La lira con le Caravelle, ecco quanto vale. Incredibile!

La lira italiana è stata la valuta ufficiale dell’Italia dal 1861, anno dell’unificazione, fino al 2002 quando è stato introdotto l’Euro. Coniata per la prima volta in Italia nel 1472 dalla Repubblica di Venezia, è entrata in uso su larga scala fino a quando nel 1861 il Regno d’Italia napoleonico la adottò come valuta ufficiale. In seguito alla caduta del generale, nel periodo della Restaurazione la lira continuò ancora a circolare. Poi dopo l’Unità lo stato la considerò come valuta ufficiale.

Non tutti sanno che il termine lira deriva dalla parola greca ‘litra’ e indicava un’unità di misura monetaria in uso già intorno al V secolo avanti Cristo. La litra nacque per facilitare gli scambi commerciali con popolazioni di diversa cultura. Fu utilizzata addirittura dai Romani, ma con le avvento dei popoli barbari da litra si passò a libra e da qui ebbe origine il termine lira.

La lira - Passionetecnologica.it
La lira – Passionetecnologica.it

Il 1° gennaio 1999 è entrato in circolazione l’Euro, ma solo il 1° marzo 2002 è stata definitivamente ritirata. Ha avuto una grande influenza dal punto di vista culturale, sociale e storico. La lira include 10 monete (1 L, 2 L, 5 L, 10 L, 20 L, 50 L, 100 L, 200 L, 500 L e 1.000 L) e 8 banconote (1.000 L, 2.000 L, 5.000 L, 10.000, 20.000 L, 50.000 L, 100.000 L  e 500.000 L).

Per quanto riguarda le monete d’argento da 500 lire furono emesse a partire dal 1958 fino al 1967. Abbiamo tre tipi di monete denominati Caravelle, Unità d’Italia e Dante. Le monete del tipo Caravelle furono coniate per il mercato dei collezionisti. Ma quanto valgono queste vecchie lire? Andiamo a scoprirlo.

Le Caravelle sbagliate o Controvento 

La prima immissione da 500 lire in formato monetario è stata coniata in buone quantità dal 1958 fino al 1967. Poi per gli appassionati fino al 2001 la produzione è stata portata avanti. Si tratta di una moneta il cui valore medio non supera i 30 euro.

Nel 1957 c’è stata un’altra emissione di prova, ovvero quella più nota per via della presenza delle vele delle caravelle, ma nel disegno originale erano rivolte a sinistra e non a destra come nella versione finale. Per questo motivo tali monete furono tolte dal commercio e disegno fu sostituito. Ne esistono pochi esemplari di queste monete definite Caravelle sbagliate o Controvento. Sono state vendute all’asta al prezzo di 5.000 euro, ma sì è arrivati anche a sfiorare i 12.000 euro.

500 lire con le caravelle - Passionetecnologica.it
500 lire con le caravelle – Passionetecnologica.it

Curiosità

Le prime lire ufficiali furono realizzate nel 1808 alla Zecca di Milano con un peso di 5 grammi. In Piemonte le prime monete decimali portavano la data 1816, ovvero il periodo in cui Vittorio Emanuele I regnava. Infine la prima lira piemontese ha il volto di Carlo Felice con data 1823.