Come Ricostruire la Cache delle Icone di Windows

da

Uno dei problemi più diffusi di Windows riguarda le icone dei programmi che possono apparire vuote o danneggiate. Può capitare che non si visualizzano più le icone di uno o più programmi come Word, Explorer, Chrome e tanti altri. In questa guida di Passione Tecnologica spiegheremo cause e soluzioni al problema delle icone sparite di Windows.

Ripristinare Windows 10

 Le icone di Windows utilizzano la Cache 

Windows memorizza le icone dei programmi all’interno di un database di cache. Questo meccanismo è utilizzato per conservare una copia di tutte le icone all’interno di un singolo contenitore. Quando Windows ha bisogno di richiamare un’icona, attinge dalla cache, piuttosto che recuperare l’immagine dell’icona all’interno della cartella dell’applicazione. Questo meccanismo è utile per velocizzare il meccanismo di generazione e aggiornamento di tutte le icone.

Nei sistemi operativi Windows Vista e Windows 7, il file di cache delle icone si trovava in “C:\Users\<nome utente>\AppData\Local\ IconCache.db. Nonostante il file IconCache.db sia presente anche su Windows 8 e Windows 10, queste versioni di Windows non lo utilizzano più per conservare la cache delle icone. Su Windows 8 e Windows 10 la questione è differente; il sistema operativo Microsoft memorizza una serie di file relativi alla cache delle icone, sotto “C:\Users\<nome utente>\AppData\Local\Microsoft\Windows\Explorer”. All’interno della cartella Explorer, troverete numerosi file di Database utilizzati dal sistema operativo come banca dati delle icone.

Ricostruire La Cache delle Icone Windows 10

 Le icone sono sparite o si sono danneggiate 

Può capitare, per diversi motivi, che la cache delle icone di Windows si danneggi. In questo caso, potremo avere dei problemi a visualizzare le icone di uno o più programmi sul nostro desktop o all’interno di esplora risorse. Quando si verifica un evento simile, sarà necessario ripristinare la cache delle icone facendola ricreare automaticamente da Windows.

 Per ripristinare le icone di Windows seguire questa procedura: 

  • Aprire il Blocco Note di Windows (o quello alternativo)
  • Copiare le istruzioni qui sotto al suo interno (non utilizzate Word e fate attenzione a copiare tutto):
"%localappdata%\Microsoft\Windows\Explorer\thumbcache*"” if you do not need to refresh the thumbnail cache.
@echo off
set iconcache=%localappdata%\IconCache.db
echo.
echo The explorer process must be temporarily killed before deleting the IconCache.db file.
echo.
echo SALVA TUTTO IL LAVORO APERTO Prima di proseguire.
echo.
pause
echo.
If exist "%iconcache%" goto delete
echo.
echo The IconCache.db file has already been deleted.
goto restart
:delete
echo.
echo Attempting to delete IconCache.db and ThumbCache.db files...
echo.
ie4uinit.exe -show
taskkill /IM explorer.exe /F
del /A /Q "%iconcache%"
del /A /F /Q "%localappdata%\Microsoft\Windows\Explorer\iconcache*
del /A /F /Q "%localappdata%\Microsoft\Windows\Explorer\thumbcache*"
start explorer.exe
echo.
echo IconCache.db and ThumbCache.db files have been successfully deleted.
goto restart
:restart
echo.
echo.
echo Il PC sarà riavviato per completare la ricostruzione della cache dell'icona.
echo.
CHOICE /C:YN /M "Vuoi riavviarlo subito?"
IF ERRORLEVEL 2 goto no
IF ERRORLEVEL 1 goto yes
:yes
shutdown /r /f /t 00
:no
exit /B
  • Salvare il documento assegnando un nome a piacere, ma modificando l’estensione in “.bat
  • Cliccare sul file appena creato con il tasto destro e selezionare “Esegui come amministratore”
  • Lo script ci avviserà del riavvio della macchina al termine dell’operazione. Salvare tutto il lavoro e premere un tasto per confermare.
  • Al successivo riavvio il problema dovrebbe essere rientrato con la ricostruzione della cache delle icone.

RIPRODUZIONE RISERVATA ©