Configurare (al meglio) la posta elettronica su Android

da

Condividilo sui Social Network…
Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+14Share on LinkedIn0Pin on Pinterest0Email this to someone

Sembrerà banale, ma la configurazione della posta elettronica su smartphone o tablet Android può essere effettuata attraverso numerose modalità, altamente personalizzabili. Gli Androidiani si saranno domandati almeno una volta quale sia la differenza dei due client di posta predefiniti installati di serie sui dispositivi Android, “Gmail client” ed “e-Mail Client”.

La convinzione più diffusa è quella di dover configurare il proprio account Gmail sull’applicazione dedicata e tutte le altre caselle di posta sull’altro client e-mail tramite configurazione POP3, IMAP ed EXCHANGE. Peccato che in questo modo saremo costretti ad utilizzare due applicazioni differenti per gestire le nostre caselle di posta ed avremo il dramma di avere le notifiche push disponibili solo sull’account Gmail.

Tuttavia, non tutti sanno che esiste un sistema per configurare l’applicazione Android Gmail e leggere al suo interno tutta le nostre caselle di posta, anche differenti da Google, senza dover configurare altri client sullo stesso dispositivo. Il sistema è comodo e vantaggioso, perché avremo tutto sincronizzato in tempo reale con il vantaggio della modalità push. I messaggi provenienti dai vari account di posta saranno suddivisi da apposite etichette che provvederemo a configurare.

Il client di posta Gmail per Android con la casella di posta Google configurata in modalità Mail Fetcher. Le etichette indicheranno la provenienza delle mail. E’ naturalmente possibile impostare gmail per rispondere sempre alle mail dai rispettivi indirizzi di provenienza, automaticamente.

La centralizzazione della posta di account differenti, avviene grazie al sistema denominato Mail Fetcher, ovvero l’integrazione della posta elettronica proveniente da diversi account non necessariamente Google. Con questa modalità potremo per esempio leggere la nostra posta Yahoo, libero, Hotmail ed altro all’interno della casella Gmail che funzionerà da motore e client predefinito.

Attivare Mail Fetcher (procedura ufficiale) per integrare la posta su Gmail:

1. Accedere dal browser (meglio se Google Chrome) alla propria casella Gmail.
2. Fare clic sull’icona a forma di ingranaggio  in alto a destra e selezionare Impostazioni.
3. Aprire la scheda Account e importazione. (Per i domini Google Apps, aprire la scheda Account.)
4. Nella sezione Controlla la posta con POP3 fare clic su Aggiungi account email POP3.


5. Inserire l’indirizzo email completo dell’account che si desidera collegare, quindi fare clic su Passaggio successivo.

6. Gmail proporrà delle impostazioni standard relativamente alle porte di comunicazione, occorre verificarle ed eventualmente correggerle manualmente. Una volta terminato occorrerà inserire la Password.

7. Selezionare una delle opzioni seguenti:

  • Lascia una copia del messaggio scaricato sul server (Se spuntata i messaggi saranno prelevati, conservati su Gmail ed eliminati dall’account originario).
  •  Usa sempre una connessione protetta (SSL) quando scarichi la posta
  • Applica ai messaggi in arrivo l’etichetta (Selezionare l’etichetta nella quale convogliare le mail di questo account, è possibile crearne una nuova).
  • Archivia messaggi in arrivo

8. Fare clic su Aggiungi account.
9. Una volta aggiunto l’account correttamente, potrai scegliere se impostarlo come indirizzo personalizzato. Fare clic su  per impostare un indirizzo mittente personalizzato ed usare Gmail per inviare messaggi con l’indirizzo email che hai appena configurato. In questo modo riceveremo le email dei nostri account su Gmail e potremo rispondere con i rispettivi indirizzi, differenti da quello Google.

In questa schermata è possibile impostare da quale account è possibile rispondere in modo predefinito.

Al termine dell’operazione avremo tutte le nostre caselle di posta visibili all’interno del portale Gmail sia sul nostro dispositivo Android che sul web nella pagina di posta Google.

Naturalmente, gli eventuali account Exchange dovranno essere configurati all’interno del client e-mail classico di Android e non potranno essere convogliati in Google con questa procedura.

Se ti serve una guida con i parametri di configurazione delle principali caselle di posta elettronica ti consigliamo di leggere l’articolo appropriato:

Parametri dei principali operatori email

RIPRODUZIONE RISERVATA ©

 

Condividilo sui Social Network…
Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+14Share on LinkedIn0Pin on Pinterest0Email this to someone

Protetto da Copyscape