Netflix, arriva la bomba: abbonamento a prezzo devastante | Un regalo vero da parte del colosso americano

Netflix è senz’ombra di dubbio uno dei servizi di streaming più importanti e attualmente utilizzati al mondo (nonostante abbia purtroppo registrato una consistenza perdita d’utenti nel primo trimestre del 2022, con circa 200’000 abbonamenti in meno), assieme agli altri due colossi del settore, rappresentati rispettivamente da Amazon Prime Video e Disney Plus. 

Vi avevamo parlato nei giorni scorsi dell’arrivo in futuro del piano di Disney Plus con pubblicità, analogamente a quanto sta succedendo con Netflix. Sebbene l’arrivo del piano Netflix con pubblicità fosse inizialmente previsto per dicembre, le carte in tavola ora potrebbero cambiare: stando infatti a quanto riportato dalle voci di corridoio del celebre portale americano Deadline, infatti, il nuovo piano di Netflix potrebbe vedere la luce addirittura già a novembre di quest’anno, con ben un mese d’anticipo rispetto a quanto originariamente preventivato.

 

Netflix passione tecnologica 

I dettagli del nuovo abbonamento

Al momento non si conoscono ancora i dettagli sui prezzi dell’abbonamento in questione (anche se si vocifera aggirarsi indicativamente a cavallo tra i 7 e 9 dollari statunitensi al mese), anche se l’esistenza di questo piano d’abbonamento con pubblicità potrebbe eventualmente creare del malcontento generale tra il pubblico in futuro.

Secondo alcune delle voci di corridoio che sono girate nel corso di questi giorni, la pubblicità che comprenderebbe questo piano d’abbonamento avrebbe una durata di circa 4 minuti per ogni ora di visione, anche se non è ancora stato confermato dalla compagnia di streaming.

Netflix – passionetecnologica

Inoltre, stando sempre a queste indiscrezioni, contrariamente agli altri piani d’abbonamento già esistenti, non sarà possibile scaricare contenuti per una visione off-line.

Non sappiamo ancora se questa voce sull’arrivo del nuovo abbonamento a novembre sia vera o meno, pertanto non ci resta che attendere ulteriori dichiarazioni ufficiali da parte del colosso americano (presumibilmente in arrivo nel corso delle prossime settimane) per saperne di più e conoscere più dettagli a riguardo.