Recensione di Motorola Moto g7 Plus, lo smartphone sempre al Top

da

Il Motorola Moto g7 Plus è l’ultimo erede della gamma Moto G, ovvero gli smartphone che hanno fatto la storia della telefonia mondiale, a partire dal lontano 2013. Il primo Moto G è ricordato come uno dei modelli più iconici mai sviluppati, in quanto ha dato il via a una nuova era, quella degli smartphone di fascia media. Sette generazioni dopo, riuscirà il Moto g7 Plus a mantenere questa tradizione? Scoprilo, leggendo la nostra recensione dedicata a questo prodotto. 

Recensione Motorola Moto g7 Plus

Confezione e Contenuti  

Il Motorola moto g7 Plus è venduto in un box di colore verde, dove in primo piano spicca il logo con le ali del noto marchio americano, da qualche anno passato nelle mani del brand cinese Lenovo. All’interno della scatola troviamo una dotazione classica per dispositivi di fascia media. Oltre allo smartphone è presente l’alimentatore da parete da 27W TurboPowerTM, un cavo USB-Type C, la spilla per la rimozione del carrello delle sim e una cover protettiva in morbido silicone.  

Recensione Motorola Moto g7 Plus

Design ed ergonomia

Il Motorola Moto g7 Plus rappresenta il modello di punta della serie G, ma dal punto di vista costruttivo non si discosta significativamente dal Moto g6 Plus della passata stagione. La sua parte posteriore è in vetro Gorilla Glass 3 curvato verso i bordi, la quale si fa apprezzare sia al tatto che alla vista, merito agli effetti speciali che la luce riesce a generare sulla back cover, esaltata dalla brillante colorazione Viva Red. Un grande oblò racchiude le due fotocamere posteriori, mentre poco sotto è presente il veloce lettore d’impronte digitali, con all’interno raffigurato il simbolo di Motorola. I bordi, sebbene siano realizzati in plastica risultano comunque di buona qualità. La parte frontale, anche questa in Gorilla Glass 3, racchiude centralmente un evidente notch a goccia, all’interno del quale è rinchiusa la fotocamera frontale. Nella parte bassa sopra al bordo,  spicca la scritta con il brand motorola. Dal punto di visto dell’ergonomia, lo smartphone risulta equilibrato e ben bilanciato, si tiene bene in mano e nonostante il vetro posteriore non risulta neanche troppo scivoloso.

Caratteristiche tecniche

Il Motorola Moto g7 Plus con il suo prezzo di 319 euro, si posiziona nella fascia di mercato dei medio gamma, pur disponendo di caratteristiche tecniche interessanti. Lo smartphone monta il processore Qualcomm Snapdragon 636 per gestire le principali operazioni, mentre la GPU Adreno 509 è dedicata alla grafica e i giochi 3D. I tagli di memoria disponibili sono rispettivamente 4 GB di RAM, e 64 GB di storage interno, espandibile tramite MicroSD fino a 512 GB. Bisogna inoltre sottolineare che lo smartphone è un dual sim 4G effettivo, in quanto la MicroSD dispone di un suo slot dedicato, senza quindi dover rinunciare a nulla. Il dispositivo dispone di WiFi dual band, usb Type C 2.0, Bluetooth 5.0, NFC, Radio FM, e non manca neanche il jack audio per le cuffie. Il comparto audio si comporta molto bene, con una qualità generale molto buona e il supporto a Dolby Audio smart che consente di impostare preset dedicati a musica e cinema. L’audio viene riprodotto in modalità stereo, grazie alla cassa posta sullo sfondo, coadiuvata dalla capsula auricolare.

Display

Il Motorola Moto g7 Plus è dotato di un grande display da 6,2 pollici, in risoluzione Full HD+ (2270×1080 pixel), con rapporto di forma 19:9. Le dimensioni delle cornici sono abbastanza ottimizzate, grazie alla presenza di un grande notch a goccia che nel complesso risulta poco invasivo nell’uso quotidiano. La tecnologia del display è IPS e purtroppo non rappresenta il meglio di quanto si possa trovare sul mercato. Sebbene i colori siano ben tarati e gli angoli di visione risultino piuttosto buoni, la luminosità massima è decisamente bassa. Durante le prove avvenute all’aperto, si nota che lo schermo risulta poco visibile alla luce diretta del sole, anche impostando al 100% il livello di luminosità. Il display ha una una discreta oleofobicità, le impronte si notano un po’ anche se non sarete costretti a pulirlo in continuazione. Dal punto di vista del software, sono presenti opzioni per la gestione della modalità lettura programmabile e i colori. Inoltre, attraverso il sistema Moto Action, potremo ricevere ed interagire con le notifiche quando lo schermo è spento.

Recensione Motorola Moto g7 Plus

Foto e video

La fotocamera principale di Moto g7 è costituita da un doppio sensore con stabilizzazione ottica. Il sensore principale è da 16 MP con apertura f/1.7, mentre quello secondario da 5 MP con apertura f2.2 ci viene in aiuto nei ritratti.

