Netflix, il disastro annunciato: non potrai più vedere nulla tranquillamente

Nel corso degli ultimi anni, le piattaforme di streaming stanno riscuotendo sempre più successo a livello mondiale.

Da Netflix, a Disney Plus, ad Amazon Prime Video per finire poi con Apple TV+, l’offerta è ormai davvero ampia e alla portata di tutte le tasche: con pochi euro (soprattutto se utilizzati in condivisione con altre persone) l’offerta di serie tv, film e programmi è davvero ampissima, e riesce a garantire centinaia se non migliaia di ore d’intrattenimento.

Netflix 1 ispazio

Dopo mesi e mesi di voci di corridoio che si facevano sempre più insistenti, è arrivata la conferma: è in dirittura d’arrivo il nuovo piano di Netflix, che prevede pubblicità al suo interno.

Si chiama nella fattispecie “Netflix Base con pubblicità“: il piano in questione prevede un prezzo inferiore a quello normale presente già da tempo, con 5.49 euro al mese contro i 7.99 euro del piano normale. La differenza principale con il piano normale consiste appunto nelle pubblicità, che vanno a inserirsi all’interno delle serie tv: secondo quanto dichiarato dalla stessa compagnia, ci saranno mediamente 4 o 5 minuti di pubblicità per ogni ora di streaming fruita su Netflix, con spot che vanno rispettivamente dai 15 ai 30 secondi.

Il nuovo piano di Netflix con all’interno le pubblicità sarà disponibile nella fattispecie a partire dal prossimo mese, più precisamente dal prossimo 3 novembre. Per la prima fase di roling iniziale, il piano con pubblicità sarà disponibile rispettivamente in 12 paesi del mondo, tra cui (in ordine alfabetico) Australia, Brasile, Canada, Corea, Francia, Germania, Giappone, Italia, Messico, Regno Unito, Spagna e Stati Uniti.

Differenze con gli altri piani

In questo piano la qualità video sarà pari a quella del piano base già esistente, con risoluzione fino a 720p, e non sarà possibile scaricare i contenuti, a differenza dei piani più costosi. Alcuni film e serie tv, inoltre, non potranno essere trasmessi e riprodotti a causa di alcune restrizioni legate alle licenze, anche se la compagnia ha dichiarato che sta lavorando per risolvere.

Ricapitolando, a partire dal prossimo 3 novembre, in Italia gli utenti avranno la possibilità di scegliere rispettivamente tra il piano base con pubblicità (a 5.49 euro al mese), il piano base senza pubblicità (a 7.99 euro al mese), lo standard (a 12.99 euro al mese) e infine il Premium, da 17.99 euro al mese.

netflix 2 Netflix

Ricordiamo che anche Disney si muoverà in tal senso, con l’introduzione di un piano di Disney Plus che prevederà le pubblicità. Questo in particolare verrà lanciato nei primi giorni di dicembre, nonostante non sia stata ancora comunicata una data d’uscita effettiva.