Come impostare i programmi predefiniti su Windows 10 per tutti gli utenti

da

In questa guida informatica spiegheremo come sia facile impostare programmi predefiniti per tutti gli utenti che condividono lo stesso computer con Windows 10 o versioni precedenti. Questa procedura può essere utile per esempio quando vogliamo impostare un browser predefinito che sia sempre lo stesso, a prescindere dall’utente che utilizzerà il PC.

Guide Windows 10

Programmi predefiniti per tutti gli utenti

L’impostazione dei programmi predefiniti di Windows a livello di macchina può essere utile per tecnici informatici e professionisti IT ma anche su postazioni domestiche condivise. Per esempio: Windows 10 imposta Microsoft EDGE come lettore predefinito per i documenti PDF. Se ci logghiamo sulla postazione con account Administrator e rendiamo Adobe Reader come lettore predefinito per i file PDF, questa associazione non sarà valida per tutti gli altri account. Una vera seccatura che questa procedura potrà risolvere in maniera definitiva.

 SCOPRI LE MIGLIORI SMART TV PER PREZZO  Le migliori Smart TV suddivise per fascia di prezzo

Ecco alcuni esempi che rendono utile questa funzione:

  • Impostare Google Chrome o Mozilla Firefox come browser predefiniti per tutti gli utenti;
  • Impostare Adobe Reader come lettore PDF predefinito per tutti gli utenti;
  • Impostare Foto o Visualizzatore di immagini come lettore predefinito dei JPG per tutti gli utenti;
  • Impostare Microsoft Outlook come client di posta predefinito per tutti gli utenti;
  • Impostare Notepad ++ o Brackets come editor di testo predefinito per tutti gli utenti;
  • Impostare VLC media player come lettore multimediale predefinito per tutti gli utenti;
  • Imposta qualsiasi programma o app come predefinita per tutti gli utenti.

Ripristinare Windows 10

Impostare programmi predefiniti di Windows 10

La prima cosa da fare è quella di accedere al computer con account amministratore e impostare le app predefinite per tipo di file. Si tratta di un’operazione lunga e laboriosa, che andrà eseguita manualmente.

 SCOPRI I MIGLIORI SMARTPHONE PER PREZZO  I migliori smartphone suddivisi per fascia di prezzo

Come impostare le app o i programmi predefiniti per tipo di file:

  1. Accedere al menu impostazioni di Windows 10 (Shortcut WIN+i);
  2. Selezionare la voce “App”; impostare i programmi predefiniti su Windows 10
  3. Cliccare su “App predefinite” nella barra di sinistra;
  4. Cliccare su “Scegli App predefinite per tipo di file” nella parte bassa della finestra;
  5. Selezionare i programmi e le app per ogni estensione dei file; impostare i programmi predefiniti su Windows 10
  6. Chiudere la finestra.

Quando le associazioni di app e programmi saranno ultimate, non ci resta che creare un file XML di configurazione, che si servirà successivamente per impostare i programmi predefiniti per tutti gli utenti del computer.

Generare un modello XML dei programmi predefiniti

Per creare il file di configurazione XML occorre utilizzare lo Strumento Gestione e manutenzione immagini distribuzione (DISM). La procedura è semplice ma richiede l’utilizzo del prompt dei comandi con privilegi elevati.

Come creare la mappa XML delle app predefinite di Windows 10

  • Premere la combinazione di tasti WIN+S, digitare “CMD.EXE”, cliccare con il tasto destro sul risultato e selezionare “Esegui come amministratore”;
  • Digitare la stringa proposta di seguito e premere invio;
Dism.exe /Online /Export-DefaultAppAssociations:C:\Windows\System32\defaultassociations.xml
  • Chiudere il Prompt dei comandi.

impostare i programmi predefiniti su Windows 10

IL CONSIGLIO DEL GIORNO (CLICCALO)

  DISPOSITIVO (Clicca sulla foto per scoprire il prezzo)  

Asus ZenFone max pro M2 ZB631KL-4D087EU 16 cm (6.3'') 6 GB 128 GB Doppi

ASUS ZenFone ZB631KL-4D087EU, 16 cm (6.3''), 6 GB, 128 GB, 12 MP, Android 8.1, Blu

Utilizzare le policy locali per richiamare il modello

A questo punto, abbiamo tutto quello che ci occorre per associare i programmi predefiniti per tutti gli utenti di Windows 10. Per svolgere questa attività, utilizzeremo i criteri di gruppo locali di Windows, grazie al modulo di importazione del file XML preposto.

Impostare i programmi predefiniti sfruttando i criteri di gruppo locali:

  • Premere la combinazione di tasti WIN+S e digitare “gpedit.msc”;
  • Cliccare sul risultato di ricerca per aprire la console delle policy locali;
  • Cliccare due volte su “Modelli Amministrativi”, sotto il ramo “Configurazione Computer”;
  • Cliccare due volte su “Componenti di Windows”;
  • Cliccare due volte su “Esplora File”;impostare i programmi predefiniti su Windows 10
  • Nella parte destra della videata, cliccare due volte su “Imposta file di configurazione delle associazioni predefinite”;
  • Cliccare su “Attiva” e successivamente su “OK“;impostare i programmi predefiniti su Windows 10
  • Chiudere la finestra dei criteri di gruppo e riavviare il computer.

Da questo momento, tutti gli utenti che effettueranno l’accesso al computer avranno la stessa associazione di programmi predefiniti, stabilita inizialmente e esportata all’interno del file di configurazione XML.

Il file di configurazione XML con le app predefinite dovrà essere generato dal computer interessato. E’ assolutamente deprecabile utilizzare file esportati da altri PC, con configurazioni software e hardware differenti. Tuttavia, il file in questione potrà essere collocata esternamente al computer stesso, anche su server o dispositivi connessi via rete.

RIPRODUZIONE RISERVATA ©