Benq XL2730Z, gaming monitor per giocatori incalliti

da

Negli ultimi anni le console hanno soppiantato, almeno in parte, l’uso del personal computer come strumento per giocare. Tuttavia, i nostalgici del gaming su pc sono tutt’altro che defunti, disposti a spendere preziosi quattrini pur di avere un computer pressoché perfetto, che possa soddisfare al meglio le proprie esigenze di giocatori. Per questo motivo la scelta del monitor diventa fondamentale al pari di una tastiera o di un buon mouse. Benq presenta il monitor XL2730Z, modello dedicato ai giocatori professionisti che non badano a spese.

benq_XL2730Z_display

CONTENUTO E PRIMA INSTALLAZIONE – Abbiamo provato per voi questo monitor e dobbiamo dire che l’attesa è stata premiata. La confezione oltre al monitor contiene diversi accessori, in particolare: un cavo di alimentazione, cavi HDMI, DVI e USB, il manuale utente con un CD driver, la cover protettiva e un dispositivo S Switch. Questa ricchezza di contenuti ci fa capire l’elevato livello complessivo del prodotto tanto che non sarà necessario acquistare altro e la cover ci tornerà particolarmente utile per proteggere il monitor nel caso di lunghi periodi di inutilizzo. L’installazione del display è abbastanza immediata, e non prevede particolari difficoltà; grazie al dettagliato manuale fornito in bundle con pochi e semplici passaggi saremo in grado di rendere operativo il monitor.

CARATTERISTICHE E SPECIFICHE – Il Benq XL2730Z è l’evoluzione del modello XL2720Z uscito nel 2014, e che ha ricevuto un grande consenso da parte della clientela. Il nuovo dispositivo riprende in gran parte il design del predecessore, da cui differisce veramente di pochi particolari. La linea della cornice dello schermo e la parte centrale del monitor presenta un design decisamente classico e lineare, mentre sul retro troviamo uno stile caratterizzato da più personalità; in particolare la base e il supporto verticale contengono inserti in plastica di colore rosso che migliorano il design, e lo rendono meno uniforme. La cornice del display misura circa 17 mm e circonda un grande pannello da 27 pollici in formato 16:9; sul lato destro troviamo, oltre al pulsante di accessione, altri 5 tasti che permettono di operare nelle impostazioni del monitor. Sulla parte sinistra è presente un HUB con due porte USB, un’uscita audio jack alla quale potremo collegare una cuffia. La chicca finale è rappresentata dal supporto di metallo ad estrazione, utile per riporre le cuffie dopo l’uso. Sulla parte bassa della cornice troviamo, in posizione centrale il logo Benq, mentre la parte superiore è completamente pulita. Sul retro troviamo un pannello che raccoglie le connessioni video (VGA, DVI e HDMI), la presa di alimentazione, e una porta micro USB che serve a connettere il controller S-Switch che verrà poi alloggiato nell’apposito spazio presente sulla base del monitor. Per concludere, il supporto verticale del monitor risulta essere molto robusto; è dotato anche una comoda maniglia utile in caso di brevi spostamenti. A seguire vi elenchiamo le principali caratteristiche del monitor:

  • Tipo di pannello: Led
  •  Dimensioni LCD: 27 pollici
  •  Massima risoluzione: 2560×1440
  • Tempo di risposta: 1 ms
  • Refresh rate: 144Hz
  • Contrasto: 1000:1
  • Tecnologia AMD Free-Sync

IL CONTROLLER S-SWITCH – Benq fornisce nella dotazione della periferica, come per il precedente modello, un comodo e pratico controller remoto chiamato S-Switch. Rispetto alla serie XL2720Z in cui il controller era una “estensione” della base del monitor, in questa versione Benq ha preferito optare per una più classica periferica di forma rotonda. Dotato di cinque tasti e di una rotellina tipo mouse, consente di muoversi tra le impostazioni del menù in maniera rapida, e senza la necessità di usare i pulsanti sul monitor. Tre tasti permettono di impostare altrettanti profili di gioco, subito disponibili e alla portata di un click,ottimizzando le impostazioni in base al gioco che si è scelto di eseguire. Infine altri due tasti, uno per tornare indietro ed uno per la regolazione automatica della modalità video.

benq_XL2730Z_sswitch

PROVA SUL CAMPO – Questo monitor della Benq è stato studiato e ottimizzato per una tipologia ben specifica di videogiochi, ovvero gli FPS comunemente detti “sparatutto”. Per verificare la bontà e le prestazioni della periferica, abbiamo testato tre titoli ben conosciuti dagli appassionati del settore; la serie Battlefield (3 e 4), Metro 2033, il tutto spinto da un pc di buona potenza. Nei giochi provati abbiamo potuto constatare un livello di prestazioni davvero ottimo, con immagini dettagliate, sempre ben definite e per nulla sfuocate, anche nelle situazioni di gioco più frenetiche. Il monitor grazie alla tecnologia Motion Blur Reduction, migliora in maniera automatica la nitidezza degli oggetti in movimento, mostrando una qualità delle immagini sorprendente. L’opzione Black eQualizer inoltre massimizza la visibilità e preserva i dettagli critici illuminando le scene scure. Grazie al controller S Switch è possibile cambiare le impostazioni OSD in maniera rapida, così da ottenere la migliore resa visiva nel modo più rapido possibile e rendere ancora più coinvolgente l’esperienza di gioco.

CONCLUSIONI – Il BenQ XL2730Z si è dimostrato un monitor molto interessante da recensire, in grado di offrire funzionalità e prestazioni al top della categoria. Questo dispositivo si propone come periferica di assoluto livello, offre tempi di risposta bassissimi, frequenza di aggiornamento a 144Hz, e supporto alla tecnologia Freesync in grado di eliminare problemi tipici del gaming come lo stuttering, il tearing e il lag. Se siete alla ricerca di un ottimo schermo di gioco con una vasta gamma di caratteristiche avanzate il modello XL2730Z è una scelta eccellente, a patto di fare i conti con un prezzo di acquisto non alla portata di tutte le tasche.

RIPRODUZIONE RISERVATA ©