Sviluppo software personalizzato: quando richiederlo

Sviluppo software personalizzato

Il software personalizzato è la soluzione IT che permette di ottenere un applicativo sviluppato in base alle proprie esigenze di business, con tutte le funzionalità di cui l’azienda ha bisogno. È una soluzione senza compromessi: il lavoro di sviluppo viene portato avanti in totale collaborazione e ascolto del cliente, per garantire un risultato su misura e fedele alle aspettative.

La soluzione custom è l’alternativa ai software a pacchetto, ovvero soluzioni pre-built, di proprietà di terze parti. Quale scegliere, quindi? Dipende! Per cercare di dare una risposta a questa domanda, è bene stilare in primis i pro e i contro dei software personalizzati e di quelli a pacchetto. Le soluzioni custom permettono di scegliere le componenti e le funzionalità in base ai propri processi di business: il software viene creato in base alle esigenze dell’azienda; nel caso dei software a pacchetto invece, è l’azienda che deve adeguare i propri processi all’applicativo, utilizzando spesso solo una parte delle funzionalità offerte.

I costi di un software personalizzato

Per quanto riguarda i costi: il software personalizzato comporta un costo di progetto tendenzialmente maggiore ma proporzionato ai componenti richiesti. Oltre all’investimento iniziale, inoltre, non esistono costi ricorrenti: il software (ed il suo codice sorgente) diventa di proprietà dell’azienda che l’ha commissionato, svincolandola da qualsiasi forma di dipendenza dal fornitore.  I software a pacchetto hanno invece un costo generalmente inferiore in fase di startup, ma, oltre all’investimento iniziale, una tantum, occorre considerare i costi ricorrenti (generalmente annuali) delle licenze, costi che peraltro sono spesso vincolati da condizioni contrattuali che impongono uplift e adeguamenti all’indice dei prezzi al consumo. Insomma, per valutare quale soluzione adottare e definire il total cost of ownership di un software occorre avere sempre un approccio che guardi al lungo termine.

Sviluppo software personalizzato

Il costo, dunque, non è un elemento che ci permette di scegliere con certezza tra questi due tipi di soluzioni, così come non lo è nemmeno il rischio. Infatti, se è vero che, generalmente il rischio di un progetto realizzato con un software personalizzato è maggiore (budget e deadline non sempre vengono rispettati) occorre tenere in considerazione che il software a pacchetto che scegliamo oggi e su cui adeguiamo, con notevole sforzo, i nostri processi produttivi, potrebbe non essere in grado, in futuro, di supportare adeguatamente cambiamenti nelle esigenze di business legati a mutamenti del mercato. Anche in questo caso, quindi, è l’approccio di lungo periodo che deve essere tenuto in considerazione.

Qual è il tipo di problema che intendo risolvere
Se il software da implementare risponde ad esigenze core dell’azienda, a quelle caratteristiche che la differenziano dai competitor, è preferibile scegliere la fornitura di un software personalizzato, altrimenti, per le attività standard o al contorno, non ha assolutamente senso reinventare la ruota ed è preferibile scegliere soluzioni a pacchetto.

Creazione software personalizzati: come richiederla

Il software personalizzato viene sviluppato da un’azienda di sviluppo software, a seguito di una richiesta da parte del cliente. A seguito di questa, viene condotto un assessement del parco applicativo aziendale e viene prodotta un’offerta, in base alle necessità e alle richieste del cliente. La durata del progetto varia in base alle richieste e alla mole di componenti da sviluppare e in base alle scadenze concordate con il cliente. Gli applicativi sviluppati possono essere di ogni tipo: tante, ad esempio, sono le aziende che scelgono lo sviluppo di un software gestionale personalizzato, che garantisca loro la massima flessibilità nella gestione delle fasi commerciali e produttive. Altre ancora optano per soluzioni integrative ad applicativi già in uso, così da ottenere funzioni non previste nei pacchetti acquistati. Interessante poi è la possibilità di sfruttare un progetto di sviluppo software personalizzato per implementare in stadi diversi i vari moduli, con un approccio che garantisca la massima scalabilità, in modo da commisurare strada facendo effort e budget, ma iniziando fin da subito ad usufruire delle nuove funzionalità.

I vantaggi della realizzazione di un software personalizzato
  • Maggiore flessibilità nella manutenzione e nell’innovazione delle componenti del software;
  • Maggiore efficienza grazie alla possibilità, in quanto software proprietario, di monitorare la performance del software e di sviluppare componenti in grado di ottimizzare i processi aziendali e a ridurne i costi;
  • Totale sicurezza dei dati e delle informazioni interne: il software è proprietario dell’azienda committente e solo questa e i programmatori- fornitori possono accedere alle informazioni. Inoltre, è possibile intervenire sul codice sorgente;
  • Riduzione dei costi: l’investimento iniziale verrà ammortizzato nel tempo, a differenza dei costi annuali di licenza previsti dai software a pacchetto.

Realizzazione software personalizzato: a chi rivolgersi

Nel valutare lo sviluppo di un software personalizzato, è importante affidarsi a un’azienda di consulenza informatica che possa dimostrare di avere la necessaria professionalità ed esperienza. Questo perché, visti i costi di uno sviluppo custom, un team di professionisti saprà indirizzarti verso il tipo di soluzione più vantaggiosa per la tua realtà. Nel rivolgersi a un’azienda di consulenza informatica, è necessario valutare bene le tecnologie utilizzate per lo sviluppo dell’applicativo e la propensione del fornitore a proporre soluzioni stabili e stack tecnologici innovativi. Da questo punto di vista, le ultime novità in tema di sviluppo software interessano tutti gli elementi principali di un applicativo: il back-end, il front-end e il database.

Back-end

Le architetture monolitiche sono state abbandonate a favore di soluzioni basate su microservizi: grazie a questa struttura, le fasi di development e di deploy sono più veloci, permettendo la riduzione del time-to-market. Inoltre, grazie alla suddivisione dell’applicativo in servizi indipendenti, il software diventa più semplice ed economico da manutenere e la sua gestione più flessibile e decentralizzata. A livello di framework di sviluppo e componenti infrastrutturali, Spring e i container di Docker permettono di accentuare i vantaggi di un’architettura a microservizi.

Front-end

Le tecnologie ad oggi più diffuse per il software personalizzato sono React e Angular. È importante che l’azienda di informatica sia in grado di proporvi la soluzione più adatta al vostro progetto. Assicuratevi che il vostro fornitore abbia competenze sugli stack tecnologici di mercato più consolidati, per poter valutare al meglio la soluzione migliore per voi.

Conclusioni e consigli

Ogni progetto ha le sue caratteristiche specifiche e peculiarità ed è importante scegliere aziende altamente skillate. Per riassumere brevemente le caratteristiche che la software house deve necessariamente avere: saper ascoltare le esigenze dei clienti, fornire le soluzioni tecnologiche più performanti e adatte al contesto e tenere sempre presente la mission del cliente. L’esperienza è un altro valore da non sottovalutare nella scelta del fornitore: tra le aziende di consulenza informatica e di sviluppo software personalizzato italiane più esperte e innovative, c’è senz’altro l’azienda fiorentina Omnia Group che, da oltre 25 anni, opera nel settore e vanta uno staff di oltre 50 tecnici informatici.

RIPRODUZIONE RISERVATA ©

Redazione di Passione Tecnologica
La redazione di PASSIONEtecnologica.IT il sito italiano dedicato alla tecnologia.