La sicurezza personale è smart con il bracciale Amyco

da

Vivere nel ventunesimo secolo significa condividere la vita di tutti i giorni circondati da molti gadget tecnologici, di ogni genere e utilità. Il bracciale Amyco è uno di questi, oggetto apparentemente semplice che in realtà nasconde funzionalità smart, utili e potenzialmente vitali. Questo bracciale permette ai soccorsi, in caso di emergenza e pericolo, di ottenere le nostre informazioni personali più utili e difficili da ottenere diversamente.

Il bracciale Amyco e il pacchetto customizzazioni con 30 maglie e 3 cover colorate differenti.

Il bracciale Amyco e il pacchetto customizzazioni con 30 maglie e 3 cover colorate differenti.

A cosa serve il bracciale Amyco

Il bracciale Amyco permette ad uno smartphone o tablet con lettore NFC di accedere rapidamente, in caso di necessità, al database con i nostri dati anagrafici, i recapiti telefonici di parenti o conoscenti, eventuali regimi terapeutici e alimentari. Il suo scopo principale è quindi quello di informare i soccorritori sui nostri dati personali, in caso di incidente o situazione pericolosa e di agevolare i contatti con i nostri familiari o conoscenti. Tuttavia, come vedremo di seguito, anche gli operatori provvisti di dispositivi NFC potranno fruire dell’utilità di questo bracciale smart.

amyco-bracciale-02

La struttura e il modulo NFC

Amyco è un semplice bracciale modulare, composto da diversi elementi in gomma termoplastica con certificazione anallergica. Tutti gli elementi del cinturino sono estraibili (basta sfilarli) per adattarlo facilmente alla dimensione del proprio polso. All’interno dell’elemento centrale di Amyco si nasconde un tag NFC che consente di avvicinare il dispositivo allo smartphone avviando, sul browser del telefono, la pagina web del produttore, con le indicazioni per controllare i dati personali del proprietario, utili in caso di incidente o soccorso. La funzione Self help, se attivata, consente di inviare un sms di allerta ad un numero preimpostato, semplicemente avvicinando il braccialetto allo smartphone o tablet tramite sistema NFC. L’elenco degli smartphone compatibili è disponibile sul sito ufficiale.

La parte posteriore del tag nfc del bracciale Amyco.

La parte posteriore del tag nfc del bracciale Amyco.

Configurazione molto semplice

Una volta aperta la confezione la configurazione di Amyco si presenta davvero semplice. Basta indossare il braccialetto, accedere alla pagina https://my.amyko.it, registrare il dispositivo e compilare la propria scheda personale con le informazioni pubbliche e private che ci riguardano. A questo punto il braccialetto sarà pronto per custodire tutte le nostre informazioni, necessarie ai soccorritori in caso di necessità. Le informazioni presenti nella propria pagina personale possono essere modificate in qualsiasi momento, implementando la propria fotografia e informazioni quali anagrafica, gruppo sanguigno, allergie, patologie e farmaci assunti.

Amyco-come-funziona

Amyco funziona anche senza NFC

Il tag NFC non è l’esclusiva di questo dispositivo; grazie all’etichetta identificativa, posta sotto la cover in plastica del modulo centrale, potremo utilizzarlo con la funzione Direct Call per chiamare il numero di telefono di un familiare o utilizzare il codice numerico di colore verde per visionare i nostri dati da smartphone, tablet e pc direttamente sul sito ufficiale.

L'etichetta identificativa posta sul bracciale.

L’etichetta identificativa posta sul bracciale.

La diffusione del bracciale Amyco procede alla grande anche se per renderlo davvero efficace dovrà essere diffusa la sua cultura all’interno di ospedali e nella mente di tutti gli operatori sanitari nazionali. I campi di utilizzo di Amyco sono naturalmente molteplici: farlo indossare a bambini, anziani e sportivi, potrebbe essere già un ottimo punto di partenza.

Per ulteriori approfondimenti e per acquistarlo potete visitare il sito ufficiale del progetto.

RIPRODUZIONE RISERVATA ©