Ferro da stiro, il metodo per risparmiare è favoloso: con una semplice accortezza dimezzi i consumi

Le bollette mensili rispettivamente dell’energia elettrica e del gas dei prossimi mesi saranno davvero altissime: questo a causa dei recenti conflitti tra Ucraina e Russia. Secondo alcuni studi, infatti, il prezzo delle bollette è lievitato di ben il 50% (e anche più, in certi casi) rispetto alle bollette del 2021.

Il governo italiano ha cercato di porvi rimedio ovviamente, con diversi aiuti rivolti alle famiglie e agli enti pubblici, ma resta comunque il grande problema delle famiglie più numerose, che spesso non riescono a permettersi il pagamento delle bollette elettriche e del gas.

ferro 1 lgvshopping

Vediamo quindi alcuni accorgimenti pratici e utili per cercare di consumare di meno, riflettendosi così in un sensibile risparmio sulle prossime bollette dell’energia da pagare.

Oggi vi parliamo in particolare modo del ferro da stiro, uno degli elettrodomestici senz’ombra di dubbio più utilizzati all’interno dell’ambiente di casa, per stirare i propri indumenti e togliere le pieghe indesiderate che si vengono a formare durante il lavaggio dei capi.

Il primo consiglio che vi sentiamo di dare è quello di sfruttare ovviamente le fasce biorarie: esistono fasce d’orario infatti in cui stirare (così come utilizzare tutti gli altri elettrodomestici di casa), è molto più conveniente, e queste sono concentrate soprattutto nelle ore serali della giornata, il sabato e la domenica (per tutto il giorno intero). Già questo consentirà di per sé di fare un notevole risparmio, e pagare meno le bollette dell’energia elettrica.

Altri consigli utili

Un altro consiglio che vi possiamo fornire è quello di cominciare a usare il ferro da stiro già mentre si sta scaldando nelle fasi iniziali, e poi successivamente spegnerlo staccando la spina una volta che la temperatura finale da noi desiderata si sarà raggiunta. Il ferro da stiro, infatti, ha la capacità di mantenere per abbastanza tempo la temperatura raggiunta, e il nostro consiglio è quello di partire dai vestiti che hanno bisogno di temperature più basse.

Questo in particolare avrà un effetto duplice: da una parte infatti avremo un risparmio sostanziale di tempo, dal momento che inizieremo a stirare prima, dall’altra avremo anche un grande risparmio energetico, che anche in questo caso influirà in maniera positiva sul prezzo delle bollette.

ferro 2 stayon

Nel caso dell’acquisto di un nuovo ferro da stiro, poi, tenete sempre bene a mente la classe d’efficienza energetica d’appartenenza. Un ferro da stiro di classe A+++ (ovvero la classe attualmente più alta disponibile sul mercato) consumerà sensibilmente di meno rispetto ad un corrispettivo ferro da stiro di classe energetica E, e questo si rifletterà come sempre sul prezzo delle bollette dell’energia elettrica.