Auto usate su internet: le nuove abitudini degli italiani

Gli italiani sono da sempre molto attenti a tutto ciò che riguarda il mondo del web. Negli ultimi anni, inoltre, l’attenzione degli italiani per la rete si è amplificata se consideriamo il mercato delle auto usate. Secondo gli ultimi dati gli italiani passano almeno tre ore al giorno su internet, ponendo al centro del proprio processo decisionale proprio il web. Sono questi alcuni dati emersi dalla ricerca di Nielsen, per indagare l’evoluzione del ruolo di internet e del consumatore digitale nella ricerca e nell’acquisto dell’auto, su un campione di 1.000 utenti (tra i 18 e 55 anni), che negli ultimi due anni hanno acquistato un’automobile o sono intenzionati a farlo nei prossimi due.

Il 64% degli intervistati che ha intenzione di acquistare un’auto nei prossimi due anni sia orientato sull’usato e l’11% sul nuovo, ma un quarto è ancora indeciso. In tutto questo, per il 75% Internet è un canale sempre più decisivo nell’indirizzare la scelta. Quasi un terzo degli utenti (29%) inizia dai siti di annunci auto, mentre il 26% va dal concessionario e, in misura minore, si affida al passaparola (13%).

Oggi, infatti, il mercato delle auto usate si svolge principalmente sulla rete. I motivi sono diversi, a partire dal fatto che il web è un canale molto comodo da consultare quando si vuole acquistare una vettura.  Inoltre sono tante le opportunità che la rete offre e di questo passo gli utenti possono rivolgere una maggiore attenzione al contenimento delle spese. Le auto usate, infatti, assicurano un prezzo nettamente inferiore rispetto a quello delle vetture di nuova immatricolazione. A ben vedere, a parità di costo, rivolgendosi al mercato dell’usato è possibile acquistare vetture più grandi e potenti, magari con optional di maggior pregio, rispetto a un’auto nuova.

Sempre dal punto di vista economico, le auto di seconda mano non soffrono di una svalutazione repentina come avviene per quelle nuove, poiché, generalmente, le auto si deprezzano di più nei primi due anni di vita, attestando il proprio valore nel periodo successivo.

Un altro motivo per cui gli italiani si rivolgono sempre più alla rete per acquistare un’auto usata riguarda il costo dell’assicurazione che sono notevolmente più bassi per le auto di seconda mano rispetto a quelle di prima immatricolazione, senza contare le opportunità di risparmio dettate dalla possibilità di modulare la copertura assicurativa sulle proprie concrete esigenze. D’altronde, come sappiamo, sul web è possibile trovare davvero offerte vantaggiose.  Pensiamo, ad esempio alle sempre molto ricercate Jeep usate che negli ultimi mesi hanno conquistato milioni di italiani.

Non soltanto l’usato

Sul web, però, non solo il mercato dell’usato trova terreno fertile, ma anche quello del nuovo. Secondo recenti studi, infatti, gli utenti prima di acquistare una vettura nuova si affidano alla rete per trovare informazioni utili. Un gran numero di utenti, inoltre, sembra essere pronto a completare l’acquisto direttamente in rete. Per questo motivo le aziende auto sono pronte ad investire sempre di più sulla pubblicità in particolare tramite portali e social network. Tra questi spicca il primato di Facebook e Instagram che si confermano tra i catalizzatori principali.

RIPRODUZIONE RISERVATA ©

 

Redazione di Passione Tecnologica
La redazione di PASSIONEtecnologica.IT il sito italiano dedicato alla tecnologia.