iPhone 14 Pro, drastico taglio delle vendite: la tremenda notizia in queste ore | Ecco il motivo

Per natale niente iPhone 14 sotto l’albero, il gigante del Tech è in ritardo con le spedizioni. Fabbrica in Cina taglia drasticamente le produzioni di Apple.

Natale arriverà in ritardo a casa Apple. L’azienda californiana dichiara che nonostante la domanda per i modelli iPhone 14 Pro e Pro Max è cresciuta nell’ultimo trimestre, è rimasta in dietro con la produzione, allungando notevolmente i tempi d’attesa delle consegne.

insegna di un Apple Store in città

La metà del fatturato del colosso dell’high tech proviene dalla vendita di IPhone, pari a circa 205,5 miliardi di dollari a settembre. Il fatturato dovrebbe aumentare con l’arrivo delle feste, ma quest’anno forse non sarà così.

Apple è una delle tante vittime della politica zero-Covid cinese, i casi giornalieri hanno raggiunto il massimo degli ultimi sei mesi. Molte aziende sono state costrette a chiudere negozi locali e tagliere le previsioni, come Canada Goose Holdings ed Estee Lauder Companies.

iPhone 14 e la politica zero-Covid cinese

C’è chi sperava nel arrivo del Black Friday per lasciare sotto l’albero un regalo firmato con la mela morsicata. Purtroppo nelle prossime settimane le spedizioni dei nuovi iPhone 14 Pro e iPhone 14 Pro Max saranno inferiori a quelle previste. Se prima erano solo delle voci ora è arrivata la conferma di Apple.

“Sebbene Apple abbia ripetutamente affermato che i vincoli del Covid-19 hanno causato problemi di approvvigionamento per miliardi di dollari nel corso della pandemia, dal febbraio 2020 non ha mai lanciato un simile avvertimento”, ha commentato Gabriel Debach, market analyst di eToro.

Donna nella fabbrica di Foxconn assembla iPhone

In Cina a causa di una nuova ondata di COVID-19 hanno portato ad un significativo taglio alla produzione nello stabilimento di Zhengzhou della Hon Hai Precision Industry, conosciuta anche come Foxconn, uno dei principali in cui vengono assemblati gli iPhone.

“L’impianto di Zhengzhou sta attualmente operando a capacità significativamente ridotta. Continuiamo a vedere una forte domanda per i modelli iPhone 14 Pro e iPhone 14 Pro Max. Tuttavia, ora ci aspettiamo una riduzione delle spedizioni di iPhone 14 Pro e iPhone 14 Pro Max rispetto a quanto previsto in precedenza” dichiara Tim Cook, amministratore delegato di Apple.

Il mese scorso l’agenzia Reuters aveva riferito che la produzione di iPhone potrebbe crollare fino al 30% a novembre nello stabilimento Foxconn di Zhengzhou a causa delle restrizioni per il Covid-19. La fabbrica in questione nella Cina centrale impiega circa 200.000 dipendenti. Molti di loro sono fuggiti dall’impianto a causa delle severe restrizioni per il Covid-19.

TrendForce, società di ricerca di mercato, nelle settimane passate ha reciso le sue previsioni sulle spedizioni di iPhone, per il periodo ottobre-dicembre, da 80 milioni a soli 2-3milioni di unità. L’indagine di mercato ha rilevato che a causa dei problemi della fabbrica di Zhengzhou i tassi di utilizzo della capacità produttiva intorno al 70%.

La società si è rifiutata di rivelare il numero dei dipendenti che ha contratto il Covid. Oggi ha detto di essere al lavoro per riprendere la piena produzione a Zhengzhou il prima possibile: nella seconda metà del mese di novembre, secondo quanto ha affermato una fonte a Reuters.

La stessa Apple, che ha iniziato a vendere la gamma iPhone 14 a settembre, ha dichiarato che i clienti devono aspettarsi tempi di attesa più lunghi. Il titolo sul mercato del colosso californiano, in perdita da cinque sedute consecutive, scende di oltre il 2% nelle contrattazioni pre-mercato a New York.