Bonus elettrodomestici, in arrivo una pioggia di soldi: affrettatevi ad approfittarne

A causa del recente conflitto in Ucraina, i prezzi dell’energia stanno aumentando sempre più in tutto il mondo, scatenando una vera e propria crisi energetica. I prezzi delle bollette dell’energia (sia elettrica che del gas) di riflesso sono aumentati, portando quasi al lastrico milioni e milioni di famiglie italiane.

Ormai numerosissimi nuclei familiari rischiano infatti di andare incontro alla soglia di povertà, dal momento che non possono permettersi di pagare bollette dell’energia praticamente raddoppiate nei costi rispetto all’anno scorso.

bonus 1 icer

Fortunatamente il Governo ha prontamente reagito alla situazione, emanando diversi decreti che vengono in aiuto alle famiglie più bisognose (con ISEE al di sotto di un determinato valore), enti pubblici come i patronati e le imprese.

Buone notizie anche per quanto riguarda un nuovo bonus riguardante gli elettrodomestici. La legge di bilancio del 2022 ha infatti recentemente confermato uno sconto del 50% sull’acquisto dei mobili per casa e degli elettrodomestici, in modo tale da alleviare la spesa a milioni e milioni di italiani che ne hanno bisogno per il rinnovo dei loro dispositivi quotidiani domestici.

Le regole sono molto semplici e chiare: si ha diritto a una detrazione pari al 50% dell’importo totale degli acquisti, riguardanti esclusivamente beni ad uso casalingo. Chiaramente il bonus non è infinito, ma presenta un importo massimo d’acquisto pari a 10’000 euro, oltre la quale gli acquisti non vengono più coperti da bonus. Sono coperti tutti gli acquisti effettuati entro la prossima data del 31 dicembre 2022.

I requisiti per il bonus

L’unico requisito richiesto per l’agevolazione del bonus elettrodomestici consiste nell’aver ristrutturato l’immobile (a cui sono destinati gli eventuali mobili o gli elettrodomestici) in una data precedente l’acquisto dei suddetti. Un’altra caratteristica importante è da tenere a mente è che gli elettrodomestici acquistabili devono essere necessariamente con una classe energetica non inferiore alla A. Ricordiamo che classi energetiche alte garantiscono un minor consumo energetico, che a fronte di un costo iniziale più alto, porterà ad un considerevole risparmio sul lungo termine nei mesi e anni a venire.

Fanno eccezione a questa regole le lavatrici, per cui è prevista l’agevolazione pari al 50% a partire dalla classe energetica E o superiore, in base a quanto riportato dalla guida 2022 dell’Agenzia delle Entrate. Lo stesso per quanto riguarda le lavastoviglie e la lavasciuga, mentre infine per i frigoriferi e i congelatori sarà valido un elettrodomestico a partire dalla classe energetica F o superiore.

bonus 2 trovaprezzi

Per chi fosse interessato ad approfondire la questione nei più minimi dettagli, la legge di bilancio 2022 è facilmente consultabile cliccando su questo indirizzo.