E-commerce in realtà aumentata con Snapchat e Amazon: la partnership

I colossi Amazon e Snapchat danno il via all’acquisto di prodotti sulle loro piattaforme attraverso la realtà aumentata. Tramite l’utilizzo della fotocamera del proprio smartphone, si possono letteralmente “provare” prodotti come gli occhiali e procedere, poi, all’acquisto.

L’iniziativa consiste nella scelta di diversi tipi di occhiali all’interno del catalogo di Amazon Fashion, utilizzando come mezzo l’app di Snapchat. Concretamente, proprio come accade già da tempo con i filtri per gli effetti sul viso, gli utenti saranno in grado di provare su di sé il modello che preferiscono, ed eventualmente acquistarlo dopo essere stati reindirizzati sul sito di e-commerce con un semplice click.

 

Come si vede nell’immagine in alto, alcuni utenti Snapchat provano dei modelli di occhiali da sole tramite la tecnologia “Lenses”, presente nel canale ufficiale Snapchat del colosso americano, @amazonfashion, ma anche in Lens Explorer – il carosello di “lenses” create dagli utenti Snapchat di tutto il mondo – e nel carosello stesso della fotocamera.

Questa tecnologia, chiamata “Virtual Try On”,  grazie alla partnership fra due delle aziende attualmente più fiorenti sul mercato a livello globale, si pone l’obiettivo di estendere e, dunque, massificare il processo di prova attraverso la realtà aumentata di articoli e gadget che non siano solo occhiali, ma anche altre tipologie di prodotti.

Tale modalità è relativamente nuova, in quanto su Snapchat essa è già presente con le AR Shopping Lenses, ovvero un carosello di filtri che consente agli iscritti alla piattaforma di provare prodotti appartenenti al settore della moda, in collaborazione con brand come Mac Cosmetics, Walmart, Puma, Chanel, American Eagle e molti altri.

L’esperienza in realtà aumentata

Le statistiche elaborate da Snap, l’azienda che sviluppa Snapchat, illustrano che nel 2021 le “lenses” per la prova dei prodotti sono state utilizzate da circa 250 milioni di utenti, nonostante siano sconosciuti i numeri esatti di quanti abbiano effettivamente finalizzato un acquisto.

Un dato, questo, che avrà fatto sicuramente riflettere le due aziende leader, tanto da creare una collaborazione destinata a durare nel tempo e a dare i suoi frutti più maturi.

Per realizzare l’esperienza degli occhiali, Amazon si è servita della tecnologia di Snapchat chiamata Lens Web Builder, che permette di creare un sistema di filtri digitali a partire da oggetti fisici; un esempio calzante possono essere proprio i prodotti presenti nel catalogo del gigante dell’hi-tech.

Gli articoli da provare saranno affiancati anche dai relativi prezzi e da eventuali promozioni, che potranno cambiare nel tempo a seconda delle nuove uscite, lanci ed eventi, come quello del Black Friday in programma per il prossimo 25 novembre.