Come faccio a riconoscere mail con Virus senza sbagliare

da

Esistono diversi tipi di reati informatici e molti si propagano tramite lo strumento più utilizzato dagli internati, la posta elettronica. Ogni giorno in rete viaggiano moltissime e-mail fraudolente, che hanno come unico scopo quello di truffare o intercettare la vittima interessata.

riconoscere mail con virus

Le principali minacce informatiche sono sostanzialmente tre:

  • Infezione da virus
  • Spam
  • Malware (malicious software)

Le azioni intraprese dai cyber-terroristi sono invece queste:

  • Cyberstalking: Metodo utilizzato per molestare una persona con l’obiettivo di costringere il malcapitato ad effettuare azioni dannose ed estorcere informazioni personali senza espresso consenso;
  • Frode e falsa identità: utilizzo improprio di identità fasulla per stipulare contratti, polizze o altro, senza essere rintracciati;
  • Information Warfare: è una tecnica digitale, difensiva ma anche offensiva, utilizzata in ambito politico e militare per tutelare e trarre vantaggio nei confronti del proprio avversario;
  • Phishing: è una delle truffe più diffuse, basata sull’invio di email molto curate, spesso provviste di logo contraffatto di banche o società, con la quale si richiedono informazioni riservate agli utenti per ragioni più disparate.

Come riconoscere mail con Virus Facilmente

Dopo un po’ di teoria veniamo alla pratica. Riconoscere una mail con virus da una senza non è poi così scontato. Alcuni provider di posta elettronica come GMail utilizzano un sistema anti-spam che riesce, quasi sempre, ad intercettare phishing mail o mail pericolose, rifilandole direttamente nella cartella di Spam.

riconoscere mail con virus

Altri provider e in alcuni casi anche GMail non sono però in grado di filtrare i messaggi nocivi lasciando all’utente l’incombenza di decidere e rischiare. Ma come facciamo a riconoscere una mail sana da una truffaldina e pericolosa? Ecco un piccolo prospetto da seguire, punto per punto, prima di aprire una mail sospetta che non ci convince al 100%.

1Controlla accuratamente il mittente e l’indirizzo di provenienza della mail. Se non conosci chi ti scrive, fai mente locale e prova ad associare l’oggetto della mail ad esso. Se ti sembra tutto ok passa al punto 2;

2Non essere impulsivo ed evita di cliccare su qualche link o di aprire degli allegati presenti nella mail senza prima controllarla. La prima regola per evitare di essere attaccati da malware o virus è quella di non aprire allegati e non cliccare sui link se non si è certi al 100% della veridicità della mail. Se il contenuto della mail e il mittente ti convincono, procedi.

Esempio di mail con link di tipo Malware

3Se la mail proviene da un istituto di credito, da una finanziaria o da altri servizi a cui ti sei abbonato, non cliccare mai su eventuali link presenti al suo interno. Le probabilità che ti portino a contrarre malware e/o a essere vittima di Phishing sono elevatissime. Paypal e le banche non inseriscono mai link nella mail per chiederti di cambiare la password o di aggiornare i dati personali.

riconoscere mail con virus

Esempio di Phishing Mail

4Non dare mai per scontato che il mittente sia quello che apparentemente sembra di essere: spesso i messaggi di spam mostrano un display name artefatto, per poi nascondere indirizzi fittizi e/o ingannevoli (es. @poste-italiane.com o @banca-intesa.org). Cestina subito questi messaggi e aggiungi il mittente allo spam.

5Non essere mai tranquillo anche se sembra tutto perfetto: la maggior parte dei problemi di sicurezza si manifestano se siamo di fretta e quando diamo per scontato la bontà di una mail. Stare sempre all’erta è una buona premessa per evitare problemi seri.

6Installa un buon antivirus dotato di efficace filtro anti-spam; questi software aggiungono un motore di scansione in tempo reale sulla propria mail e riescono ad analizzare in tempo reale allegati e contenuto. Gli antivirus commerciali come kaspersky e BitDefender rappresentano dei veri must in questo ambito.

7Controlla sempre il contenuto del testo, spesso le mail di spam presentano un italiano scorretto e difficilmente risultano formattate perfettamente.

 

8Ultimo ma non meno importante, se la tua casella di posta è costantemente intasata da spam, impegnati seriamente a cambiarla, optando magari per un provider differente.

RIPRODUZIONE RISERVATA ©