Consacrazione Cinese dello Smartphone Meizu Pro 6 Plus

da

In passato su Passione Tecnologica abbiamo già parlato di smartphone cinesi, soffermandoci particolarmente su affidabilità e convenienza degli stessi. Oggi proviamo a cambiare prospettiva, focalizzandoci su potenza e tecnologia dei super smartphone asiatici. Il Meizu Pro 6 Plus è un terminale prodotto dall’azienda di Zhuhai, rilasciato sul mercato cinese alla fine del 2016. Si tratta di un dispositivo estremamente tecnologico, ricco di funzionalità interessanti e design accattivante. Seguo Meizu dai tempi del Meizu MX4 Pro e posso assicurarvi, che in pochi anni, i loro dispositivi sono cresciuti moltissimo, sfiorando la perfezione negli ultimi smartphone.

Meizu Pro 6 Plus, il necessario per essere al Top

Se i primi terminali Meizu sembravano semplici agglomerati di tecnologica, composti da elementi presi qua e là da differenti produttori, oggi le cose sono differenti. Il Meizu Pro 6 Plus, ma anche il fratellino Pro 6, sono dispositivi differenti, più lavorati e studiati per soddisfare anche i clienti più esigenti e ambiziosi. A partire dal display Super Amoled, davvero stupefacente per uno smartphone, con risoluzione 2K di 2560×1440 pixel. Ricordo il mio vecchio Meizu Mx4 Pro, che aveva un display della stessa risoluzione ma di tipo IPS: davvero i paragoni non reggono, non aveva la stessa brillantezza e luminosità e consumava un sacco di batterie in più rispetto a questo modello. Anche la fotocamera è cresciuta molto, grazie all’intuizione di Meizu di abbassare il numero di megapixel (siamo arrivati a 12) dei precedenti top di gamma Meizu, a favore di una maggior qualità e apertura ottica (ƒ/2.0). Risultato: foto migliori e più stabili, anche in condizione di scarsa luminosità. Nulla da dichiarare sul processore Exynos 8890, preso in prestito da Samsung e davvero a proprio agio su questo dispositivo.

Dettagli che Fanno la Differenza

Meizu Pro 6 dispone del tasto fisico (che personalmente ritengo fondamentale) e presenta funzioni molto interessanti quali il 3D Press, che permette di riconoscere la pressione del dito sul tasto fisico, visualizzando alcune funzionalità delle app in anteprima. Il lettore di impronte digitale è sempre stato eccellente sui Meizu ma la funzione Live Finger Detection, integrata sul Pro 6 Plus, permette di sbloccare il dispositivo, posizionando il dito in qualsiasi direzione sul lettore. La precisione del modulo Finger Print consente di monitorare le pulsazioni cardiache fino a 50 volte al secondo. Il connettore di alimentazione è di tipo USB Type-C e supporta lo standard USB 3.1; pensate che per trasferire 1GB di informazioni, dallo smartphone al PC, servono solo 10 secondi. In ambito energetico, all’interno di Meizu Pro 6 Plus si trova una potente batteria a ricarica rapida da 3400 mAh, non rimovibile.

Il Prezzo Cresce, ma il Prodotto vale Davvero

Gli smartphone Meizu sono acquistabili anche in negozi fisici, a cominciare dalla catena Unieuro. Il Meizu Pro 6 Plus versione italiana costa 549€, cifra non esattamente abbordabile, soprattutto se confrontata con i top di gamma del produttore cinese, rilasciati negli anni precedenti. Tuttavia, parliamo di un dispositivo di primissima qualità, che non deve invidiare nulla ai top di gamma più blasonati e famosi come Samsung e iPhone. Parliamoci chiaro: un paio di anni fa pagai 387€ il mio Meizu MX4 Pro, dispositivo che all’epoca era un top di gamma, con qualche piccolo problemino.

Meizu MX4 Pro (Destra) e MX5 (Sinistra), provati in passato da Passione Tecnologica

Oggi il dispositivo di punta Meizu costa circa 200€ in più, vero, ma quando e se dovessi scegliere di tornare al mondo Android – nel frattempo ho ceduto al fascino degli iPhone – questa sarebbe la mia scelta ideale. Del Meizu Pro 6 Plus apprezzo moltissimo anche il design, compatto e futuristico al tempo stesso, in grado di svelare sentori di robustezza e tecnologia, al tempo stesso. Lo spessore di soli 7,3 mm, coadiuvato dal peso di soli 158 g, lo rendono davvero ideale da trasportare.

Processore: Samsung Exynos 8890

Architettura Samsung Exynos M1

Exynos M1 Quad-core da 2 GHz + ARM® Cortex®-A53™ Quad-core da 1,5 GHz (versione da 64GB)

Exynos M1 Quad-core da 2,3 GHz + ARM® Cortex®-A53™ Quad-core da 1,6 GHz (versione da 128GB)

GPU ARM Mali-T880 MP10/12

RAM LPDDR4 : 4GB

Capacità: 64/128GB

Display 2K da 5,7 pollici

Tecnologia display olografico AOD 2560 x 1440

PPI 518

Luminosità 600 cd/m² 

Tecnologia Super AMOLED

Fotocamera con Stabilizzatore Ottico a 4 assi

Sensore Sony IMX386 CMOS da 12 Megapixel

Flash a 10 Led circolare

Fotocamera Anteriore: 5 mpx

UFS 2.0 da 128 GB

Sensore pulsazioni cardiache

Riconoscimento impronte digitali mTouch

Batteria da 3400 mAh

Sistema Operativo Android Marshmallow 6.0.1

Custom: Flyme 6 in Italiano

Frequenze Utilizzabili

Dual Sim LTE/4G Quadri Banda (850/900/1800/1900)

RIPRODUZIONE RISERVATA ©