Riscaldamento, saluta definitivamente il consumo: con questi semplici trucchetti non piangerai più

I prossimi mesi autunnali e invernali saranno davvero difficili e ostici da un punto di vista economico. Questo a causa del rincaro dell’energia (sia elettrica che del gas), dovuto principalmente ai conflitti che si sono verificati negli ultimi mesi in Ucraina e che si stanno perpetrando nei mesi a venire.

Secondo alcune statistiche, infatti, le bollette mensili dell’energia elettrica e del gas hanno subito un rialzo del 50% rispetto alle corrispettive dell’anno scorso, rappresentando a tutti gli effetti una grossa inflazione.

termosifoni 1 consumartoriit

Fortunatamente il governo italiano non si è tenuto con le mani in mano, emanando diversi decreti che sono volti ad aiutare le famiglie più bisognose (entro determinati valori di ISEE prefissati), così come i patronati e le imprese.

Nonostante questo però, sempre più famiglie rischiano di andare incontro alla soglia di povertà, dal momento che non riescono più a sostenere il pagamento di queste bollette mensili dell’energia elettrica e del gas, così ingenti.

Questo problema si acuisce adesso, con le stagioni autunnali e invernali che portano con sé il freddo, e la conseguenza necessità di riscaldamento all’interno dell’ambiente domestico. Ecco quindi che vi diamo alcuni consigli per risparmiare il più possibile sui consumi del gas, in modo tale da risparmiare sensibilmente sul pagamento delle prossime bollette mensili.

Consigli utili

Innanzitutto il primo consiglio che vi diamo è quello di regolare in maniera adeguata la temperatura della caldaia, settandola nella modalità inverno, a una temperatura indicativamente compresa a cavallo tra i 50 e i 60 gradi. Ancor meglio nel caso in cui disponessimo di termosifoni in alluminio, in cui possiamo settore la temperatura anche a temperature inferiori, attestandosi sui 50 gradi centigradi circa. Molto importante, inoltre, è una regolare manutenzione della caldaia, che va controllata a cadenza annuale.

Molto utile in tal caso anche l’installazione di un termostato, che permette di controllare in maniera più che efficiente l’utilizzo e il funzionamento della caldaia. Nel caso del termostato, la temperatura ideale da impostare si aggira circa sui 19 gradi centigradi. Molto utile anche programmare le fasi di accensione e spegnimento, in modo tale da avere tutto sotto controllo e a portata di mano.

riscaldamento 1 gruppomade

È importante inoltre evitare di utilizzare i riscaldamenti a lungo nel corso delle ore notturne: sarà inutile in questo caso andare a riscaldare ambienti che non utilizziamo. Per questo è preferibile utilizzare una termocoperta, che consuma sensibilmente meno di un impianto di riscaldamento e consente, con poca energia, di risparmiare sensibilmente sulle bollette mensili del gas.