Ferro da stiro, ti distrugge la bolletta: ecco come risparmiare i tuoi amati risparmi

Cerchi di risparmiare e ridurre il costo delle bollette, ma non sai dove mettere mano. Esistono dei trucchetti che puoi applicare quando passi il ferro da stiro.

Sempre più italiani si ritrovano ad affrontare i rincari dell’energia. Molti cercano dei modi per risparmiare, c’è chi è alla ricerca di metodi per ridurre i consumi del energia sperando di abbassare il costo della bolletta a fine mese.

donna passa ferro da stiro

Con l’aumento dei prezzi dell’energia e del gas, diventa sempre più difficile risparmiare continuando, al contempo, a mantenere le nostre regolari abitudini.

Ci sono purtroppo dei casi in cui determinati elettrodomestici devono continuare ad essere utilizzati. In questi casi è importantissimo apprendere trucchi e metodi che ci consentono di risparmiare energia.

Esistono trucchetti che potete applicare alla vostra vita quotidiana per diminuire i consumi. Uno di questi trucchetti che vi possiamo consigliare riguarda il ferro da stiro.

Il corretto uso del ferro da stiro

Nelle nostre case il ferro da stiro è fondamentale, senza di esso non sapremmo come rimuovere le pieghe da abiti e tessuti di vario genere. Come ogni altro elettrodomestico in casa, se non lo utilizziamo in maniera adeguata potrebbe comportare uno spreco di energia.

Questi sprechi ad oggi gli vogliamo evitare, perché andrà a pesare sul prezzo mensile della bolletta della luce. Prima di parlare del metodo economico ed efficace che consente di ottenere un risparmio di elettricità, cerchiamo di capire proprio come si utilizza correttamente il dispositivo.

Indipendentemente dalla tipologia di ferro da stiro di cui disponiamo in casa, dobbiamo prima seguire le corrette indicazioni fornite dalla casa produttrice, al fine di mantenere l’elettrodomestico per più tempo possibile. Questo per evitare di dover acquistare un nuovo ferro da stiro prima del tempo.

Un aspetto che spesso si sottovaluta riguarda la detersione e la pulizia del dispositivo stesso. Infatti, il contatto con vestiti e stoffe freschi di bucato espone costantemente il ferro ad agenti chimici e prodotti per la detersione.

I residui di detersivi, ammorbidenti e additivi andranno a contatto con il nostro elettrodomestico che, se non ripulito dopo l’utilizzo, potrebbe usurarsi molto prima. Il che si tradurrà sia in un consumo maggiore di energia elettrica, in quanto per funzionare correttamente il dispositivo consumerà di più, sia in un maggiore rischio di usura.

Un utilizzo corretto del ferro da stiro prevede dunque, innanzitutto, di prestare particolare attenzione ad additivi e detersivi, i cui residui vengono a contatto con la piastra di ferro dell’elettrodomestico. Per ovviare a questo inconveniente, comunque, basta detergere accuratamente la piastra dopo aver utilizzato il ferro da stiro.

 

Come risparmiare

Oltre ai residui di detersivi e ammorbidente, c’è un altro inconveniente da considerare quando utilizziamo il ferro da stiro ma vogliamo risparmiare energia. Infatti, quando si utilizza questo dispositivo, è necessario prestare particolare attenzione alla presenza di eventuali residui di calcare sulla piastra o nel serbatoio.

Il calcare aumenta la quota di energia necessaria per il funzionamento del ferro stesso, cosa che comporta uno spreco di elettricità ogni qualvolta utilizziamo il dispositivo. Tuttavia, basta utilizzare un metodo facilissimo per poter aumentare l’efficienza del ferro da stiro, per eliminare il calcare ed eventuali accumuli e per risparmiare energia.

Il metodo in questione prevede l’utilizzo di un prodotto che più o meno tutti possediamo nelle nostre cucine. Stiamo parlando dell’aceto. Basta infatti realizzare una mistura contenente un cucchiaio di aceto e acqua. Si suggerisce di aggiungere di realizzare un anticalcare naturale seguendo queste quantità:

  • 2/3 di aceto
  • 1/3 di acqua.

danna passa ferro da stiro mentre è al telefono

Nel caso in cui si utilizzi la mistura per ripulire il serbatoio del ferro da stiro da tracce di calcare, basta lasciarla all’interno del serbatoio stesso per un periodo che va dai 15 ai 30 minuti, per poi rimuoverla.

Se gli accumuli di calcare invadono la piastra del ferro da stiro invece che il suo serbatoio, compromettendone le funzionalità e causando uno spreco di elettricità, come possiamo risparmiare energia?

Anche in questo caso, occorre rimuovere gli eccessi ed i residui calcarei. C’è un secondo ingrediente che può aiutarci, il bicarbonato. Basta creare un anticalcare naturale con tre parti di bicarbonato di sodio e una di acqua e utilizzare questa sorta di pasta pulente per eliminare il calcare. Infine, la piastra va detersa con acqua.