Recensione Motorola Moto g7 Plus

La fotocamera frontale è ottimizzata per i selfie e dispone di un sensore da 12 MP. Il software della fotocamera prevede diverse modalità di scatto, tra cui Ritratto, Ritaglio, Colore campione, Cinemagrafia, Panorama e Filtro live. E’ possibile scattare foto in HDR automatico o sempre attivo, oppure utilizzare la modalità manuale, che ci permetterà di decidere in autonomia i parametri da impostare. Sono presenti anche alcune modalità per i video tra cui, Rallentatore, Time-lapse, YouTube e Adesivi AR. Il software non si fa mancare nulla, essendo compreso anche Google Lens che ci permette di riconoscere gli oggetti inquadrati dalla fotocamera dello smartphone. Le foto scattate durante il giorno, in condizioni di buona luminosità ambientale, vengono decisamente bene, contraddistinte da colori chiari e vivaci, ben dettagliate. Inoltre,  con l’utilizzo dell’HDR i miglioramenti degli scatti sono ancora più evidenti. Bene anche la messa a fuoco sempre rapida e molto precisa. Durante la sera e comunque in situazioni di scarsa luminosità, le prestazioni della fotocamera purtroppo calano sensibilmente. Le foto scattate con poca luce perdono decisamente in dettagli e qualità. La messa a fuoco non risulta più così precisa e presentano rumore. Inoltre, la mancanza di una modalità notturna, non viene adeguatamente compensata dalla stabilizzazione ottica. La fotocamera frontale per i selfie è nella media, anche in questo caso avremo scatti discreti in condizioni di buona luminosità e più scadenti con poca luce. Per quanto riguarda i video, occorre segnalare che entrambe le fotocamere sono in grado di registrare in 4K a 30 fps e 60 fps in risoluzione Full HD.  Purtroppo i video in 4K non possono avvalersi della stabilizzazione ottica come per le foto. La resa finale è comunque discreta, con una messa a fuoco precisa e una buona qualità delle immagini.

Prestazioni

Il Motorola Moto g7 Plus, rispetto al predecessore G6 fa un leggero upgrade dal punto di vista della CPU, passando dallo Snapdragon 630 al modello 636. Peccato, perché Motorola avrebbe potuto osare di più, magari installando un più recente 660, già presente su altri dispositivi come lo smartphone Redmi Note 7. Il resto dell’hardware è composto da 4 GB di memoria RAM e 64GB di storage, espandibile tramite micro SD. La configurazione hardware del telefono è gestita da Android Pie stock, il quale rende il dispositivo fluido e molto piacevole nell’utilizzo. La personalizzazione di Motorola, attraverso le Moto Actions, migliorano l’utilizzo generale aggiungendo valore aggiunto per uno smartphone già di per sé molto valido. Le funzionalità sono molte ma non possiamo non citarne alcune: Moto Display, che serve ad attivare le notifiche a schermo spento e Moto Actions, che attraverso semplici gesti, attiva la torcia scuotendo lo smartphone o la fotocamera ruotando velocemente il braccio. Le applicazioni di messaggistica come WhatsApp, Telegram e le app social come Facebook e Instagram girano bene, senza lag o impedimenti vari. Google Maps invece mi ha dato qualche problemino nella navigazione a piedi, dove l’esperienza d’uso finale non è stata appagante come con altri smartphone. Dal punto di vista delle prestazioni, anche i nostri giochi di riferimento Asphalt e RealRacing si eseguono discretamente, con una buona esperienza multimediale, grazie alla presenza della modalità stereo del suono. Molto bene la parte telefonica, il segnale risulta pulito e chiaro durante le conversazioni, sia in capsula che nell’uso in viva voce.

Batteria

Il Motorola Moto g7 Plus dispone di una batteria da 3000 mAh, non particolarmente capiente, ma utile per raggiungere abbondantemente la sera con una sola ricarica. Durante i nostri test, lo schermo è risultato acceso per oltre quattro ore con una connessione prevalentemente in 4G. Non possiamo escludere che con un l’utilizzo misto 4G/WIFI la durata della batteria possa subire variazioni significative. Il Moto g7 Plus supporta la ricarica rapida, e nella confezione di vendita è presente un caricabatterie turbocharger da 27W, in grado di caricare lo smartphone da 0 a 100% in circa 1 ora.

Prezzo

Il Motorola Moto g7 Plus viene venduto in due colorazioni blu e rosso ad un prezzo ufficiale di 319 euro. Naturalmente è possibile acquistarlo Online a cifre più vantaggiose grazie allo street price. Lenovo è riuscita a mantenere anche in questo prodotto la qualità che ha sempre contraddistinto la serie G, creando uno smartphone valido per una vasta gamma di utenti, facile da utilizzare e migliorato grazie alle implementazioni software Motorola. In definitiva abbiamo parlato di un dispositivo bello da vedere, concreto e con un prezzo decisamente abbordabile. Peccato solo per la qualità non eccelsa dello schermo e qualche limite della CPU, uniche vere mancanze di un dispositivo pressoché perfetto.  

Specifiche tecniche:
OS: Android 9 Pie
Processore: Snapdragon 636 CPU octa-core da 1,8 GHz
Memorie: 4 + 64 GB microSD fino a 512 GB
Display: 6,24″ LTPS IPS (19:9)2270×1080 pixel
Fotocamere Posteriore: 16 MP – f/1.7 – 5 MP f/2.2 – Video Full HD fino a 120 fps
Fotocamera Frontale: 12 MP f/2.2
Specifiche: 4G LTE Cat. 12 (600 Mbps), Wi-Fi ac 2.4-5GHz, Bluetooth 5.0, Radio FM, Dual SIM (Nano), Sensore d’impronte
Porte: USB Type-C
Batteria: 3.000 mAh con ricarica rapida 27W
Dimensioni: 157 x 75,3 x 8,3 mm
Peso: 176 grammi
Approfondimenti: Sito Ufficiale Motorola

RIPRODUZIONE RISERVATA ©