno è riuscire a riscaldarsi senza spendere un capitale nel farlo, sembra un compito molto arduo da raggiungere ma non impossibile. Il camino elettrico può venirci in contro a questo problema.

camino elettrico in salotto

Molti voi si impegnano a usare meno corrente elettrica possibile per ridurre i costi delle bollette, pensare di utilizzare altra corrente per riscaldarvi vi sembra da pazzi.

Il camino elettrico viene spesso immaginato come un prodotto dagli alti consumi che ne scoraggiano l’acquisto. Questa credenza comune risulta inesatta, questi camini mantengono infatti consumi contenuti rientrando tra le tipologie di caminetti più ambite da architetti o progettisti e negli ultimi anni.

Fiamma alta e consumi bassi

Un focolare elettrico non viene mai scelto per la sola funzione riscaldante. Questi prodotti vengono installati per permettere a chiunque di beneficiare del tepore e dell’atmosfera che solo un camino acceso possono dare.

I camini elettrici infatti non posseggono sempre la funzione di riscaldamento. Spesso si scelgono modelli che producono una fiamma fredda, estremamente realistica e vivace. Senza la funzione di riscaldamento consuma tra i 150 e i 200 watt/h. La funzione di riscaldamento permette di scaldare ambienti fino ai 15 o 20 mq con consumi di circa 1000/2000 W/h.

Quando conviene installare in casa un camino del genere? Installare un camino elettrico a basso consumo è una soluzione ideale quando:

  • Non è possibile installare una canna fumaria.
  • L’ambiente possiede già una fonte di riscaldamento alternativa.
  • Si possiede un vecchio camino tradizionale che per svariate ragioni non si può accendere.

L’installazione di un focolare elettrico è semplice e veloce e non richiede opere murarie invasive, permessi di installazione o manutenzione. Se desideri ammirare una fiamma viva che conferisca un’atmosfera unica ad ogni ambiente allora il camino elettrico potrebbe essere la soluzione migliore.

l consumo di un camino elettrico è legato principalmente alla funzione riscaldante. Se tale funzione non è attiva il focolare consuma al massimo 200 watt per ogni ora di utilizzo (circa 4 centesimi all’ora).

Alcuni modelli di camini elettrici a basso consumo, dotati della funzione di riscaldamento, posseggono dei sensori di temperatura molto intelligenti che abbassano sensibilmente l’impatto dei consumi durante l’accensione. Quando la funzione riscaldante è attiva il camino legge la temperatura nella stanza. Se avviene un forte sbalzo termico, come ad esempio l’apertura di una finestra, la funzione riscaldante di interrompe da sola e si riattiva solo quando la stanza raggiunge nuovamente una certa temperatura.

Un riscaldamento alla massima potenza consuma circa 2 Kw/h (circa 0,36 euro all’ora) ma i sensori di temperatura assieme al termostato regolabile ne abbassano i consumi.