Buco nero, finalmente sappiamo cosa succede all’interno: una tragedia saperlo così

Lo sai se finisci in un buco nero diventi uno spaghetto? La scoperta storica rivela la vera natura dei buchi neri, gli scienziati rimangono sbalorditi.

I buchi neri sono campioni nel nascondersi, se non emettono radiazioni per noi sono invisibili. Ora per la prima volta gli scienziati sono riusciti a trovare un buco nero al di fuori della Via Lattea usando un nuovo metodo, ovvero cercando le stelle in un orbità binaria che però orbita attorno al nulla.illustrazione buco nero mentre assorbe la luce

 

Si chiama NGC 1850 BH1 ed è relativamente piccolo. Lo hanno trovato nella Grande Nube di Magellano, una galassia nana in orbita attorno alla Via Lattea a circa 160 mila anni luce.

“Simile a Sherlock Holmes che rintraccia una banda criminale dai loro passi falsi, stiamo guardando ogni singola stella in questo ammasso con una lente. Il risultato mostrato qui rappresenta solo uno dei criminali fra i più ricercati, ma quando ne hai trovato uno, sei sulla buona strada per scoprirne molti altri, in diversi gruppi”, dichiara l’astrofisica Sara Saracino, della Liverpool John Moores University.

Il problema è che secondo gli astronomi i buchi neri dovrebbero essere molti di più, solo nella Via Lattea se ne stimano 100 milioni. Questi nuovi metodi aiuteranno gli esperti a trovare la risposta su come sia la vera natura di questi misteriosi corpi.

La spaghettificazione

Sui buchi neri c’è ancora molto da scoprire e spesso tendiamo a farci idee sbagliate sul loro conto. Esempio: I buchi neri non sono buchi e non sono neri. Questi incredibili corpi celesti furono concepiti da Albert Einstein prima ancora che si avesse la certezza della loro esistenza, decenni dopo furono studiati a fondo da Stephen Hawking.

L’astrofisica e divulgatrice scientifica Dr. Becky Smethurst ha scritto A Brief History of Black Holes, raccontando tanti aspetti affascinanti della loro natura e soprattutto quello che succederebbe se ci cadessimo dentro. Accadrebbe la famosa “spaghettificazione.modello illustrativo che mostra come avviene il fenomeno fisico della spaghettificazione

 

Cosa dovrebbe essere la spaghettificazione: “La spaghettizzazione significa essenzialmente che la gravità ai tuoi piedi sarebbe più forte che alla tua testa e ti allungheresti come dei spaghetti mentre cadi sempre più vicino al buco nero. È un’immagine piuttosto morbosa“, ha dichiarato la dottoressa Smethurst in un’intervista a Newsweek.

Mentre cadi oltre l’orizzonte degli eventi, avrai tutta la luce dell’universo piegata nei tuoi occhi, per un breve momento. E poi, oltre a questo, non sappiamo affatto cosa vedresti, se sarebbe incredibilmente luminoso lì dentro, se ci sarebbe la completa oscurità, o se vedresti qualche altra forma di materia che semplicemente non conosciamo. Perché al momento, secondo la nostra comprensione delle leggi della fisica, non abbiamo idea di cosa c’è oltre l’evento orizzonte“.

“Ma è interessante vedere come cambierebbe la tua concezione del tempo: non appena hai superato l’orizzonte degli eventi, qualsiasi direzione nello spazio è anche il futuro. Non c’è passato perché non puoi mai uscirne”, conclude la dottoressa nel spiegare questo affascinante fenomeno fisico.