Ferro da stiro, svelato il trucco per farlo diventare “eterno” I Basta un comune prodotto da cucina, fallo subito

Gli elettrodomestici sono più entrati a gamba tesa all’interno della nostra quotidianità, diventando ormai elemento imprescindibile per le nostre giornate in casa.

Tra forno elettrico, forno a microonde, lavatrice, asciugatrice, lavastoviglie, frigorifero, freezer e chi ne ha più ne metta, sono davvero tantissimi gli elettrodomestici che utilizziamo quotidianamente per compiere le più disparate mansioni.

ferro 1 monclick

 

Quest’oggi in particolare ci focalizzeremo su un elettrodomestico nello specifico: stiamo parlando ovviamente del ferro da stiro, che utilizziamo più o meno quotidianamente per stirare i nostri indumenti, dopo averli lavati all’interno dell’apposita lavatrice.

Come ogni elettrodomestico (e dispositivo in generale) che si rispetti, anche il ferro da stiro necessita di una particolare manutenzione, senza la quale il suo funzionamento sarebbe praticamente compromesso. Scopriamo insieme quindi come effettuare una buona manutenzione del frigorifero, in modo tale da preservarne la sua più completa funzionalità.

Una delle problematiche che più frequentemente si presenta quando si parla di ferro da stiro è la formazione di calcare all’interno dei fori del ferro. Questo comporterebbe progressivamente la totale otturazione dei fori del ferro da stiro, compromettendone ovviamente il funzionamento e la sua utilità, praticamente azzerata. Le incrostazioni di calcare rappresentano quindi un serio problema, che bisogna evitare in tutti i modi, dal momento che un ferro da stiro otturato non presenta alcuna utilità specifica.

Consigli utili

Uno dei rimedi più efficienti in tal senso è l’utilizzo dell’aceto, attraverso il quale siamo in grado di prevenire quest’eventualità e la formazione di incrostazioni di natura calcarea. Dovremo nello specifico pulire in maniera molto attenta e precisa sia il serbatoio, che (ovviamente) la piastra. Un apparecchio curato e pulito, quindi, presenterà una maggior durata e ovviamente sarà accompagnato come ovvia conseguenza da una resa migliore nella sua funzionalità.

Preparare la soluzione è semplice, dal momento che saranno sufficienti semplicemente acqua e aceto bianco, che andranno mischiati tra loro. A questo punto utilizziamo questa soluzione per andare a inumidire completamente un panno, per poi iniziare a pulire la parte esterna del ferro da stiro stesso. Non avete a disposizione l’aceto bianco in casa? Tranquilli, non c’è problema! L’alternativa altrettanto valida è rappresentata in questo caso dal succo di limone, che presenza delle proprietà che richiamano molto quelle dell’aceto bianco, essendo anch’esso acido e in grado di scrostare tutte le formazioni calcaree che si sono precedentemente formate sulla piastra del ferro da stiro.

ferro 2 ideadesigncasa

Un ultimo consiglio che sentiamo di darvi è quello di utilizzare acqua distillata per questi processi, dato che così facendo si eviterebbe la formazione del calcare.