La Mercedes continua a dominare la F1

La Mercedes 2020

Come avviene da ormai cinque stagioni a questa parte, anche quest’anno Lewis Hamilton sembra imbattibile. Il sei volte campione del mondo britannico, a bordo della sua Mercedes, continua a dominare ogni singola gara dal primo all’ultimo giro del weekend e la sensazione è che in ottica 2021 per gli avversari la situazione non potrà che peggiorare. In vista dei cambi regolamentari previsti per il 2022, invece, sia Charles Leclerc a bordo della Ferrari che Max Verstappen a bordo della Red Bull, sono decisamente più fiduciosi, anche se a partire dall’anno prossimo i due giovani fenomeni dovranno vedersela anche con Fernando Alonso. L’asturiano, di ritorno in F1 dopo tre anni sabbatici, pare non accusare l’inesorabile incedere del tempo e alla soglia dei 40 anni è convinto di essere competitivo in ottica titolo mondiale.

Hamilton-Mercedes: connubio invincibile?

Da quando la Formula 1 decise di passare dagli storici motori V6 ai motori ibridi, il campionato ha riservato pochissime sorprese. La Mercedes, che già stava lavorando al progetto con diversi anni di anticipo rispetto ai diretti avversari, ha saputo gestire in modo eccelso il vantaggio accumulato nel tempo, dando vita a un vero e proprio dominio incontrastato. Solo durante il matrimonio tra la Ferrari e Schumacher avevamo infatti assistito a una simile superiorità sia dal punto di vista del motore, sia del telaio ma anche delle singole componenti meccaniche. Lewis Hamilton, sei volte campione del mondo, dopo aver perso il titolo contro Rosberg nel 2016, non ha sbagliato più una mossa e continua a mettere in fila record su record. Se è vero che, eccezion fatta per Leclerc e Verstappen, Lewis è di gran lunga il pilota più forte nel circus, è altrettanto vero che sulla superiorità delle Frecce d’Argento rispetto agli altri team non c’è nessun dubbio. Entrambe le macchine Mercedes, sia quella di Hamilton che quella di Bottas, soprattutto in qualifica possono gestire un vantaggio di un secondo al giro sulle dirette inseguitrici, il che rende le vetture della casa di Stoccarda a dir poco invincibili. Per fortuna, a ogni modo, in F1 l’imprevisto è sempre dietro l’angolo e dopo la penalizzazione ricevuta in Austria a seguito del contatto con Albon, questa volta la vittoria di Hamilton è stata messa a rischio da una foratura dello pneumatico nell’ultimo giro del Gran Premio di Silverstone. Nonostante la foratura e nonostante sia stato costretto a compiere quasi un giro su tre sole ruote, anche in quell’occasione Lewis ha portato a casa la vittoria e non è un caso che secondo le scommesse sportive di Betway, a quota 1,50, al 4 di agosto il britannico sia il favorito indiscusso per la vittoria del titolo iridato.

Leclerc e Verstappen attendono i cambi regolamentari del 2022

Contro questa Mercedes e contro questo Lewis Hamilton è praticamente impossibile lottare per il titolo. Nel corso degli anni l’ha capito prima Sebastian Vettel, poi Max Verstappen e, infine, Charles Leclerc. Questi ultimi, sebbene abbiano fatto intravedere sprazzi di talento puro e siano generalmente riconosciuti come gli unici in grado di battere il britannico a parità di vettura, sino a oggi non sono mai riusciti a giocarsela alla pari. È successo in qualche occasione, quando per una singola gara e per la configurazione specifica del circuito la Red Bull o la Ferrari sono state più veloci della Mercedes. Ciò, tuttavia, è accaduto assai raramente e l’impressione è che quest’anno e il prossimo accadrà ancora più di rado. In ottica 2022, invece, tutto può cambiare e tutte le scuderie dovranno essere brave a farsi trovare pronte e competitive nel momento in cui il nuovo regolamento tecnico della F1 entrerà in vigore. Le modifiche regolamentari sono state pensate e studiate proprio per diminuire il gap tra le vetture e per far sì che non si vedano mai più distacchi nell’ordine del secondo al giro. Le Mercedes, tuttavia, in queste stagioni hanno innovato di anno in anno abituandoci a tutto e chissà che non riescano a dominare anche nella F1 del futuro.

Prospettive 2020

Nell’attesa che il ciclo Mercedes finisca, Leclerc e Verstappen lavorano per migliorarsi Gran Premio dopo Gran Premio al fine di farsi trovare pronti nel momento in cui le Frecce d’Argento faranno un passo falso, lasciando finalmente agli avversari qualche chance di vittoria. Verstappen quest’anno ha già raggiunto l’impresa di vincere davanti a Lewis Hamilton, la seconda gara di Silverstone, quella del 70° anniversario. Rimarrà un caso isolato per il 2020?

RIPRODUZIONE RISERVATA ©

Redazione di Passione Tecnologica
La redazione di PASSIONEtecnologica.IT il sito italiano dedicato alla tecnologia.