Non rispondere mai su whatsapp così: se lo fai sei finito

È arrivata una nuova truffa, questa volta colpisce gli utenti di WhatsApp. Scopri a quali messaggi non devi rispondere mai se vuoi proteggere i tuoi dati.

Spesso veniamo investiti da ondate di email pubblicitarie e solitamente tra queste si nascondo truffe. La gran parte di email spam riusciamo a filtrarle come posta indesiderata, non intasando la nostra casella postale. Ma ci sono alcune che riescono a oltrepassare questi filtri, spacciandosi per noti aziende, e truffare i malcapitati.

Telefono in mano con in schermata WhatsApp

In questi giorni molti utenti dell’applicazione di messagistica più popolare al mondo, hanno ricevuto delle email sospette. Nell’email si invitava gli utenti a fare un backup delle loro conversazioni e chat di WhatsApp.

Chi è cascato in questa trappola di phishing ha riscontrato la perdita dei propri dati personali. Sui loro telefoni sono stati eliminati e rubati tutti i dati, esponendo le persone a possibili furti dei loro account social e accesso ai profili bancari.

Come difenderci

Cosa prevede questa truffa? Per capire come difendersi da questi attacchi informatici, capiamo meglio come questa truffa di phishing agisce e come indentificarla.

Questa truffa informatico prevede all’inizio di un invio di un messaggio di posta elettronica. L’email inviata agli utenti presenta un indirizzo mail falso, simile a quello della app di messagistica WhatsApp. Al suo interno si invita la vittima a scaricare il backup delle chat per non perderle per sempre.carta di credito preso all'amo su una tastiera

 

Gli esperti delle truffe online potrà apparire per molti banale, ma sempre buono da ricordarsi. Si consiglia di non aprire la mail e non cliccare su link contenuti al suo interno, perché si tratta dell’ennesimo tentativo di phishing.

Molti sono gli utenti che, negli ultimi giorni, hanno segalato di aver ricevuto questo genere di email. Nell’oggetto e nel testo viene citato il download del file di backup delle chat per non perdere le conversazioni.

Come è possibile riconoscere le falsi mail di WhatsApp? L’app è ovviamente estranea alla truffa, anzi anche essa viene danneggiata da questa. L’email segnalate in questi giorni proviene da un indirizzo di posta elettronica che ha come dominio “whatsappweb.com”.

Se scaricate il file presente allegato alla mail, verrà installato un trojan capace di eliminare i dati presenti nel dispositivo utilizzato o di acquistare e trasmettere i dati sensibili dell’utente.

Ogni giorno veniamo bombardati da messaggi del genere, sono sempre dietro l’angolo per truffarci e rubarci i dati. Non è detto che riusciamo sempre a indentificare le minacce, rischiando anche noi di cadere in queste truffe e quando c’è ne accorgiamo è tardi. Conviene sempre possedere un buon antivirus sul proprio dispositivo. Utilizzando un antivirus efficace e aggiornato, sarà lo stesso software a segnalare il rischio.