Come emulare Internet Explorer 8 su Windows 10

da

Windows 10 ha mutato radicalmente il concetto di Browser, con l’arrivo di Microsoft Edge. Molti professionisti hanno dovuto adeguarsi all’arrivo del nuovo software, cercando di far funzionare, alla meglio, pagine web e piattaforme intranet, che in passato lavoravano solo con Internet Explorer.Ripristinare Windows 10

 

 Un rimedio per i problemi di Navigazione 

Fortunatamente, Microsoft ha pensato di affiancare al Browser Edge di Windows 10, anche Internet Explorer 11, nascondendolo nella cartella C:\Program Files\Internet Explorer. Difatti, molti portali funzionano correttamente solo utilizzando versioni più vecchie del browser , come Internet Explorer 8, che su Windows 10 non è possibile installare. In questi casi, può arrivare in nostro soccorso un potente strumento, che ci permette di emulare Internet Explorer 8 su Windows 10 e far funzionare le piattaforme più datate, ancora utilizzare da aziende, uffici e professionisti.

Internet Explorer 8 su Windows 10

 Emulazione di Internet Explorer 8 su Windows 10 

Gli strumenti di sviluppo del Browser sono stati completamente rivisti e integrati alla perfezione su Windows 10. Si tratta di utility indirizzate sia agli sviluppatori di siti web che a coloro che desiderano operare, in modalità simile a quella di precedenti versioni di Internet Explorer.

Utilizzare Internet Explorer 8 su Windows 10 ed emulare versioni precedenti del browser:

  • Aprire Internet Explorer;
  • Accedere alla pagina web incriminata;
  • Premere il tasto F12;
  • Selezionare il Tab “Emulazione”;
  • Scegliere dal menu a tendina di “Modalità documento” o “Stringa agente utente” la versione di Internet Explorer che vogliamo emulare (dalla 6.0 in avanti).
  • Navigare in modalità emulata senza chiudere la finestra degli strumenti di sviluppo.

L’emulazione permetterà al portale di funzionare e sarà operativa fino a quando lo strumento di sviluppo rimarrà aperto. Il consiglio è quello di rifilarlo in fondo alla pagina fino a quando dovremo utilizzare la piattaforma obsoleta.

Internet Explorer 8 su Windows 10

 Emulazione Explorer anche con Edge 

Lo strumento di emulazione è disponibile naturalmente anche per il browser consumer Edge e si richiama esattamente nella stessa modalità, premendo il tasto F12. Molti di voi potranno provare a settare alla voce “Stringa agente utente” la versione di Internet Explorer che vorremmo emulare. Se la piattaforma da utilizzare richiede però particolari settaggi nell’area sicurezza e policy del browser, come controlli Active X, Java script o simili, sarà il caso di lasciar perdere e puntare tutto sull’emulazione diretta con Internet Explorer.

 Strumenti (tosti) per gli sviluppatori 

Microsoft ha introdotto nei i suoi browser un ambiente davvero ricco e completo per gli sviluppatori di pagine web. Oltre alle opzioni di emulazioni dei Browser citata in precedenza, tramite il richiamo con il tasto F12 sarà possibile utilizzare lo strumento “DOM Explorer”, che permette di visualizzare la struttura delle pagine Web in tempo reale direttamente sul browser, consentendo la modifica del codice HTML in modalità dinamica.

Internet Explorer 8 su Windows 10

In parallelo, lo strumento “Console” permette di interagire con il codice in esecuzione, visualizzando errori, avvisi e messaggi del linguaggio eseguito dal portale. Lo strumento “Rete” è molto prezioso e fornisce informazioni dettagliate sulle richieste di rete coinvolte nel caricamento e nel funzionamento delle pagine Web.

Internet Explorer 8 su Windows 10

Infine lo strumento “Memoria”, il quale tiene traccia dell’uso delle risorse assorbite dalla pagina Web, per poter scoprire facilmente i moduli del portale che utilizzano più memoria, le cause dell’aumento e le modalità di risoluzione del problema.

Internet Explorer 8 su Windows 10

RIPRODUZIONE RISERVATA ©