Risparmio energetico, con una piccola accortezza il risultato è miracoloso: addio bollette clamorose

I prossimi mesi autunnali e invernali saranno davvero ostici da un punto di vista economico, a causa del continuo rincaro dell’energia (sia elettrica che del gas metano) dovuto ai recenti conflitti in Ucraina dai primi mesi del 2022.

Secondo alcune statistiche che sono uscite di recente, infatti, il costo delle bollette dell’energia elettrica e del gas è aumentato addirittura del 50% rispetto all’anno immediatamente precedente.

risparmio 1 ticonsiglio

Questo ha chiaramente portato diverse famiglie italiane a rischiare di andare incontro alla soglia di povertà, dal momento che non riescono più a sostenere il pagamento di queste bollette così esose. Fortunatamente il governo italiano (così come quello tedesco) non si è tenuto di certo con le mani in mano, adottando diversi aiuti, come ad esempio il bonus elettricità (con uno sconto di 150 euro direttamente in bolletta) così come agevolazioni fiscali per l’acquisto di nuovi elettrodomestici di ultima generazione.

Vediamo quindi insieme alcuni accorgimenti che potreste adottare per consumare meno energia elettrica e gas, riflettendosi così in un considerevole risparmio sia a livello energetico, che economico nel pagamento delle bollette mensili.

Le nuove indicazioni arrivano in particolar modo da Enea (ovvero l’Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile), che ha dato pieno supporto al piano di risparmio che è stato recentemente emanato dal ministro Cingolani. Primo tra tutti, questo piano di risparmio prevede l’abbassamento pari a 1 grado centigrado dei termosifoni (rispetto ai soliti 20 gradi centigradi): questo porterebbe ad un risparmio a livello nazionale pari a circa il 10.7% del consumo energetico totale.

Altri consigli utili

Un altro consiglio risiede nell’utilizzo corretto e ragionevole di lavatrici e lavastoviglie. L’agenzia consiglia infatti di usare questi due elettrodomestici esclusivamente a pieno carico, evitando di fare lavaggi multipli e ripetuti che sprecherebbero solo energia inutilmente. Utile, sempre all’interno dell’ambiente domestico, ridurre i tempi di utilizzo della doccia, oltre che ridurre la temperatura stessa dell’acqua. Anche ridurre solo di due minuti (passando ad esempio da 7 minuti di doccia a 5 minuti), così come ridurre la temperatura di tre gradi centigradi, porterebbe infatti ad un risparmio di circa 252 euro.

Cercate inoltre di non tenere i vostri elettrodomestici in stand-by, evitando così di sprecare energia inutile anche in questo caso. Spegnete quindi completamente ogni vostro apparecchio elettronico, nel caso in cui non sia in funzione, evitando a tutti i costi la modalità stand-by di dispositivi come il televisore, o le console di videogiochi di ultima generazione.

risparmio 2 today

Infine, ultimo ma di certo non per importanza, scegliete sempre dispositivi alla più alta classe d’efficienza energetica. Un dispositivo di classe A+++, infatti, consuma sensibilmente di meno rispetto ad esempio un dispositivo di classe F.