Criptovalute, finalmente arrivano i bancomat: svolta epocale

Al giorno d’oggi, con il continuo progresso della finanza, le criptovalute stanno acquisendo un ruolo sempre più importante e fondamentale all’interno dell’economia del mondo, diventando una parte integrante dei risparmi di numerose persone. Diamo ora uno sguardo alle ultime novità in merito, per avere una panoramica della situazione attuale.

Una delle novità importanti delle ultime settimane è che Bitcoin Depot, ovvero uno dei principali fornitori di ATM di criptovalute (soprattutto a livello del Nord America), ha preso accordo con una SPAC (per la precisione, SPAC Meteora GSR II) per essere quotata sul Nasdaq, per una cifra che ammonterebbe a circa 885 milioni di dollari.

Bitcoin depot

Questo rappresenterebbe un grande passo in avanti per il mondo delle criptovalute, segnando un punto di non ritorno per questo settore. La quotazione in borsa di Bitcoin Depot dovrebbe avvenire verosimilmente nel primo trimestre del 2023, anche se ovviamente quest’ingresso dovrà essere approvato da parte delle autorità competenti. Anche per l’azienda stessa, sarebbe un evento davvero significativo, considerando che è stata fondata “appena” nel 2016, solo 6 anni fa.

La situazione attuale

bitcoin 2

A prender parola a tal proposito è stato Gus Garcia, vice amministratore delegato di GSRM ed ex banchiere di Bank of America, il quale ha annunciato massima fiducia nei confronti degli investimenti che Bitcoin Depot sta effettuando. Basti pensare che Bitcoin Depot rappresenta uno dei fornitori principali a livello del Nord America, con più di 7000 sportelli sparsi all’interno di tutti gli stati. Tra le altre cose, inoltre, Bitcoin Depot offre il servizio Bdcheckout, il quale permette

Bitcoin Depot offre anche un servizio chiamato Bdcheckout, che offre ai titolari di account Bitcoin Depot la possibilità di caricare bitcoin in oltre 8.000 posizioni presso i principali rivenditori.
bitcoin 1 La crescita degli sportelli a livello statunitense sarà ancor più capillare a seguito della futura quotazione in borsa, che ne aumenterà la fama e la risonanza a livello mondiale. Secondo le ultime indiscrezioni l’azienda avrebbe già ricevuto addirittura un ticker, BTM, anche se ovviamente non è nulla di certo e ufficiale.

Non ci resta a questo punto che attendere ulteriori aggiornamenti in merito alla quotazione in borsa di Bitcoin Depot, che siamo certi non tarderanno ad arrivare nel corso delle prossime settimane o mesi.