La trasmissione dell’automobile, problemi e consigli principali

da
“Un giorno si sarà in grado di costruire carri capaci di muoversi e di conservare il loro movimento senza essere spinti o tirati da alcun animale”, scriveva il filosofo britannico Ruggero Bacone, o meglio, Roger Bacon, nel XIII secolo.

L’automobile, questo straordinario mezzo è una macchina molto sofisticata che necessita però di cura e attenzione. Con questo articolo vogliamo soffermarci su uno degli aspetti più importanti e preziosi delle vetture moderne: la trasmissione dell’automobile. Partiamo con elencare gli elementi che costituiscono la trasmissione e i principali problemi che possono subentrare nel corso degli anni. L’ultimo paragrafo dell’articolo è dedicato all’importanza della qualità dei materiali, citando una delle aziende italiane certificate e leader nella produzione di trasmissioni meccaniche per veicoli.

la trasmissione dell'automobile

Elementi della trasmissione dell’automobile

Particolarmente complessa e, per certi versi, delicata, è senz’altro la trasmissione dell’auto, insieme di organi finalizzati al trasferimento della potenza generata dal motore verso le ruote. Le parti che compongono la trasmissione delle autovetture sono:

  • La frizione, inserita allo scopo di separare momentaneamente l’albero di trasmissione dal vano motore;
  • Il cambio, considerando la versione manuale, che permette di modificare il rapporto di trasmissione tra ruote e motore;
  • I giunti elastici, che aggiungono flessibilità e capacità di gestione del movimento torcente;
  • I giunti cardanici, concepiti per consentire la deviazione degli alberi di trasmissione;
  • L’albero di trasmissione, che trasferisce il moto dal cambio al differenziale;
  • La coppia conica, progettata al fine di convertire il moto rotatorio da trasversale a longitudinale;
  • Il differenziale, che ripartisce la rotazione tra le due ruote permettendo di curvare;
  • I semiassi, indispensabili per collegare, appunto, il differenziale alle ruote.

la trasmissione dell'automobile

Rumori o perdite della trasmissione

Le auto possono essere di per sé un po’ rumorose, per quanto nuova e tecnologicamente avanzata sia. Ci sono però dei suoni e delle sensazioni particolari che possono legittimamente far sorgere sospetti di malfunzionamento inerenti proprio alla trasmissione dell’automobile.

Ecco alcune problematiche legate alla trasmissione dell’automobile:

  • Rumore accompagnato da vibrazioni del pianale, che magari si ripercuote lungo i sedili. In questo caso è proprio all’albero di trasmissione che si può pensare, ipotizzando un suo non più ottimale allineamento, o anche ai giunti elastici, giunti ad un livello di usura non più sostenibile.
  • Difficoltà in fase di partenza o accentuato rallentamento, oppure “la macchina muore troppo spesso o troppo facilmente”, potrebbe finire sotto la lente d’ingrandimento la frizione. Un test che è possibile condurre è parcheggiare l’auto con le ruote anteriori appoggiate al cordolo di un marciapiede, inserire la prima marcia e poi rilasciare gradualmente il pedale della frizione, senza usare quello dell’acceleratore: una vettura in buono stato arriverebbe a “tossire” via via di più, fino ad arrivare a spegnersi, mentre una con la frizione danneggiata potrebbe spegnersi di colpo all’inizio o affannarsi in rapida escalation e spegnersi rumorosamente.
  • Perdite di liquidi che si notano dopo aver spostato il veicolo. Anche in questa circostanza, l’usura di giunzioni e tubature è da considerarsi la prima sospettata se il problema riguarda la trasmissione dell’automobile.

In tutti questi casi rivolgersi ad un’officina è la scelta più saggia, in modo tale da far verificare a dei professionisti lo stato generale di manutenzione della vettura.

la trasmissione dell'automobile

L’importanza di una trasmissione di qualità

Gli organi di trasmissione meccanica sono molto importanti e richiedono attenzione nella progettazione e nella scelta dei materiali. Quando si ha a che fare con strumentazione dalla struttura complessa, in cui le varie componenti vanno messe in sinergia tramite una certosina progettazione e realizzazione, la competenza maturata e consolidata negli anni è sicuramente una garanzia di qualità che fa la differenza.

All’interno del panorama italiano, esistono aziende specializzate come Trasmecam, che si distingue come ottimo connubio di notevole storia aziendale e di aggiornamento costante rivolto all’innovazione. La fondazione risale nientemeno che al 1918, per opera dell’intraprendente Gioacchino Mazzocco che volle aprire in provincia di Caserta un’impresa di manutenzione e montaggio, e già nel 1930, questa volta grazie all’intuizione di Antonio Mazzocco, il core business divenne quello delle Trasmissioni meccaniche. Nel corso dei decenni l’attività è cresciuta, ramificandosi in molti differenti settori, quali quello alimentare e quello aerospaziale, quello farmaceutico e, appunto, quello automobilistico, con collaborazioni di prestigio che annoverano Ferrero, Whirlpool, Ferrarelle, Novartis e FIAT, per una storia di imprenditoria che, giunta alla quarta generazione, non cessa di parlare la lingua della precisione e dell’affidabilità.